Archivio Categoria: Life

Allarme furti nei negozi di abbigliamento

Il lancio di nuove collezioni, le festività e i fine settimana sono i momenti in cui si registrano più furti nei negozi di abbigliamento. Gli articoli più rubati? Pantaloni, e poi pullover e camicie. Lo dice la ricerca “Retail Security in Europe. Going beyond Shrinkage“, realizzata da Crime&Tech, spin-off dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, che ha coinvolto retailer provenienti da 11 Paesi europei, evidenziando che le differenze inventariali corrispondono all’1,5% del fatturato del 2017. Le perdite annue per i retailer europei dell’apparel ammontano a 375 milioni di euro. Una fetta importante è dovuta a motivazioni di natura non criminale, come le restituzioni di prodotti difettosi (da non confondersi con il wardrobing, pratica fraudolenta per cui un capo d’abbigliamento viene acquistato, indossato una sola volta con etichetta ancora intatta e poi restituito in negozio, ottenendo un rimborso totale). Tra le novità, la recente R-Turn Tag, studiata per contrastare proprio i resi fraudolenti.

 

 

 

 

Fonte: Ansa

Primo farmaco a base di Cannabis nell’Unione Europea

Cannabis, primo farmaco autorizzato nell’Ue: “Aiuterà bambini affetti da epilessia”

Via libera al primo farmaco a base di cannabis in tutti i Paesi membri dell’Unione europea. A seguito dell’approvazione da parte dell’Agenzia europea per i medicinali (Ema), la cura di origine vegetale, realizzata dal laboratorio britannico GW Pharma, potrà essere utilizzata per il trattamento di due forme rare, ma gravi, di epilessia infantile. Con l’apertura del mercato europeo ai derivati della cannabis inizia anche la corsa al nuovo business del settore farmaceutico.

Benefici per i pazienti

Il primo disco verde da parte del Chmp (Comitato per i medicinali a uso umano) all’Epidiolex apre dunque la strada a una soluzione orale di cannabidiolo “destinata al trattamento delle convulsioni associate alla sindrome di Lennox-Gastaut e sindrome di Dravet”, si legge nel parere positivo. Il farmaco non contiene alcun componente psicoattivo della cannabis, ma è capace di “ridurre l’iperattività dei neuroni” aiutando a “a gestire le convulsioni”, scrivono gli esperti. Viene indicato come trattamento da utilizzare “in associazione con clobazam, per pazienti di età pari o superiore a 2 anni”. Se ne raccomanda comunque una prescrizione da parte di “medici con esperienza nel trattamento dell’epilessia”.

Il nuovo business

Diversi studi calcolano che il neonato mercato della cannabis terapeutica potrebbe raggiungere quota 50 miliardi di euro entro il 2025. Una buona notizia per la britannica GW Pharma, impresa sviluppatrice del farmaco quotata in borsa, che lo scorso anno ha registrato un fatturato superiore ai 14 milioni di euro. I suoi ricavi del prossimo anno, secondo gli analisti di mercato, potrebbero superare quota 110 milioni.

Fonte: agrifoodtoday.it

Scuola: un prof su 5 è supplente

A settembre la scuola italiana aprirà con 1 supplente su 5 in cattedra. Lo dicono i sindacati e lo confermano i numeri: i docenti italiani sono oltre 800 mila; i supplenti oscillano tra i 120 mila secondo la Flc Cgil e i 180 mila calcolati dalla Uil, fino ai 200 mila per il giovane sindacato Anief. Di fatto “Quota 100” ha accelerato la carenza di prof: i pensionamenti, in seguito al provvedimento, sono stati 17.807 che si aggiungono ai 15.371 pensionamenti ordinari. Quest’anno poi i posti lasciati liberi dai pensionati “Quota 100” non verranno coperti da personale di ruolo: le domande potevano arrivare all’Inps entro febbraio e i numeri non sono stati elaborati nei tempi utili. Di qui il numero alto di supplenti che si profila alla riapertura delle scuole.

 

 

 

 

 

Fonte: Ansa

Nel futuro Università sempre più Carbonio Free grazie allo studio del clima

Una rete di università, con oltre 7 mila istituzioni in sei continenti, si è impegnata ad attuare un piano contro l’emergenza climatica che prevede, con la collaborazione degli studenti, i loro edifici e campus ‘carbonio free’ entro il 2030 o, al più tardi entro il 2050. Il piano prevede, inoltre, maggior impegno nella ricerca a favore del clima e nell’inserimento dell’educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile nei programmi educativi, nei campus e nelle attività di sensibilizzazione delle comunità.

Tra le università che hanno aderito all’iniziativa ci sono, tra le altre: l’Università di Strathmore, in Kenya, la Tongji University in Cina, la KEDGE Business School in Francia, l’Università di Glasgow nel Regno Unito, la California State University negli USA, l’Università di Guadalajara in Messico. ”I giovani di tutto il mondo ritengono che le scuole, i college e le università abbiano impiegato troppo tempo per rispondere all’attuale crisi climatica”, ha detto Inger Andersen, direttore esecutivo del programma delle Nazioni Unite per l’ambiente, sottolineando che “non c’è più tempo da perdere”. “Ciò che insegniamo plasma il futuro – ha aggiunto – per questo accogliamo con favore l’impegno delle università a diventare neutrali dal punto di vista climatico entro il 2030 e ad intensificare i loro sforzi nei loro campus”.

 

 

 

 

Fonte: Ansa

Eventi nel Cilento: Massimo Ranieri in concerto a Sanza il 25 agosto

Massimo Ranieri in concerto 2019, Sanza (SA), 25 agosto 2019 al Meeting del Cervati, con lui sul palco ci saranno grandi nomi della musica italiana per un viaggio nella canzone napoletana declinata in versione jazz. Stefano Di Battista ai sassofoni, Enrico Rava alla tromba e al flicorno, Rita Marcotulli al pianoforte, Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria.
“Malìa”, sorprende per eleganza e originalità: nella loro rielaborazione morbida e spesso intessuta di assoli ammalianti, i brani acquistano nuova eleganza grazie alla voce dell’artista, dando vita a un mix ironico e frizzante tipico dell’espressività partenopea, ma al tempo stesso elegante e pieno di sfumature dal sapore americano.

 

 

 

 

Fonte: calendarioeventicilento.it

Perchè al giorno d’oggi si cerca l’amore sui siti web o sui social ?

I migliori siti di incontri italiani online e incontri sono sempre più popolari ed è normale! Dopotutto fanno parte della logica delle evoluzioni in materia di incontri, di libertinaggio e di seduzione. Da sempre le nostre abitudini si adattano alle nuove tecnologie che lo si voglia o meno: questo vale anche per gli incontri amorosi! I siti di incontri al top approfittano della tendenza 2.0 già da qualche anno. Il numero di questi siti aumenta sempre di più ed è consigliato di consultare le recensioni siti incontri che forniscono una classifica che facilita la scelta. Basta con gli annunci nelle pagine incontri sui quotidiani come: “uomo cerca donna 35-40, 175cm, occhi blu, per uscite culturali e gastronomiche”. Basta con gli incontri deludenti.

I siti di incontri online gratis o no sono la nuova soluzione per permetterti di conoscere single che ti convengono e semplicemente permetterti di trovare l’amore ma anche di trovare un amico per chi cerca amici. Gli incontri on line permettono di poter determinare e circoscrivere meglio il single che si vorrà incontrare. Con gli incontri online guadagni tempo rispetto agli incontri nella vita reale poiché non disponi di tutti gli strumenti di selezione che desideri. Incontrare l’uomo o la donna che ti corrisponde meglio in Italia, è possibile e non è mai stato tanto semplice grazie agli incontri online! Desideri stabilire una relazione amorosa stabile o piuttosto effimera? Nessun problema, troverai online tutti i tipi di profilo. Nel mondo virtuale, non vai di fretta, puoi prendere tutto il tempo che vuoi per assicurarti che il single che pensi incontrare corrisponde veramente alle tue aspettative. Ciò era impensabile e impossibile nella vita reale appena qualche anno fa.

 

 

 

Fonte: migliorisitiincontri.it

Influencer Instagram, guadagni da sballo…

Soldi a bizzeffe per un solo post su Instagram. È la realtà quotidiana che vivono gli influencer più potenti del mondo. La Instagram Rich List 2019 redatta da Hopper HQ, società inglese che si occupa di marketing e social network, ha stilato la classifica delle celebrities che guadagnano di più.

Vediamole.

1. KYLIE JENNER 

In testa c’è Kylie Jenner, 22 anni, conosciuta grazie al reality show «Al passo con i Kardashian» che documenta la vita della famiglia Kardashian/Jenner.

Prezzo di un post: 1.266.000 dollari
Numero di follower: 141 milioni

2. ARIANA GRANDE

Seconda in classifica Ariana Grande, 26 anni, cantante, compositrice e attrice statunitense.

Prezzo di un post: 996.000 dollari
Numero di follower: 159 milioni

3. CRISTIANO RONALDO

Solo terzo il calciatore Cristiano Ronaldo, giocatore della Juventus.

Prezzo di un post: 975.000 dollari
Numero di follower: 175 milioni

 

 

 

Fonte: IlMattino

Wayfarer Bridge, grande successo per Ray-Ban

Ray-Ban si conferma una delle linee di occhiali da sole più vendute anche nel 2019.

Quest’anno, il marchio, ormai italiano da circa 20 anni, ha lanciato il Wayfarer double bridge.

Disponibile in nero ed in altri colori, il Wayfarer è l’occhiale da sole più venduto di sempre

Lanciato negli anni ’80 grazie anche al successo del film “The Blues Brothers”, il Wayfarer è l’occhiale preferito dagli under 50.

Ray-Ban, quindi, guarda avanti e al già citato wayfarer, ha aggiunto  il double-bridge.

Il successo era  assicurato, successo confermato!

#Rayban #Wayfarer