MILANO FASHION WEEK UOMO: I 4 BRAND DI LUSSO DI CUI PARLARE

DI ELENA SBRESCIA

La Milano Fashion Week uomo ha davvero superato qualsiasi aspettativa! Oltre all”iconica collab tra Gucci e Harry Styles, sono molti i brand di lusso ad aver fatto la storia. Oggi vedremo insieme i 4 marchi più in che hanno sfilato alla Milano Fashion Week uomo.

MIUCCIA PRADA E RAF SIMONS
Ed ecco che sulle note di “Shadow of a Doubt” dei Sonic Youth ha inizio la passerella spring summer 2023 ideata da Miuccia Prada e Raf Simons. Suit semplicissimi e rigorosi che da sempre rispecchiano gli archetipi di Prada incontrano un nuovo spirito playful, più giocoso, grazie a un tripudio di abbinamenti improbabili, eppure essenziali. Il risultato è una collezione in cui capi esplorano l’idea di moda come modo di fare e come espressione delle proprie scelte.

MOSCHINO
Jeremy Scott decide di ritirare fuori la linea uomo della casa di moda, sospesa dal 2018, e presentarla per la prima volta a Milano. L’intera collection è un vero e proprio omaggio a Tony Viramontes, fotografo di moda scomparso prematuramente per una malattia correlata all’Aids che negli anni ’80 ha avuto un ruolo centrale nella nascita dello stile Buffalo. Ora le sue opere sono riprodotte in forma di scarabocchi, collage di cristalli e spennellate di colore nella collezione menswear.

VERSACE
Il solito stile barocco della maison Versace si evolve in chiave pop con un fine ben preciso: «Quando lavoro penso sempre alla generazione Z ed il loro entusiasmo nel mettere insieme idee contrastanti», ha dichiarato Donatella Versace. Una dichiarazione d’intenti che rivive nel casting della collezione menswear, che vede protagonisti i figli di Mark Vanderloo, di Helena Christensen e Norman Reedus, di Andre van Noord e di Carla Bruni, di Megan Douglas e di Angela Lindvall. In passerella anche Anwar Hadid, fratello di Gigi e Bella.

JW ANDERSON
Nella prima sfilata di JW Anderson va in scena “lo shock del teatro”. Il surrealismo, ancora una volta, diventa la chiave d’accesso che presenta agli ospiti i protagonisti della collezione genderless: prop incorporati agli abiti quali CD spezzati, manubri smontati, guanti da lavoro e skateboard spaccati.

Iscriviti alla newsletter

per restare aggiornato su tutte le ultime novità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *