Archivio Categoria: Life

Halloween allo Zoo di Napoli

Halloween allo Zoo di Napoli con “La notte dei Pipistrelli”: un’inedita visita notturna al Parco (31 Ottobre 19:00 – 23:00)

Grandi e piccini potranno conoscere lo Zoo in una nuova veste, con tantissime sorprese, spettacoli, attività e il gustoso Menu Speciale, per la prima volta dopo il tramonto, al calare della notte, tra musica, pipistrelli e zucche.

Una notte irripetibile per conoscere i predatori della notte, nella notte più magica.

Costo ingresso: 10 euro

Le aree del Parco visitabili saranno esclusivamente quelle dove avranno luogo le attività

 

 

 

 

Fonte:Napoli Today

Navigare, evento a Napoli

Navigare, evento organizzato da ANRC – Associazione Nautica Regionale Campania, giunto quest’anno alla sua 31° edizione, ospiterà Suzuki, insieme al suo concessionario Nautica Mediterranea Yachting.

La manifestazione richiama una grande fetta di appassionati da tutta Italia, grazie al suo formato “in-water-show”, ovvero, con tutte le imbarcazioni esposte in acqua e pronte per i test.

Powered by Suzuki Cantieri Venere La Baia Nautica, Coastal Boats, Novamares, Oromarine, oltre Ranieri International, sono solo alcuni dei cantieri che hanno scelto il connubio con Suzuki per presentare dei loro scafi nella configurazione più appetibile, dotata del meglio che la tecnologia possa offrire nell’ambito dei fuoribordo quattro tempi: i motori Suzuki.

  • In acqua, disponibili per un test drive ci saranno:
  • Cantieri Venere La Baia Nautica con una lancia da 5.5 m con un DF40A;
  • Coastal Boat 10 Rada, “entry level” della gamma, con una coppia di Suzuki DF300A;
  • Jeanneau Cap Camarat spinto da due Suzuki DF300AP;
  • Jeanneau Merry Fisher 10.95, nuovo fisherman da crociera, dotato di due Suzuki DF350A;
  • Novamares 25, natante monomotore spinto da un Suzuki DF300A;
  • Oromarine S11, un RIB motorizzato da una coppia di Suzuki DF300AP;
  • Oromarine S13, nuova ammiraglia del cantiere, con due Suzuki the DF350A;
  • Ranieri Cayman 38, nuova ammiraglia della gamma RIB del cantiere, che sulla poppa avrà una coppia di Suzuki DF350A

 

 

 

 

Fonte: Megamodo

Rallye du Valais: evento in Svizzera nel weekend

Si disputa questo fine settimana in Svizzera il Rallye du Valais, ultima prova del Campionato Mondiale Coppa FIA R-GT, già matematicamente conquistato dall’Abarth 124 rally con i francesi del team Milano Racing, Raphael Astier e Frédéric Vauclaire. Per loro una passerella d’onore nella quale dovranno però vedersela con gli italiani Andrea Nucita e Marco Vozzo, con la vettura del team Bernini Rally, che occupano la seconda posizione in campionato. Una terza Abarth 124 rally è schierata dal team elvetico Zeughaus Garage con al volante Beat Wyssen in coppia con la figlia Janine. Astier ha vinto tutte e tre le gare che ha disputato: il Tour de Corse, il Rally di Roma Capitale e il Barum Rally Zlin, conquistando così il titolo con una gara d’anticipo.

 

Il Rallye du Valais scatta da Martigny alle ore 8.10 di venerdì 19 ottobre e si sviluppa su due tappe: la prima termina alle 17.05, mentre la seconda parte alle ore 7.27 e si conclude alle 17.45 di sabato 20. Sono 18 le prove speciali su asfalto (con alcuni tratti sterrati) per un totale di 200 km di velocità cronometrata.
Contemporaneamente in Spagna i piloti del Team SMC Junior Motorsport Alberto Monarri e Rodrigo Sanjuán cercano nel Rally Cantabria Santander il successo che permetterebbe loro di porre una seria ipoteca sul titolo 2 Ruote Motrici del Campionato Spagnolo Rally Asfalto. La gara iberica inizia alle ore 19.00 di venerdì 19 ottobre con la disputa della prova speciale spettacolo sulla pista karting La Roca. Il giorno successivo si corrono altre 10 prove speciali per un totale di 133 km di velocità, con arrivo finale alle 20.30. Il quinto equipaggio Abarth impegnato il prossimo fine settimana è quello formato dai belgi Jean Luc Caprasse , già vittorioso nella categoria R-GT nel Rally Bassa Sassonia all’inizio del mese di settembre, in coppia con Marc Prignon.

I due belgi gareggeranno in Germania nel Rally Stadte, il cui percorso – tutto su asfalto – si dipana nella Baviera orientale ed è suddiviso in due tappe. La prima parte da Standort alle ore 15,45 di venerdì 19 ottobre e si conclude alle 20.57 della stessa giornata. La seconda si svolge sabato 20 ottobre con inizio alle 8.45 e conclusione alle 16.40, dopo 12 prove speciali per un totale di 126 km di velocità, su un percorso lungo complessivamente 400 km

Cinema: “Euforia” in sala dal 25 ottobre

‘Euforia’ di Valeria Golino, in sala dal 25 ottobre distribuito da 01 in 200 copie, è un po’ commedia, un po’ dramma, ambientato, come è, nel luogo principe dei contrasti e degli affetti: la famiglia. “Come è stato per ‘Miele’ sono interessata all’etica del quotidiano – dice a Roma la Golino – a quelle situazioni verso cui valga pena porsi certe domande”. E aggiunge la regista parlando del film, già passato a Cannes nella sezione Un Certain Regard: “Certo che c’è dall’autobiografismo in questo lavoro. L’idea è nata da fatti accaduti a persone a me care, in particolare da alcuni racconti di un amico che viveva una situazione personale molto difficile a causa di una grave malattia che aveva colpito suo fratello”.

Ed è proprio la storia di due fratelli quella di ‘Euforia’, ovvero quella di Matteo (Riccardo Scamarcio), giovane imprenditore di successo, spregiudicato e affascinante omosessuale, e di suo fratello Ettore (Valerio Mastandrea), insegnante di scuola media, che vive ancora nella piccola cittadina di provincia dove entrambi sono nati. Un uomo, quest’ultimo, alle prese con una mamma noiosa, un figlioletto e una moglie (Isabella Ferrari) che non sopporta più. Due persone all’apparenza lontanissime, ma entrambe con un segreto, che la vita a un certo punto riavvicina attraverso il dolore. Per Mastandrea, il suo personaggio non è affatto un perdente: “Ettore non è manovrato, come si potrebbe pensare all’inizio, ma anzi è molto consapevole e si diverte facendo finta di non sapere e vedere. In realtà – aggiunge l’attore – sia lui che il fratello sono due narcisi: Ettore è un narciso del dolore, mentre Matteo ha il narcisismo di chi non ha il coraggio di essere amato”.

 

 

 

 

Fonte: Ansa

Puma e le nuove sneakers

Puma ha collaborato con Hasbro Inc. per ideare le sneakers dedicate ai Transformers.

Arrivati sul mercato per la prima volta nel 1984 proprio con Hasbro e con la giapponese Takara, come serie di giocattoli, i robot che possono trasformarsi in veicoli a motore sono diventati anche una popolare serie di cartoni animati e di film. Con un merchandising di successo, Transformers è diventato uno dei marchi più riconoscibili dell’intrattenimento. Milioni di fans hanno assistito alle battaglie tra gli Autobots e Decepticons, e protagonisti come Optimus Prime e Megatron sono diventati nomi familiari.
La partnership con brand creativi per ideare una gamma di prodotti oltre i confini con design è diventata parte della strategia di Puma, che combina il tema Transformers con la sua scarpa RS-X, basata sull’iconica linea Running System degli anni ’80. Il lancio della collaborazione Puma e Hasbro, anticipa l’uscita del nuovo film Bumblebee, nelle sale a dicembre.

 

 

 

 

 

Fonte: Ansa

Prosegue fino al 31 dicembre la campagna Sms “Grande contro il cancro”

Prosegue fino al 31 dicembre la campagna SMS “GRANDE CONTRO IL CANCRO promossa da Fondazione SOLETERRE per finanziare il Programma Internazionale per l’Oncologia Pediatrica (PIOP) attivo in 5 Paesi (Italia, Ucraina, Marocco, Costa d’Avorio e Uganda). Dall’inizio dell’anno ad oggi sono stati raccolti 315.000 mila euro, ma l’obiettivo della Fondazione SOLETERRE è raggiungere entro dicembre la cifra totale di 450.000 mila euro. È possibile donare attraverso l’invio di un SMS del valore di 2 euro al numero 45520 una chiamata da rete fissa dal costo di 5 e 10 euro.

 

Fondazione Soleterre da 10 anni è impegnata nella cura del cancro pediatrico, con l’obiettivo di innalzare i tassi di sopravvivenza nei Paesi in via di sviluppo in cui opera e garantire cure di qualità. In Ucraina, ad esempio, grazie ai fondi raccolti da Soleterre il tasso di sopravvivenza al tumore pediatrico è passato dal 47% nel 2007 al 60% nel 2017.

Una prima parte della campagna “Grande Contro il Cancro”, finanzierà principalmente le attività nell’ambito dell’oncologia pediatrica in Uganda, dove solo 1 bambino su 5 affetto da cancro sopravvive.

Le gravi carenze di strumentazione diagnostica e di personale sanitario competente, unite alla mancanza di conoscenza e consapevolezza da parte della popolazione sul cancro e i suoi sintomi, impattano fortemente sui tassi di sopravvivenza al tumore pediatrico. La maggior parte dei bambini malati viene spesso curata dai guaritori presenti nelle zone rurali e meno sviluppate del Paese e arriva nei centri di cura con tumori in fase talmente avanzata che le possibilità di sopravvivenza sono quasi nulle.

Dal 2011 Soleterre interviene in questo Paese attraverso la gestione del Blocco Pediatrico “Raffaella Cuccia” dell’Ospedale Regionale di Gulu e dal 2017 contribuisce ad incrementare lo sviluppo dei due Centri Sanitari periferici di Pabwo e Awach. Grazie a questo intervento possono essere assistiti oltre 6.000 bambini e adolescenti affetti da malnutrizione, malaria, infezioni gastro-intestinali e respiratorie.

Inoltre, dal 2014 Fondazione Soleterre ha inaugurato una casa di accoglienza per garantire vitto e alloggio alle famiglie con bambini che non possono sostenere i costi delle spese mediche e sono in cura presso il Lacor Hospital di Gulu, unico centro nel Nord dell’Uganda specializzato per trattare il cancro pediatrico e che, di conseguenza, soffre alti livelli di sovraffollamento.

Nell’ottica di estendere i servizi sanitari preventivi del cancro pediatrico, l’obiettivo della Fondazione Soleterre è quello estendere l’intervento rafforzando il Centro di Salute di Awach con equipaggiamento adeguato e attraverso l’attività di sensibilizzazione della popolazione residente e rifugiata del campo profughi di Palabek, al confine Nord dell’Uganda. Il campo accoglie oltre 32.000 tra bambini, donne e uomini provenienti dal Sud Sudan e dove si registrano oltre 200 arrivi ogni giorno, di cui oltre il 60% sono bambini.

Con i fondi raccolti Soleterre

–       organizzerà incontri periodici comunitari per un bacino di utenza di circa 200.000 persone al fine di illustrare loro i servizi sanitari a cui rivolgersi, l’importanza della prevenzione del cancro infantile e il riconoscimento tempestivo dei sintomi del linfoma di Burkitt (forma tumorale infantile molto diffusa nell’Africa sub-sahariana);

–       acquisterà attrezzature medico-sanitarie;

–       organizzerà un campo medico di 5 giorni rivolto a circa 300 persone sulla prevenzione del tumore pediatrico;

–       realizzerà attività di sensibilizzazione radiofonica sulla prevenzione del tumore pediatrico;

–       consegnerà ai Village Health Teams (gruppi di 4 -5 operatori sanitari in loco) 20 biciclette indispensabili per raggiungere con maggiore facilità le famiglie dei villaggi che parteciperanno allo screening medico e a cui verranno consegnati farmaci per le terapie.

Soleterre è una Fondazione che lavora per il riconoscimento e l’applicazione del Diritto alla Salute nel suo significato più ampio. Oltre a fornire cure e assistenza medica, si impegna per la salvaguardia e la promozione del benessere psicofisico per tutti e tutte, sia a livello individuale che collettivo, a ogni età e in ogni parte del mondo. La prevenzione, la denuncia e il contrasto delle disuguaglianze e della violenza, qualsiasi sia la causa che la genera, sono parte integrante dell’attività di Soleterre: perché “Salute è giustizia sociale”.

Tutti pazzi per la Vespa elettrica: eccola in arrivo prima di Natale

Via alle prenotazioni: la Vespa elettrica si può già prenotare sul web e le prime consegne arriveranno nel prossimo mese di novembre in coincidenza dell’edizione 2018 dell’Eicma, il salone internazionale del ciclo e del monociclo.

Le prenotazioni della Vespa elettrica di possono effettuare su www.vespa.com o elettrica.vespa.com/  Solo così sarà possibile assicurarsi di essere uno dei primissimi possessori della versione green dell’iconico scooter del Gruppo Piaggio.

La commercializzazione su larga scala di Vespa Elettrica avverrà a partire dai mercati europei, per poi essere estesa a Stati Uniti e Asia da inizio 2019. «Vespa Elettrica – sottolineano in Piaggio – nasce come icona contemporanea della tecnologia italiana nel mondo: è sinonimo di connettività avanzata e silenziosità, personalizzazione e accessibilità, rispetto dell’ambiente e unicità di stile, valori che sono sempre appartenuti a Vespa e che oggi, in Vespa Elettrica trovano ancora una volta totale realizzazione, confermando Vespa come brand da sempre avanti nel tempo rispetto al proprio mercato».

 

 

 

 

Fonte: IlMattino

Francesca Fioretti e il ricordo di Astori

Non aveva mai parlato pubblicamente da quel maledetto 4 marzo 2018. Davide Astori è morto nella stanza di albergo di Udine dove era in trasferta con la Fiorentina, di cui era capitano. Stroncato da morte cardiaca improvvisa seguita a tachiaritmia. Francesco Fioretti, attrice e modella,  ha scelto il silenzio, si è chiusa nel suo dolore. Lei, la sua compagna e mamma della loro figlia Vittoria, ha rilasciato a Walter Veltroni per il Corriere della Sera una lunga intervista.

Questo, quanto evidenziato da PinkLifeMagazine:

Il primo corteggiamento: «Una sera di settembre 2013. A una festa lui mi ha fermato per chiedermi come era il Vietnam, dove io ero stata come concorrente del programma televisivo “Pechino express” – dice – Sembrava una strategia di “rimorchio”, ma la vita e i nostri viaggi si sarebbero incaricati di provarmi che era sincero. Quella notte mi arrivò il suo primo messaggio, si era fatto dare il numero da un amico. Mi ha scritto per un mese, ogni giorno».

Le conversazioni su whatsapp«Lì sono tutte le nostre chat del primo periodo…  Oggi, se penso che mia figlia da grande potrà leggere i messaggi con le tecniche di seduzione del papà, mi viene da sorridere. Così è iniziato il nostro amore». La paura di aver perso la figlia e la gioia dell’arrivo di una femminuccia. «Prima del viaggio in Perù scoprii di essere incinta. Dopo un controllo fatto lì ci dissero che avevamo perso la nostra creatura e invece, tornati a Roma, abbiamo scoperto che non si era mossa, era lì ad aspettarci. Lui allora si convinse che era femmina. “Se è così forte, non può che essere una bambina”. E per questo decidemmo di chiamarla Vittoria».

 

 

 

 

Weekend a Napoli: ecco cosa fare

Weekend a Napoli, ecco cosa fare nella città partenopea

Eventi Napoli 13-14 ottobre 2018

1. GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE AL MUSEO
Il 14 ottobre, sesta edizione del F@MU, l’evento ideato per avvicinare le famiglie con bambini alle realtà museali. Tante le iniziative anche a Napoli, con aperture straordinarie, ingressi e attività gratuite. Segnaliamo, tra i vari appuntamenti, l’ingresso gratuito (e laboratori gratuiti) alla Gallerie d’Italia di Palazzo Zevallos Stigliano e le visite guidate gratuite a IlCartastorie, Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli

2. BIBLIOTECA NAZIONALE, DOMENICA APERTURA STRAORDINARIA
Il 14 ottobre, speciali percorsi guidati permetteranno ai visitatori di ammirare le aree museali della Biblioteca: le splendide sale affrescate al II piano di Palazzo Reale di Napoli, in piazza del Plebiscito

3. GIORNATE FAI D’AUTUNNO 2018
Tornano, questo fine settimana, gli appuntamenti con i Giovani del Fondo Ambiente Italiano alla scoperta di luoghi straordinari ancora poco conosciuti. A Napoli, l’appuntamento è domenica 14 ottobre con l’itinerario “Saglienn’ pe l’Arena: granelli di arte e gocce di storia”. 

