MILANO FASHION WEEK – ASTROPHILIA LA COLLEZIONE DONNA AUTUNNO/INVERNO 22 DI MSGM

DI GIULIA ASPRINO

Astrophilia®, l’amore per gli astri: di questa relazione/ossessione parla la collezione MSGM
Fall/Winter 2022, di viaggi fisici e metaforici verso territori siderali, nell’infinità dello Spazio.
Elemento costante delle nostre vite, visibili da chiunque in ogni angolo del globo, le stelle sono compagne di avventura e bussola per non perdersi. Archetipo della luce nel buio, del bagliore nella notte, rappresentano la tensione verso il futuro ma anche la memoria del passato, se è vero che sono tracce di una vita forse già spenta, a migliaia di anni luce da noi.

È luce nel buio anche la Fall/Winter 2022: atmosfere notturne si esprimono in una palette dark spezzata da toni scintillanti, materiali lucenti e preziosi. È un territorio nuovo, inaspettato per MSGM, un minimalismo massimale con nero e argento che si rincorrono su tessuti uniti impreziositi da ricami outline, cristalli e paillettes. Lattitudine è sensuale, post meridiem: abiti corti e femminili, o lunghi “dress to impress”, top che si aprono in geometrie monospalla o incroci criss-cross, completi in maglieria second-skin che fasciano il corpo e si increspano in sinuose ruffles. In infinite variazioni grafiche, le stelle si moltiplicano sui capi. Stelle cadenti si incastrano in stampe all over: su top dolcevita in lycra, ampi abiti jacquard, camicie oversize in popeline abbinate a bra ricamati. Stelle in plexi riflettente si affollano su mini dress abbaglianti, o su gonne e abiti lunghi dal fondo a frange. Stelle intarsiate spuntano su ampi denim dal sapore underground, stelle glitter luccicano su charms, collane e accessori.

Bling bling: paillettes “bruciate” come cascate lucenti, micro paillettes che scintillano su pantaloni e overcoat come bagliori nel cielo, top e abiti in rete di paillettes come sfavillanti costellazioni, abiti in velluto che riflettono la luce come specchi. Qua e là spuntano pennellate di colore in un registro sofisticato, diverso dal solito: blu inchiostro, giallo zinco, ametista, rugiada, quarzo. Il mondo visionario di Bjork abita la collezione, dalla soundtrack al make up dello show, fino ai nuovi loghi post-moderni che citano le cover di alcuni iconici album. Sono gli anni 90 di MSGM che non mancano mai.

Il viaggio spaziale non si ferma, tra vedute della galassia che si imprimono su slip dress in satin ed
esplosioni stellari che si sprigionano come fuochi d’artificio in stampe su satin e ricami su tulle. Le ispirazioni riecheggiano l’attualità: poche settimane fa la scoperta di un nuovo corpo celeste, previsto dai modelli fisici ma mai osservato prima, ha aperto a nuovi interrogativi su quanto ancora ci sia da scoprire, lassù dove l’Umano diventa piccolo. Davanti alle difficoltà, le tensioni e i nuovi conflitti, lo Spazio sembra diventare un orizzonte di fuga e di speranza, un orizzonte sospeso, una pagina ancora da scrivere che apre alle mille possibilità del vivere ancora da sperimentare.

Iscriviti alla newsletter

per restare aggiornato su tutte le ultime novità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *