Archivio Tag: Tv

Claudio Baglioni, intervista a Sky Arte alle ore 21,00

 Torna su Sky Tg24 Stories, il ciclo di interviste ai protagonisti dello spettacolo della testata all news, e per l’occasione diventa “Stories Live”. Sarà Claudio Baglioni, intervistato dal vicedirettore di Sky Tg24 Omar Schillaci, l’ospite d’eccezione della prima puntata, in onda il 4 febbraio alle 21, su Sky Arte sabato 6 febbraio alle 16.50 e sempre disponibile on demand.

Dopo sette anni di silenzio, Baglioni è tornato con “In questa storia che è la mia”, un nuovo album di inediti: oltre due milioni e mezzo di stream e più di 50mila copie fisiche vendute in soli due mesi dall’uscita. Un concept album che disegna la parabola dell’amore, sia personale che universale.
    “Quello che mi fa andare avanti – ha dichiarato Baglioni – è la curiosità, perché c’è sempre qualcosa ancora da fare e imparare.
    A me il successo è capitato quando meno me lo aspettavo e non ci credevo più, quindi ho vissuto tutta la mia vita professionale, e lo sto facendo ancora oggi, per meritarmi il successo che ho avuto tanto anni fa e che trovo ancora oggi inspiegabile”.
    Baglioni ha ricordato il momento durissimo che il mondo della musica sta attraversando, per le limitazioni imposte dalla pandemia: “L’arte in questo tempo complesso si è fermata, anche se non a livello creativo. È una delle attività che è stata davvero colpita al cuore. Molti di noi hanno visto finire del tutto l’attività dal vivo. Ma è proprio questo il momento di sperimentare nuove idee ed esplorare nuove possibilità. Per questo ho deciso di trasformare il mio ultimo concept-album – ‘In questa storia che è la mia’ – in un’Opera, con l’Orchestra, il Coro e il Balletto del Teatro dell’Opera di Roma, utilizzando ogni spazio del teatro – palco, platea, gallerie, foyer, corridoi, camerini – come spazio scenico, nel quale musicisti, coristi, band, ballerini e performer daranno vita ad uno spettacolo di arte totale, senza il pubblico, che verrà trasmesso in streaming. Un progetto che, probabilmente, non sarebbe nato in un altro momento. Abbiamo cercato di fare di necessità virtù e, dato che, purtroppo, il pubblico non potrà venire a teatro, abbiamo deciso di portare il teatro, in tutta la sua bellezza, al pubblico

Fonte Ansa

Il Commissario Ricciardi, anticipazioni 1 febbraio 2021



Si intitola “La condanna del sangue” il secondo episodio della nuova fiction “Il Commissario Ricciardi”, tratta dai romanzi della serie omonima di Maurizio de Giovanni, in onda lunedì 1° febbraio alle 21.25 su Rai1.

Che succede a giocare con le illusioni, a cancellare i sogni? Carmela Calise, cartomante-usuraia, inventa il futuro e lo sbriciola tra le dita. Mentre la città di Napoli si apre alla primavera, nel solito trionfo di profumi e canzoni, il più tenero degli amori diventa la peggiore delle condanne e spegne nel sangue anche il ricordo di un’antica passione.

E proprio l’indagine sulla morte della cartomante porta al primo incontro tra Ricciardi ed Enrica…

Fonte Napoli today

PARTE “A TU PER TU” TALK SHOW CONDOTTO DA LORENZO CREA, IN ONDA SU PIÙENNE E GT CHANNEL

Un nuovo format Tv ispirato al David Letterman Show per parlare di Napoli attraverso gli occhi, la voce, le testimonianze dei suoi protagonisti. Questa l’idea che ha portato alla realizzazione di “A Tu per Tu”. Un salotto accogliente con un’atmosfera avvolgente, grazie alla scenografia curata nei minimi dettagli, nel quale gli ospiti saranno intervistati da Lorenzo Crea, Direttore di Retenews24 e di Gt24News il nuovo telegiornale targato Gt Channel. 20 puntate (almeno per iniziare) dedicate ad altrettante personalità del mondo della politica, dello spettacolo, dell’impresa, dello sport e della cultura che avranno modo di raccontare la propria vita ai telespettatori,

il loro rapporto con la città e perché no proporre delle idee per il rilancio di Napoli.

A ciascun ospite saranno dedicate delle canzoni eseguite live dalla cantante Federica Cardone e dal pianista Andrea De Vivo, così da rendere ancora più “intima” la trasmissione. “A Tu per Tu” è prodotto da Tony Florio con la Regia di Mario Albano e il coordinamento editoriale di Enzo Agliardi e la collaborazione di Mariagrazia Toscano. Il format andrà in onda ogni Sabato alle 20.30 su Gt Channel (canale 650) e la Domenica alle 14 su PiùEnne (canale 17). Si comincia questo week-end, 30 e 31 Gennaio, con l’intervista esclusiva ad Antonio Bassolino già Sindaco di Napoli e Presidente della Regione Campania nonché fondatore della Associazione “Sudd”.

“Magazzini musicali”: dal 2 gennaio in onda su Rai 2

Magazzini Musicali, il branded content realizzato da Rai Pubblicità, è un format originale che racconta l’attualità musicale nell’integrazione tra il linguaggio televisivo e l’universo digitale e si inserisce nel progetto che la Concessionaria ha intrapreso da tempo per sostenere il mondo della musica. Partendo dal più grande evento canoro della scena italiana, il Festival di Sanremo, fino ai Seat Music Awards, Rai Pubblicità continua infatti a sviluppare con i propri partner progetti di brand integration sempre più innovativi, raccontati attraverso il linguaggio universale della musica.

La linea narrativa del programma, ideato e prodotto da Massimo Bonelli con iCompany, è costruita attorno alla presentazione delle classifiche settimanali FIMI-Gfk che saranno il punto di partenza e il pretesto per una narrazione più ampia del mondo della musica e delle sue connessioni con i linguaggi e le tendenze della società attuale.

Lo svelarsi della classifica verrà intervallato e scandito da esibizioni live, approfondimenti sui temi dell’attualità musicale e da una serie di rubriche tematiche.

A Magazzini Musicali gli artisti si esibiranno rigorosamente dal vivo in presenza o in location esterne dislocate per la penisola.

Gli ospiti di puntata si racconteranno e si confronteranno sui temi della settimana, sia dal punto di vista generazionale che da quello artistico.

Nel salotto di Magazzini Musicali non saranno presenti solo esponenti del mondo della canzone, ma anche personaggi legati alla musica come attori, influencer, produttori ed esperti.

Alla conduzione di Magazzini Musicali ci saranno Melissa Greta Marchetto e Gino Castaldo, già voci di Rai Radio 2, entrambi professionisti accreditati e con due registri complementari che, sommati, sapranno raccontare la musica in modo avvincente, credibile e autorevole.

Il programma verrà realizzato in un magazzino a Roma in un’ambientazione di tipo ‘industrial’ tra strumenti musicali del passato e del futuro.

Rai Pubblicità ha costruito questo progetto di brand integration crossmediale insieme a WINDTRE, in qualità di main sponsor, che punterà sulla vetrina della Top Quality Music. I valori di WINDTRE, perfettamente integrati con quelli del format, rendono il brand di tlc un partner ideale per dare visibilità alla musica come amplificatore delle emozioni e delle relazioni umane. In piena sintonia con il purpose di WINDTRE, questa collaborazione ha l’obiettivo di eliminare le distanze anche tra gli artisti e il pubblico.

Prodotto da iCompany, Magazzini Musicali andrà in onda settimanalmente, a partire da sabato 2 gennaio 2021, nel pomeriggio di Rai 2, oltre che su Radio 2 alla domenica alle 18.00 e su Rai Play.

Magazzini Musicali è stato presentato oggi in una conferenza stampa in streaming inserita all’interno del programma della Milano Music Week.

Addio a Gigi Proietti, genio del Teatro e della Tv

Nel giorno del suo 80mo compleanno, addio a Gigi Proietti.

L’attore romano, da pochi giorni in una clinica della capitale, aveva avuto forti scompensi cardiaci.

Se ne è andato nelle prime ore del 2 novembre.

Una carriera ricca, lunghissima, più di mezzo secolo in scena e sul set.

Il Mandrake che tutti abbiamo visto in Tv, talento unico, autoironia, cinismo romano stemperato nella battuta, scopre il teatro all’università: “I miei ci tenevano alla laurea” racconta, “Io studiavo, si fa per dire, Giurisprudenza ma la sera mi esibivo. Poi il mio amico Lello, che suonava nella nostra band, una sera viene a vedermi e mi dice: ‘Devi fare questo‘.

Ho capito che recitare mi piaceva tantissimo, è diventata la mia vita. Ma per papà non era la scelta giusta, era preoccupato e mi ripeteva: ‘Prendi un pezzo di carta, se piove o tira vento è una sicurezza’”.

Ma la sua sicurezza è stato il palcoscenico e la televisione.

Addio a Gigi Proietti, il nostro Mandrake…

“I 4 ELEMENTI, LA NATURA CHE PARLA”, AL VIA SU RAIDUE UN NUOVO PROGRAMMA CON LUIGI PELAZZA

Al via il nuovo programma di intrattenimento su natura e sostenibilità, prodotto da Showlab e realizzato in collaborazione con KIA, CNR e l’Arma dei Carabinieri, condotto da Luigi Pelazza. Una serie di 8 puntate in onda su Rai2 alle 17,40 dal 23 settembre al 2 ottobre. Analizzando lo stato di salute dei 4 elementi nei diversi ambienti naturali ed interpretando i segnali che la natura ci manda, attraverso campionamenti ed esperimenti scientifici spiegati alla gente comune, nel corso del programma verranno suggeriti i comportamenti da mettere in atto per evitare di provocare danni irreparabili all’ambiente in cui viviamo e tentare di riallacciare il rapporto con le altre specie con cui condividiamo il Pianeta. Mostrando i danni causati delle condotte non sostenibili così come gli effetti positivi dei comportamenti responsabili e gli esempi virtuosi di chi si impegna nelle attività più disparate a favore dell’ambiente, il pubblico verrà sensibilizzato e coinvolto, prima che sia troppo tardi, nella rivoluzione ecologica integrale. Al centro del format, il diario dell’esperienza del reporter Luigi Pelazza in giro per l’Italia: dai ghiacciai alpini alla foce del Sarno, il fiume più inquinato d’Europa. Il conduttore si pone una domanda che in molti si fanno: il virus potrebbe essere un’avvertimento della natura? La scienza diventa uno spettacolo quando il protagonista della serie mette insieme una spedizione coinvolgendo un gruppo di amici fidati e viaggia per l’Italia con un piccolo laboratorio mobile e una stazione di montaggio al seguito. Tra i compagni di viaggio alcuni ricercatori del CNR che condivideranno innanzitutto l’esperienza di vita e poi ci aiuteranno a comprendere meglio i segnali della natura. E come in ogni viaggio che si rispetti la cosa più importante saranno gli incontri con tante persone che condividono l’urgenza di fare qualcosa per l’ambiente : dai Carabinieri ai volontari delle più disparate associazioni che operano sul territorio. Un nuovo modo di fare divulgazione scientifica parlando un linguaggio che tutti potranno capire perché non si basa su teorie ma su esperienze pratiche. Ospiti speciali della trasmissione: lo scrittore Mauro Corona e la rockstar Piero Pelù.

Più di 10 milioni di visualizzazioni per “Camerieri Vs Clienti”, altro traguardo super per i The CereBros.

Più di 10 milioni di visualizzazioni per “Camerieri Vs Clienti”, altro traguardo super per i The
CereBros.
A meno di un anno dalla pubblicazione, “Camerieri Vs Clienti”, la video parodia del collettivo romano
sul rapporto (non sempre idilliaco) tra camerieri e clienti dei ristoranti romani, supera le 10 milioni
di visualizzazioni sul profilo facebook ufficiale (https://www.facebook.com/thecerebros)
Scritto e diretto da Berardino Iacovone, con la partecipazione di Gianmarco Esposito, Camilla
Mastrangeli, Luigi Martini e Cristiana Balletta, il video ha “macinato” numeri importanti sul web sin
dalla pubblicazione nel settembre 2019, tornando ciclicamente in hype e attestandosi come uno dei
contenuti più amati dal pubblico social.
Sarà la tematica universale e senza tempo – in fondo, tutti siamo stati almeno una volta clienti
eternamente indecisi, camerieri maldestri o finti intenditori culinari – e sarà la voglia di voler tornare
a vivere la normalità di una cena al ristorante, senza nuove restrizioni ma con le vecchie care
“complicazioni” del caso.
Da CoVmorra 1 e 2 e mezzo (la serie parodia di Gomorra ai tempi del Coronavirus, con la
partecipazione straordinaria di Cristiana dell’Anna) passando per la hit dell’estate 2020 – Covid Jouer
(il tormentone che insegna e diverte, altro grande successo sul web) – diverse le produzioni di
successo dei ragazzi della Social Factory.

A discapito della legge dei social, “Camerieri Vs Clienti” dimostra come un contenuto ben congegnato
e confezionato possa affermarsi nel tempo, anche nel contesto virtuale del tutto e subito.

E voi in chi vi identificate di più? Con il cliente sempre scontento o con il cameriere
che ogni giorno ne vede di cotte e di crude?
Che la battaglia continui!
VIDEO IN DOWNLOAD: https://bit.ly/2CUjsvB
The CereBros è una Social Factory che si occupa di ideare, produrre e distribuire contenuti video virali sui principali social
network e piattaforme multimediali. Il progetto nasce nel 2017 e dopo un esordio di fuoco con un video da oltre 4 milioni
di visualizzazioni, comincia a inanellare un successo dopo l’altro.
I The CereBros si occupano sia di produzione video digital che di formazione. Nel 2019 hanno lanciato “Accademia
Creators”, unica accademia in Italia che forma i creativi del web. L’idea è non solo quella di insegnare il mestiere del
“creator”, ma anche quella di creare una vera e propria fucina di talenti che possa essere un punto di riferimento per
tutti, soprattutto per le aziende che necessitano di creativi e di contenuti di qualità. Grazie alle competenze del direttore
didattico Berardino Iacovone e del CEO Stefano Bacchiocchi, agli aspiranti creators viene offerto un percorso formativo
di livello che consente loro di partire da zero oppure migliorare e ottimizzare quello già avviato. Altro focus dell’accademia
è quello di sensibilizzare all’uso responsabile dei Social Network, attraverso tour e seminari anche nelle scuole.

La Tv si ferma negli Stati Uniti d’America

I grandi show della televisione Usa si fermano a causa dell’emergenza coronavirus.

James Corden ha annunciato che il suo “The Late Late Show” sarà sospeso a tempo indeterminato. «Abbiamo davvero esplorato ogni opzione per creare uno show per voi, ma ora come ora sentiamo che la cosa più sicura da fare è fermarci per un momento» ha twittato.

Anche “The Ellen Show” non andrà in onda almeno fino al 30 marzo. Lo ha comunicato la sua conduttrice Ellen DeGeneres. «Vogliamo prendere ogni precauzione per assicurarci di fare la nostra parte nel tenere tutti al sicuro. Vi amo ragazzi, e non vedo l’ora di tornare. Mi sto già annoiando» ha scherzato.

Stop anche a “Domenica In” – Per la prima volta nei suoi 44 anni di esistenza “Domenica In”, il popolare contenitore di Raiuno, non è andato in onda. Una decisione molto sofferta ma che i vertici Rai hanno preso tenendo conto di vari fattori, tra i quali la tutela dei dipendenti.

Mara Venier, conduttrice del programma, si è collegata via Skype con lo studio di “Italia Sì”, la trasmissione che copre il buco nel palinsesto odierno. La 69enne non è riuscita a trattenere le lacrime: «Non avrei mai pensato di essere qui in collegamento con il mio cellulare» ha detto dalla sua camera da letto «la situazione non è semplice». Venier ha poi voluto lanciare un messaggio di speranza: «Sono commossa, vedo in questo momento una grande unità. Sono sicura che ce la faremo, l’Italia sta dimostrando un grande coraggio e voglia di farcela».

Fonte: tio.ch

Rimani a casa a Natale ? Ecco i film da vedere in TV

25 dicembreLa Bella e la Bestia (2017)Rai 121.20
25 dicembreLa Bella e la Bestia 2 – Un magico NataleRai 123.10
26 dicembreCenerentola (2015)Rai 121.20
26 dicembreRatatouilleRai 221.20
27 dicembreSaving Mr. BanksRai 221.10
31 dicembreGli AristogattiRai 221.10
31 dicembreMonster UniversityRai 222.45
2 gennaioMary PoppinsRai 121.25

Eccoli i classici film da vedere in Tv nel periodo natalizio e ad inizio anno.

Buona visione!

Fonte Slide: money.it

Così il genio del “pezzotto” Tv ha rischiato di finire nelle mani dei clan

Così il genio del “pezzotto” ha rischiato di finire nelle mani dei clan. Si chiama F.M. ed è indicato dalla Guardia di Finanza come l’uomo che ha creato il sistema Iptv. Quello, per intenderci, che in gergo viene definito “pezzotto”. Prima era legato a schede Sky craccate, poi si è evoluto ed è diventato una stringa internet contenente tutti i codici per consentire la visione in chiaro della tv satellitare a pagamento. Un giro d’affari vorticoso indicato dagli inquirenti in almeno 6milioni di euro all’anno. Centrale a Napoli, con collegamenti da Malta e coinvolgimento di esperti, informatici, criminali ma da scrivania. Ma in questo contesto, secondo i documenti di cui è venuto in possesso il quotidiano Il Mattino, avrebbe cercato di inserirsi la camorra. In particolare il clan Lo Russo, egemone nella zona di Miano, in guerra costante per il controllo di scommesse e droga.

LE INTERCETTAZIONI – Il re del “pezzotto”, intercettato anche sulle utenze Skype, rivela durante un colloquio, lo scenario. Parla del clan Lo Russo, lo fa in maniera indiretta ma tanto da fare insospettire gli inquirenti. E’ spiegato proprio nei documenti nei quali si ipotizza che il giro d’affari abbia attirato “l’interesse della criminalità organizzata”.

LA GUERRA INTERNA – Ma il re del “pezzotto” avrebbe dovuto affrontare anche una scissione interna e una vera e propria guerra con gli ex sodali. E’ evidente che un sistema così ben congegnato che movimenta flussi di denaro così ingenti, non potesse ruotare solo intorno a una persona. Per questo, secondo gli inquirenti, ci sarebbero alcuni che avendo percepito il business avrebbero creato un mercato parallelo. Una concorrenza illegale a un sistema illegale. Del quale, alla fine, si giovano solo gli utenti che da un costo stimato di 20 euro al mese riuscivano a strappare lo stesso “servizio” addirittura a 2,5 euro.

GLI SVILUPPI DELL’INCHIESTA – L’inchiesta è ancora nel pieno del suo sviluppo. Le indagini sono coordinate dal pm Valeria Sico e dall’aggiunto Vincenzo Piscitelli, con l’attività operativa della Guardia di Finanza. Naturalmente, anche le persone coinvolte nelle informative potranno dimostrare la loro innocenza. Ma una cosa è certa: nonostante i sequestri delle scorse settimane il mercato è ancora attivo e quanto mai fiorente.

fonte: Videoinformazioni