PARIS FASHION WEEK – CHARLES DE VILMORIN: ROUGES E FIAMME DA ROCHAS

a cura di giulia asprino

Diventare direttore creativo di una maison francese è un sogno, dichiarava il giovane Charles de Vilmorin a febbraio, fresco di nomina a nuovo direttore creativo di Rochas. Oggi il sogno si è concretizzato con il debutto della sua prima collezione per la storica maison nata nel 1925. Una location suggestiva, quella dell’Hotel Mona Bismarck, il piano in sottofondo e le vetrate con le illustrazioni del giovane designer, e la magia è fatta. In una dimensione fiabesca sfilano gli abiti della rinascita di Rochas. 

Rochas Charles de Vilmorin

Fiamme che avvolgono stivali dai plateau esagerati, volumi fluttuanti e colori caldi. E poi le rouches, quelle che sono state uno dei tratti distintivi della moda raffinata, romantica a tratti surrealista di Marcel Rochas, che tornano ora in veste audace. Leather e stampe con le illustrazioni di Charles de Vilmorin, che ha alle spalle una formazione da illustratore e una passione per la moda che scorre nelle vene della sua famiglia da generazioni. E ora con lui, inizia un nuovo capitolo della storia di Rochas.

Charles de Vilmorin

Considerato l’enfant prodige della moda francese, Charles de Vilmorin ha debuttato a soli 24 anni nel calendario dell’Haute couture con il suo brand omonimo, un connubio di colore, energia e forza sperimentale. Dopo gli studi all’École de la Chambré Syndicale de la Couture Parisienne, uno stage da Lanvin nell’era Elbaz, la partecipazione al GucciFest e la finale del LVMH Prize, ora è il momento di risollevare le sorti di Rochas. 


Leggi anche: Milano Fashion Week – Il grande ritorno di Roberto Cavalli

Leggi anche: Milano Fashion Week – Prada vince con il suo minimalismo

Leggi anche: Milano Fashion Week – Di cosa hanno bisogno realmente le donne?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *