Archivio Tag: De Luca

Il governatore della Campania, De Luca, si vaccina: critiche dal mondo politico

Com’è stato possibile che il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, abbia fatto ieri la vaccinazione anti-Covid? “Questo bisogna chiederlo a lui”, ma “certamente non ha rispettato i criteri indicati dal ministero della Salute. Non è la prima volta che non le rispetta, o ritiene che le indicazioni fornite da ministero e Governo non siano di suo gradimento” afferma la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, intervenuta ad ‘Agorà’ su Rai 3.

“Faccio notare – ha ricordato l’esponente del Pd – che le indicazioni che il Ministero ha dato erano assolutamente distanti” dal comportamento di De Luca. “Nelle priorità date c’erano medici, operatori socio-sanitari e anziani delle Rsa”. Il V-Day del 27 dicembre “era una giornata simbolica – ha sottolineato Zampa – che abbiamo inteso dedicare alle categorie più vulnerabili e più colpite” dall’infezione da coronavirus Sars-CoV-2.

Fonte huffington post

De Luca: “Dobbiamo mantenere il rigore”

Variante Covid dall’Inghilterra, De Luca: “Dobbiamo mantenere il rigore”

Vincenzo De Luca, intervenuto in collegamento video alla cerimonia di saluti di fine anno della Asl Napoli 2 Nord, ha toccato numerosi punti relativi all’emergenza sanitaria Covid-19.

Contro “le campagne di sciacallaggio”
“Abbiamo retto la prima ondata – sono state le parole del presidente della Regione Campania – ma abbiamo retto una seconda ondata che è stata ancora più pesante e più difficile da affrontare, anche perché da dopo l’estate la società italiana è stata rimescolata completamente, quindi tutte le regioni erano nella stessa situazione di difficoltà. Credo che abbiamo retto bene pure in un quadro di grande pesantezza e difficoltà. Diciamole queste cose, perché a volte le campagne di sciacallaggio mediatico oscurano anche la realtà”.

Fonte Napoli Today

De Luca (Pres.Regione Campania): “Se lockdown sarà, dovrà essere nazionale e non solo per Milano e Napoli”

Lockdown Coronavirus, diretta Facebook De Luca 30 ottobre 2020


“Nessuno si permetta di prendere misure mezze mezze come lockdown Milano e Napoli. Servono misure nazionali. Ci sono regioni più piccole con contagi molto più alte di Napoli. Ogni ora perduta sono migliaia di contagi in più. Situazione più difficile ora che a febbraio, marzo. 3186 positivi su più di 15mila tamponi eseguiti oggi. Cercheremo di far sapere in 12 ore l’esito dei tamponi. Ma le persone devono lasciare il numero del telefonino. Alcuni laboratori privati non comunicano esito tampone, magari per continuare a lavorare in nero. E’ reato, abbiamo contattato i carabinieri. Abbiamo registrato tra 64-68 contagi dagli zero ai sei anni. Proprio perchè non possono mantenere il distanziamento sono veicoli di contagio spaventoso. Abbiamo disponibili 250 posti di terapia intensiva. La aumentiamo la disponibilità nelle terapie intensive quando serve. Abbiamo fatto già 700mila vaccinazioni per l’influenza e consegnato oltre un milione di dosi ai medici. A marzo record 622 ricoveri ospedalieri, oggi il doppio. Avevamo 4mila positivi, oggi 40mila. Molti asintomatici che però contagiano. Terapie intensiva a marzo picco 135, già oggi 164 ricoveri e il peggio deve ancora venire. Triplicheremo degenza e terapie intensive. Non voglio avere i morti per terra. Asl Napoli 3 alto livello di contagio. Anticipiamo noi il lockdown, anche se non ci sono decisioni formali. Auguri a Maradona, spero che si curi un po’ di più”, ha proseguito De Luca.“

Fonte: Napolitoday

De Luca annuncia Lockdown: disordini e scontri a Napoli

Nella diretta Facebook di ieri, il governatore De Luca aveva annunciato un imminente lockdown.

I contagi Covid continuano ad aumentare e per la Regione Campania c’è un’unica soluzione e cioè la chiusura totale.

Ieri sera e fino a notte inoltrata, i commercianti si sono fatti sentire ed hanno protestato sul lungomare ed a Santa Lucia sotto al palazzo della Regione

Non sono mancate cariche pesanti della Polizia e dei carabinieri: la situazione è tesa. Si preannunciano giorni infuocati in attesa della decisione finale del governatore De Luca

De Luca in diretta Facebook: “L’obiettivo è salvare la vita delle persone. Criticità in Campania per questioni demografiche. Misure drastiche se la gente non segue le direttive”

Nella diretta Facebook del venerdì, il governatore della Campania De Luca, ha parlato del peggioramento dei numeri dei contagiati da Covid-19.

Questo, quanto evidenziato da PinkLifeMagazine: “La regione Campania è una delle più colpite da Covid-19. Abbiamo una grande criticità ed abbiamo preso decisioni prima delle altre regioni solamente per ragioni demografiche. Non dobbiamo perdere il controllo della situazione, la sicurezza per i nostri concittadini è alla base del nostro lavoro. L’obiettivo fondamentale è la tutela della salute ed il mio compito è proteggere la popolazione. Nel prossimo fine settimana tutto chiuso dalle ore 22,00, stiamo valutando se chiudere la mobilità dalle ore 24,00

“Fratacchioni, cinghialotti e lanciafiamme”: il comico Gennaro Calabrese nei panni di un inedito Vincenzo De Luca

Bandiera italiana alle spalle, appunti sulla scrivania e l’immancabile bicchiere d’acqua.
Sembrerebbe la consueta quanto attesa conferenza stampa di Vincenzo De Luca, Governatore
della Campania, sull’emergenza sanitaria. E, invece, “questo” De Luca (interpretato
meravigliosamente da Gennaro Calabrese) vuole parlarci di una “nuova emergenza”: i cuori

infranti! E lo fa a modo suo, nella sua nuova rubrica #LaPostaDelCuore che andrà avanti per molto,
con la reale possibilità di scrivere al Presidente a lapostadelcuore@thecerebros.it .
CoVmorra e “Papà, voglio tornare a casa” sono i loro due recenti grandi successi, con milioni di
views in rete – ora i THE CEREBROS tornano a divertire il mondo dei social con il consueto sguardo
ironico e leggero sulla realtà di tutti i giorni.
In un’Italia che prova a ripartire e a riconquistare una parvenza di normalità, Vincenzo De Luca si
trasforma in un guru dell’amore e fa sentire la voce dei cittadini, mettendo al centro di questo
primo “sketch-dibattito” uno dei più comuni e profondi dilemmi di sempre: esiste l’amicizia tra
uomo e donna!?
Scritto e diretto da Berardino Iacovone, il video è stato realizzato con la partecipazione del comico
e imitatore Gennaro Calabrese e dell’attrice Carolina Eminente, corredato dalle animazioni di
Chiara Rigoli e prodotto dalla RestArt Production di Stefano Bacchiocchi.
The CereBros è una Social Factory che si occupa di ideare, produrre e distribuire contenuti video
virali sui principali social network e piattaforme multimediali. La direzione creativa del collettivo
artistico è affidata al Web Creator Berardino Iacovone e può contare su un ampio cast artistico e
tecnico che consente di elevare la qualità e strizzare l’occhio al cinema.
Il progetto nasce nel 2017 e, dopo un esordio di fuoco con un video da oltre 4 milioni di
visualizzazioni, comincia a inanellare un successo dopo l’altro.
Ad oggi, l’attività produttiva nel suo complesso ha generato sui social oltre 50 milioni di views.
I The CereBros si occupano sia di produzione video digital che di formazione. Nel 2019 hanno
lanciato “Accademia Creators”, unica accademia in Italia che forma i creativi del web. L’idea è non
solo quella di insegnare il mestiere del “creator”, ma anche quella di creare una vera e propria
fucina di talenti che possa essere un punto di riferimento per tutti, soprattutto per le aziende che
necessitano di creativi e di contenuti di qualità. Grazie alle competenze del direttore
didattico Berardino Iacovone e del CEO Stefano Bacchiocchi, agli aspiranti creators viene offerto
un percorso formativo di livello che consente loro di partire da zero oppure migliorare e
ottimizzare quello già avviato. Altro focus dell’accademia è quello di sensibilizzare all’uso
responsabile dei Social Network, attraverso tour e seminari anche nelle scuole.

De Luca: “Campania, modello da seguire. Se non ci saranno focolai, negozi aperti il 18 maggio”

Vincenzo De Luca, Governatore della Campania, nel suo consueto appuntamento del venerdì sui canali social della Regione si è così espresso sulla prima settimana di Fase 2 e non solo: “Mi capita di ascoltare colleghi di altre Regioni che già da settimane invocano una riapertura di tutto e una riapertura subito. A loro faccio un invito: chi vuole aprire domattina lo faccia; anziché parlare soltanto, prenda una decisione e se ne assuma la responsabilità. Chi dice apriamo domani crea le condizioni per richiudere dopodomani”.

SITUAZIONE CAMPANIA – “La Campania è entrata nella Fase 2 e ci siamo entrati seguendo il modello Campania, ossia efficacia e sicurezza. Servono decisioni rapide, chiare e senza confusione. Non bisogna perdere un minuto di tempo e fare demagogia. Vogliamo fare per l’economia quello che abbiamo fatto per la sanità”.

RIAPERTURA – “Dopo due settimane, ossia il tempo di incubazione del virus, faremo una verifica della situazione e questo mi sembra logico. Se non saranno arrivate nuove fiammate di contagio potremo riaprire tutto, ovviamente in base ai protocolli di sicurezza. Se registriamo focolai di contagio nuovi, invece, decideremo in maniera diversa”.

Fonte: Tuttonapoli

De Luca (Presidente Regione Campania): “Probabile caso positivo di Coronavirus nella nostra regione”

Probabile caso positivo di coronavirus in Campania. Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, al termine della partecipatissima riunione con i sindaci della campagna per fare il punto sulle procedure per arginare a livello locale, su linee guida fissate dal governo, la possibile diffusione di virus Covid-19 meglio noto come Coronavirus.

“Il tampone risultato positivo è stato inviato a Roma insieme ad un altro – ha affermato il presidente della Regione Campania -.  Nelle prossime ore o minuti attenderemo la valutazione del Ministero della Salute se è davvero un caso positivo”.

Proprio in queste ore De Luca con una serie di riunioni e conferenze stampa sta inviando i sindaci a non “prendere posizioni estemporanee”, riferendosi alle chiusure di scuole in città in cui non ci sia alcun elemento di pericolo causa Coronavirus. Problemi anche per la mole di richieste di tamponi agli ospedali di tutta la Campania. “Quindi, c’è un tampone che è stato inviato e, forse un altro caso, per cui attenderemo nelle prossime ore o nei prossimi minuti, la valutazione definitiva del ministero della Salute se cioè sia effettivamente un positivo che abbiamo riscontrato” ha ribadito De Luca.

Fonte: napoli.fanpage.it

Universiadi, De Luca: “Il 3 luglio, giorno mondiale per Napoli”

«Ieri abbiamo avuto un primo incontro con i responsabili della cerimonia inaugurale: sarà una festa bellissima». Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, intervenuto a un convegno organizzato in vista delle Universiadi di Napoli 2019. «Le Universiadi, come le Olimpiadi sono molto caratterizzate dalla cerimonia inaugurale. Abbiamo avuto le prime indicazioni e sarà una festa bellissima nello stadio San Paolo. Il 3 luglio tutto il mondo vedrà l’immagine più bella non solo di Napoli, grande capitale del mondo, ma dell’Italia: Napoli deve parlare al mondo e da Napoli dobbiamo proporre un’immagine dell’Italia».

 

 

 

 

Fonte: IlMattino