GIAMBATTISTA VALLI E MAISON MARGIELA: COLLEZIONI FIABESCHE DURANTE LA PARIS FASHION WEEK

Parigi continua ad essere sotto i riflettori. L’ottava giornata di fashion week ha visto la presenza di due grandi nomi all’apice del successo. Se da un lato Giambattista Valli rimane fedele alla sua estetica deliziosamente femminile e dalle silhouettes romantiche, Maison Margiela alla guida di John Galliano si fa portavoce di uno sperimentalismo in rottura coi canoni estetici tradizionali. Tra perfezione e imperfezione, delicatezza e rigidità, le due maison si presentano agli antipodi. Il bianco e il nero. Ma oggi tutto cambia. Una vena utopica e ottimista prende il sopravvento su entrambi fronti. Valli e Margiela alla Paris Fashion Week dimostrano perché sono i padroni indiscussi del settore.

GIAMBATTISTA VALLI, UNA FIABA A LIETO FINE

Giambattista Valli presenta la collezione primavera-estate 2022 in presenza, restando fedele al suo stile. Le tonalità candide e tenui si armonizzano con l’esuberante quantità di tulle, chiffon e miniabiti in pizzo. Le stampe floreali vanno a braccetto con balze e ricami di foglie di edera. Il tutto contornato dalle ormai classiche piume di struzzo. Niente spazio per gli eccessi. Valli propone una collezione controllata su misura per una clientela posh, sognatrice di un’estate in riviera anni ’70. Una favola romantica che prende connotati eterei, celestiali. Giambattista Valli si riconferma lo stilista amato dalle donne desiderose di restare al passo coi tempi. Da tutte coloro che ricercano eleganza e raffinatezza, fantasticando la Saint-Tropez delle star del cinema classico.

Margiela Paris Fashion Week

LA CO-ED DI MAISON MARGIELA ALLA PARIS FASHION WEEK

John Galliano continua sulla scia della collezione Haute Couture 2021. Letteralmente. Il filmato proposto per presentare la sfilata primavera estate 2022 non è nient’altro che il sequel di A Folk of Horror Tale, nome della collezione Couture. La narrazione si snodava attraverso una fantasia che collegava immagini storiche di pescatori olandesi con una comunità immaginaria di giovani sopravvissuti della Maison Margiela, arenati insieme su una costa. Ora tutto cambia.

Margiela Paris Fashion Week

Co-Ed è la collezione primavera-estate 2022, ispirato al suo prêt-à-porter genderless. È l’inizio di una nuova era, lontana dalla metafora pandemica. Utopica certamente, ma ottimista più che mai. E il mondo di pescatori continua ad essere la linfa vitale del direttore creativo. Gli stivali tabi monocromatici in rosso, giallo e blu traggono spunto dai trampolieri da pesca. E sono bio-degradabili per una generazione attenta al clima. E immersa in trench coats dagli orli volutamente aperti e leggeri strati di tulle sovrapposti. Rock n’roll e ambientalista, ecco Maison Margiela nel 2022.

Margiela Paris Fashion Week

Leggi anche: Moda e arte contemporanea corrono parallele, nella sfilata di Dior alla Paris Fashion Week 2021

Leggi anche: A Parigi sfila la collezione Balenciaga Primavera Estate 2022 di Demna Gvasalia: streetwear, couture e Fortnite e Simpsons

Leggi anche: Dopo Milano e l’alta moda di Venezia, Valentino torna a sfilare a Parigi per la p/e 22. Piccioli e Venturini pensano a nuovi inizi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *