GUCCI BAMBOO 1947 ENTRA A FAR PARTE DELLA COLLEZIONE GUCCI BELOVED.

DI ELENA SBRESCIA

ALESSANDRO MICHELE RENDE OMAGGIO ALLA GUCCI BAMBOO: NOVE ARTISTI LA RITRAGGONO SECONDO IL PROPRIO GUSTO PERSONALE.

Alla fine del 2021 l’iconica borsa Gucci Bamboo ha vissuto un improvvisa ascesa nel mercato del vintage. Il tutto è stato sicuramente innescato dalla scena del film “House of Gucci” nella quale la famosissima Lady Gaga lotta per averne una. La borsa ha ben 75 anni e deve il suo nome al bamboo, ovvero l’unico materiale reperibile nell’Italia del dopoguerra. Rappresenta un vero e proprio must have della moda da praticamente sempre, infatti, venne scelta dagli esponenti della monarchia hollywoodiana come Elizabeth Taylor, dalla monarchia vera come Princess Diana e, infine, anche da Harry Styles. È così che Alessandro Michele, direttore creativo del marchio, ha deciso di lanciare una nuova versione della it bag: la Gucci Bamboo 1947.

Per il lancio è stato scelto di realizzare una campagna davvero innovativa. Il brand fiorentino ha incaricato nove creativi per rappresentare la nuova versione della borsa, in base al loro personale punto di vista. Vediamo insieme di quali artisti stiamo parlando: L’artista giapponese Nico Ito ha deciso di interpretare il modello in un blu artico all’interno di uno scenario tra l’intergalattico e il bucolico.

Il fumettista del The New Yorker, Everett Glenn, e l’artista massimalista Samson Bakare hanno dipinto a mano la loro visione del modello, posizionandola dentro un’ambientazione borghese e boho.

Katya Mayer, Maddalena Arcelloni e Suzanne Saroff hanno presentato il loro modello ideale all’interno di un film, in una versione nero lucido coltivata in una serra: giochi di specchi e riflessi per gli scatti del modello pitonato, e una pioggia di fiori che sommerge la borsa in marrone.

Lou Escobar ha optato per dei momenti di intimità posizionando al centro dell’obiettivo la borsa. Cho Gi-Seok ha applicato il mondo ultraterreno ad un modello in rosa pastello. Theo Liu Xiangyu ha rappresentato la borsa in un’estetica imprevedibile e incisiva. L’artista è, infatti, conosciuto per il suo stile spesso scioccante.

La Gucci Bamboo 1947 da oggi fa parte della linea Gucci Beloved, e rende omaggio al passato del marchio. Ovviamente la borsa non è completamente stravolta e rimodernata, infatti, possiamo ritrovare la maniglia in bamboo realizzata a mano per legarsi allo stile e all’eredità della casa di moda. I modelli disponibili sono medium, small e mini:  la medium è disponibile in bianco, nero e pelle, mentre la small e la mini in rosa pastello, arancione, calendula, azzurro e verde, senza dimenticare le stampe pitonate e di coccodrillo.

Iscriviti alla newsletter

per restare aggiornato su tutte le ultime novità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *