Archivio Categoria: Experience

ABSOLUT RAINBOW TRA MODA E PRIDE CON IL NUOVO TEMPORARY A MILANO

Absolut Rainbow 2021 Limited Edition- L’edizione limitata che celebra i 40 anni del brand a supporto della comunità LGBTQ+

Si può gustare la nuova Absolut Rainbow 2021 Limited Edition: dal 21 al 27 giugno in via Lecco 10 a Milano.

 L’ occasione è quella del Pride Month 2021 con uno spazio nel cuore di Porta Venezia, storicamente il quartiere gay friendly di Milano. Un grande dehors con i colori dell’arcobaleno racconta dell’inclusività di Absolut e qui si può degustare la nuova limited edition ABSOLUT Rainbow 2021.

I cocktail da provare sono dei twist, delle rivisitazioni dei classici, come l’Absolut Mule, l’Absolut Tonic e l’Absolut Lemon, infine Absolut Pride.

E venerdì 25, sabato 26 le serate centrali della settimana Pride di Milano, l’Absolut Rainbowbar sarà animato da uno speciale entertainment. Andrea Ratti e Sergio Tavelli, dj resident del club Plastic di Milano saranno i protagonisti di uno speciale djset e saranno affiancati da iconici cubisti del Plastic di Milano.

Absolut ha voluto portare in questo nuovo temporary store i valori di inclusivitàdiversità di identità e di opinionefiducia nel cambiamento che ci sono cari: è solo l’apice di un lavoro costante, che negli ultimi 40 anni ha sempre supportato la libertà d’espressione e il confronto costruttivo tra le persone”, afferma Elena Pedrazzi Brand Manager Pernod Ricard. “Il concetto del mixing people, da sempre presente nel DNA del brand, riconosce nella diversità degli individui un valore aggiunto e conferma ancora oggi l’impegno dell’azienda nell’affermare che a prescindere dal sesso, dalla religione e dal colore della pelle, siamo tutti liberi e uguali, ma con caratteristiche uniche, differenti che ci rendono chi siamo”.

Dal 1981 Absolut supporta la comunità LGBTQ+ sostenendo fermamente che un mondo colorato, senza alcun tipo di barriere linguistiche, sessuali sia qualcosa per cui lottare.

Il design della bottiglia

In occasione dei 40 anni con la limited edition Absolut Rainbow 2021, l’azienda vuole rendere omaggio a Gilbert Baker, l’artista americano e attivista per i diritti LGBTQ+ noto per aver ideato nel 1978 la bandiera arcobaleno, diventata negli anni non soltanto un simbolo di inclusionepace e amore, ma emblema di apertura e piena consapevolezza che il mondo è un’inestimabile ricchezza fatta di colori unici e infiniti.

Il design della bottiglia realizzata in collaborazione con la Gilbert Baker Foundation, un’organizzazione no-profit con sede a New York fondata nel 2017 con l’obiettivo di portare avanti l’eredità del designer-attivista, è una rielaborazione dell’iconica bottiglia realizzata nel 2008 con Gilbert stesso.

La bandiera, protagonista assoluta della bottiglia, è realizzata con colori metallici, vivaci, che prendono vita da diverse angolazioni grazie al liquido che funziona come una lente di ingrandimento. Sul retro della bottiglia compare la scritta Sway It with Pride”, che rende omaggio ad un artista rivoluzionario e alla sua eredità, che ancora oggi continua a vivere.

La limited edition Absolut Rainbow 2021 fa parte della campagna #IRL (in real life), lanciata a gennaio 2021 dall’azienda e sottolinea l’importanza, in questo momento storico, dell’essere uniti anche se a distanza, nell’attesa del giorno in cui si potrà tornare a stare liberamente insieme nella vita reale.

NOA, IL PRIMO “WORLDWIDE TASTING” RESTAURANT NELLA CITTÀ DI NAPOLI

Nel cuore di Napoli, in via Filangieri, apre NOA il primo raffinato worldwide tasting restaurant della città con il meglio della tradizione enogastronomica di tutti i Paesi del mondo. 

C’è chi porta la cucina di Napoli nel mondo, e chi porta il food di tutto il mondo a Napoli. Come “NOA”, il nuovo prestigioso e raffinato ristorante inaugurato  a Via Filangieri, nel cuore di Napoli. 


NOA è il primo “worldwide tasting” restaurant di eccellenza della città, capace cioè di spaziare con la propria proposta enogastronomica nel mondo intero e riunire nel proprio menu, con una cucina fusion, i migliori piatti e vini provenienti dalle tradizioni di tutti e cinque continenti, dal Giappone alla Cina e dal Cile al Perù e al Messico, passando per Francia, Marocco, Brasile e tanti altri paesi. 


L’iniziativa rappresenta  la sfida di un gruppo di imprenditori napoletani di eccellenza del settore ristorazione, capitanati da Stefano Vitucci, che ha compiuto un approfondito lavoro di ricerca del personale affidandosi all’esperienza nazionale e internazionale di figure fondamentali come il general manager Giuseppe Gendolavigna, l’executive chef ucraino Alex Pochynok, la sommelier Flora Manzo e il barman Luca Spano.


Il progetto di rinnovamento dei locali di via Filangieri è stato curato dall’architetto Francesca Faraone con l’obiettivo di creare un “salotto nel salotto di Napoli”, uno spazio dall’atmosfera intima che richiama il verde e la natura piena di grandi foglie. 


NOA vanta inoltre un rooftop esclusivo dove poter cenare all’aperto in un vero e proprio giardino lontano dal caos urbano. 
Noa è un termine giapponese che indica quiete, star bene. Ma ha anche una origine polinesiana che indica tutto ciò che in una cultura è libero da vincoli ed è permesso, il lecito che si contrappone in modo chiaro e forte ai tabù e ai divieti di fare, desiderare, mangiare. 
Da qui la scelta del nome, NOA, una parola breve, determinata e facile da ricordare che racchiude un nuovo concept di ristorazione nel quale è permesso sperimentare per creare piatti dagli abbinamenti e gusti unici.  Una linea di cucina dalla forte personalità, senza legami con la tradizione, libera di osare. Un’esperienza emozionale di gusto, un viaggio alla scoperta di un menù ricco di proposte crude e cotte frutto di contaminazioni odori, sapori e colori e della lunga esperienza internazionale e cucina fusion dell’executive chef Alex Pochynok .  
La Wine list è frutto di un meticoloso lavoro di ricerca e selezione realizzato dalla sommelier Flora Manzo, con anni di  esperienza nel settore anche a Londra, e comprende il meglio dell’enologia mondiale con vini di eccellenza, fra gli altri, californiani, marocchini, francesi e cileni, apprezzati nel mondo ma spesso poco conosciuti in Italia. La carta dei vini di NOA è in grado di soddisfare tutte le esigenze e i gusti dei clienti e di abbinarsi in maniera opportuna ed esclusiva  a tutti i piatti della cucina fusion presenti nel menu. Stesso discorso per i cocktail, creati ad hoc dal barman Luca Spano.

World Cocktail Day

Perché non festeggiare con un ITALICUS Spritz?

ITALICUS Rosolio di Bergamotto accompagna l’arrivo della bella stagione con l’ITALICUS Spritz: uno spritz moderno, un’alternativa al classico aperitivo italiano per eccellenza, un cocktail semplice e fresco con i profumi agrumati del bergamotto e lo stile lineare e innovativo tipico di ITALICUS. Tre le versioni all’insegna dello stile e della leggerezza: ITALICUS Spritz, ITALICUS con soda al pompelmo e ITALICUS & Tonic.

a cura della redazione

Presentato il calendario ‘anti-lockdown’ con le tappe del vino d’Italia

Da maggio a dicembre 2021 in ‘viaggio’ con le piccole cantine.

Un lungo percorso attraverso le regioni italiane del vino: i vigneti, le famiglie, le tradizioni e l’innovazione. 

# Perché è meglio essere pronti a ogni evenienza (rossa, arancione o gialla).

# Perché ogni regione a vocazione vitivinicola ha una storia da raccontare.

# Perché ogni tappa supporta quel Made in Italy che ‘non molla’.

# Perché le piccole cantine sono tutte da scoprire, anche da casa propria.

21 aprile 2021, Verona. Poco importa quali saranno le misure a cui verremo sottoposti per sconfiggere una pandemia che ci affligge ormai da oltre un anno, le rispetteremo, ma limportante è esser pronti ad affrontare la sfida del tempo. Quella dei momenti migliori possibili con se stessi e con le persone con cui viviamo. A questo proposito i sommelier di WeTaste.Wine, wine club delle piccole cantine italiane, hanno deciso di condividere tutte le tappe dei prossimi mesi del 2021. Indicazioni, indizi e tempistiche su quali zone vitivinicole d’Italia verranno scelte, assaggiate e proposte a chiunque vorrà iscriversi al club. 

Perché ‘anti-lockdown’? 

Una cantinetta sempre aggiornata è un antidoto che può regalare serate indimenticabili, fornire argomenti di cui discutere, ispirare a viaggiare con la mente e a pianificare viaggi ‘veri’, magari proprio presso le cantine. Seguendo la traccia del calendario ci saranno ogni mese nuove cantine da esplorare, nuove storie da raccontare e tre percorsi da intraprendere. Nella sostanza una ‘mistery’ wine box di cui si scopre il contenuto solo al momento del celebrato unboxing. “Ma c’è da fidarsi?”, nella sezione ‘esplora‘ tutte le splendide piccole cantine spedite finora, delle chicche a conduzione familiare, appassionate, orgogliose e uniche: italiane. 

Se arrivasse davvero quel ‘liberi tutti’? 

Meglio ancora, quei fortunati che avranno aderito saranno ben forniti e preparati a ospitare tavolate epiche, celebrare pic-nic senza un domani e partecipare a party ad oltranza, il tutto facendo un figurone. La pace dei sensi, comunque vada. Non servirà mica ricordare che tutto questo va o andrà fatto sempre con moderazione? Altro che, soprattutto adesso, quindi fatelo con mo-de-ra-zio-ne. 

Ok, ma come funziona? 

Basta andare sul sito e iscriversi alla newsletter per ricevere gratuitamente la scheda del calendario 2021 con tutte le ‘tappe’ in programma e gli aggiornamenti su questo ‘eno-tour’ d’Italia. Uno strumento utile per scoprire nel tempo le cantine e le etichette scelte dal team di sommelier. Giunti a questo punto non resta altro che scegliere le modalità di adesione ai percorsi Discovery, Magnificent o Nature. Una dritta? Meglio 6 bottiglie da condividere con amici o parenti per risparmiare sulle spedizioni. “E se non volessi abbonarmi?“: per questo si può scegliere di ricevere la wine box anche solo per una volta oppure provare quelle dedicate a zone specifiche come ValpolicellaSoaveTai Rosso, ecc. 

Tutte qua le zone vitivinicole?!? 

Assolutamente no, siamo soltanto all’inizio del viaggio. Il calendario di WeTaste.Wine proseguirà il suo corso anche nel 2022, le regioni dedicate al vino in Italia sono davvero tante e la prospettiva è quella di esplorarle tutte e con il tempo che meritano. Una selezione che richiede tempo, passione e condivisione di un obiettivo in particolare: quello di celebrare il vino d’Italia a partire dalle piccole cantine.

WeTaste.Wine – Il wine club delle piccole cantine Italiane WeTaste.Wine è una piattaforma digitale italiana specializzata in percorsi di degustazione di vini italiani prodotti dalle piccole cantine. Esplorare l’Italia del vino e far conoscere realtà a conduzione familiare agli appassionati del vino è lo scopo principale dell’attività, che si concretizza in diversi percorsi di degustazione mensile – Discovery, Magnificent, Nature – oltre a wine box dedicate a specifici territori a vocazione vitivinicola. Per maggiori informazioni visitate www.wetaste.wine/it 

a cura della redazione

PREMIUM ZESTER: SEI LIMITED EDITION PER UN OGGETTO DI CULTO!

È trascorso un quarto di secolo, ma la grattugia Zester resta sempre un grande “classico”: l’espressione più completa ed efficace dell’alta qualità delle lame Microplane® che, affilate come rasoi, grattugiano gli alimenti senza danneggiarli o lacerarli.

Tutto ebbe inizio nel 1994 grazie al semplice gesto di una casalinga di Ottawa, intenta a preparare una torta all’arancia. Scontenta della sua vecchia grattugia, prese un nuovo utensile che il marito aveva portato a casa dalla loro ferramenta: si trattava proprio di una lima Microplane®. La donna decise di utilizzarla e rimase stupita: la scoperta di quanto questo strumento da falegnameria potesse tagliare meravigliosamente la scorza d’arancia gettò le basi del successo delle grattugie per alimenti Microplane®, che con il passare del tempo non solo hanno conquistato un posto d’onore in cucina, ma sono diventate un vero e proprio “must” irrinunciabile.
La caratteristica forma allungata, che ricorda proprio gli attrezzi da falegnameria da cui la Zester deriva, inizialmente era in vendita senza manico. Oggi, invece, viene proposta con un manico ergonomico soft-touch, disponibile in quattordici vivacissimi colori trendy che rendono unico e inconfondibile questo best seller.


Quest’anno Microplane® presenta sei nuovi colori limited edition ideali per portare in tavola allegria e precisione: tre fantasie stampate (Liberty, Animalier e Camouflage) e tre colori fluo (turchese, giallo e fucsia) per portare ancora più cromia nelle cucine.
Immancabile nelle cucine di chef stellati, dei programmi tv e dei cuochi amatoriali di tutto il mondo la Premium Zester è adatta per grattugiare le scorze degli agrumi, il Parmigiano e altri formaggi a pasta dura, il cioccolato, lo zenzero e anche le noci moscate. Tutto ciò grazie a una profonda conoscenza ingegneristica e alla foto-incisione, la particolare e avanzata tecnologia chimica che consente di ottenere lame particolarmente affilate e precise made in USA.
Le lame non strappano o lacerano i cibi ma grattugiano con precisione; senza alcune pressione il cibo grattugiato scivola facilmente dalla lama per risultati perfetti.

Completano questo utensile iconico i piedini antigraffio in gomma che proteggono il piano di lavoro quando la Zester è utilizzata in orizzontale oppure garantiscono una maggiore stabilità quando è in verticale per grattugiare su pentole e ciotole. Infine, una custodia protettiva consente di riporre la grattugia in tutta sicurezza.

Per un uso unconventional le nuove Premium Zester limited edition sono l’alleato perfetto per portare in tavola un buon cocktail come il Gin Fizz e dimostrare estro anche nella mixology.

Prezzo: 21,95 €.

About Microplane
Quella di Microplane® è la storia di un successo che dura da oltre venticinque anni. Tutto ebbe inizio nel 1990 quando Richard e Jeff Grace inventarono un nuovo tipo di lama per la lavorazione del legno. Come spesso accade sono le circostanze fortuite a far nascere le grandi imprese…  e fu così che quattro anni dopo, nel 1994, grazie all’inconsapevole gesto di una casalinga di Ottawa, un utensile da falegnameria divenne ciò che oggi è un vero e proprio accessorio di culto per chef e appassionati di cucina di tutto il mondo.
Con sede principale a Russellville, negli Stati Uniti, e l’unità operativa europea ad Amburgo, Microplane® è oggi leader mondiale nella produzione di grattugie di alta gamma grazie all’innovativo processo di foto-incisione chimica dell’acciaio inossidabile (di cui Microplane® fu pioniera) che rende le lame incredibilmente affilate e precise e in grado di grattugiare qualunque tipo di alimento con una precisione quasi chirurgica.
Grazie alle performance straordinarie delle sue grattugie Microplane® ha conquistato in tempo record tutti i più grandi Chef del pianeta ed è oggi la regina incontrastata delle cucine dei più importanti ristoranti.

a cura della redazione