4. IT.A.CÀ, FESTIVAL DEL TURISMO RESPONSABILE
Dal 12 al 14 ottobre, prima edizione partenopea del festival che invita a scoprire luoghi e culture attraverso contest, presentazioni libri, convegni, incontri, laboratori, cene, teatro, musica, documentari, mostre, itinerari a piedi e a pedali per vivere l’emozione del viaggio in maniera responsabile. Evento di chiusura del festival sarà “Napule è… Mille Culure”, in programma domenica, dalle 19, presso l’ex Convento dell’Immacolata e S. Vincenzo. La serata prevede dibattiti, performance teatrali, artigianato, canti e danze multietnici e una cena sociale

5. DISCO DAYS
Sabato e domenica, appuntamento al Complesso Palapartenope per la XXI edizione della Fiera del Disco e della Musica. Tra gli ospiti della fiera, anche La Terza Classe che, domenica, presenterà in esclusiva le canzoni del nuovo EP che uscirà il 26 ottobre

 

 

 

 

 

Fonte: Napolitoday

 

 

“Contropiede” torneo di calcio a 5 per atleti con sindrome di Down

L’ amministrazione comunale di Santa Maria a Vico, capitanata dal primo cittadino Andrea Pirozzi e il delegato ai grandi eventi, Pasquale Crisci, presentano: “Torneo delle Regioni 2018” manifestazione di calcio a 5 riservata ad atleti con sindrome di Down provenienti da 8 regioni italiane: Piemonte, Abruzzo, Campania, Veneto, Sicilia, Puglia, Umbria e Calabria.

Venerdì 12 ottobre, ore 12:00, presso la sala consiliare, vi sarà la conferenza stampa. Presenti al tavolo dei relatori: il sindaco Andrea Pirozzi, il delegato ai grandi eventi Pasquale Crisci, Veronica Biondo, assessore alle politiche sociali, Giuseppe Bove, Garante dei Disabili della Regione Campania, Marco Borzacchini, Presidente FISDIR. Tra i presenti Carmine Mellone, Presidente Comitato Italiano Paralimpico Regione Campania e una rappresentanza degli atleti che parteciperanno alla manifestazione.

Sabato 13 ottobre, dalle ore 15:00 alle 16:30, presso lo stadio comunale “Torre”, via Torre 2 Santa Maria a Vico 81028 (CE), si disputerà la partita di calcio a 5, tra atleti con sindrome di Down e personaggi del mondo dello spettacolo. Tra i tanti artisti invitati: attori della serie Gomorra, del film Il Padrino, cinematografici, cantanti, scrittori, personaggi dell’ultima edizione del Grande Fratello, ex calciatori del Napoli etc. Il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto in beneficenza.

Domenica 14 ottobre, ore 10:00, presso lo stadio comunale “Torre”, vi saranno le premiazioni.

A Santa Maria a Vico arriveranno oltre 100 tra atleti e tecnici.

La manifestazione è stata organizzata in sinergia con FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali – Federazione Sportiva Paralimpica riconosciuta dal Comitato Italiano Paralimpico), grazie al supporto della Fondazione Vodafone e del portale OSO (Ogni Sport Oltre) nell’ambito del progetto “Contropiede”.

“Sono entusiasta di questo evento benefico di  caratura nazionale che alimenta l’eco intorno ai valori dello sport paralimpico ed avvicina alla pratica sportiva quei ragazzi e quelle ragazze che ancora non hanno avuto l’opportunità di assaporare l’importanza dello sport come elemento per il miglioramento della loro esistenza”. Andrea Pirozzi, sindaco.

“Sacrificio e sinergia hanno portato alla realizzazione di questo evento sportivo, unico nel suo genere per la grandiosità ma primo di una lunga serie. Siamo pronti ad accogliere gli atleti affetti da sindrome di Down e i personaggi del mondo dello spettacolo nella nostra cittadina con immensa gioia”. Pasquale Crisci, delegato ai grandi eventi.