Archivio Categoria: Viaggi

E(state) in Italia alla scoperta di luoghi magici: Castellabate

a cura di Linda Suarez

Da un recente sondaggio, Emilia-Romagna, Toscana, Veneto, Campania, Puglia sono tra le destinazioni preferite dai turisti nazionali. Vi condurremo in queste regioni alla scoperta delle località più apprezzate dai turisti.

Il nostro viaggio inizia dalla Campania alla scoperta di uno dei posti più suggestivi che la rappresenta: Castellabate.

Piccola perla del Cilento, Castellabate, in provincia di Salerno, è considerato uno dei borghi più belli d’Italia, dove i ritmi di vita sono cadenzati dal relax e della tranquillità, in pieno contatto con la natura. Castellabate è immersa nell’incantevole parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, che è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, ricco di meraviglie storiche e naturalistiche.

Castellabate sorge a circa 300 metri sul livello del mare proprio al di sopra di una collina, dove spicca il suo castello, il “Castrum Abbatis”, il Castello dell’Abate, da cui prende il nome la località. Il Castello fu fatto edificare da San Costabile Gentilcore dal 1123, divenuto poi, patrono di Castellabate. Il Castello sovrasta il Belvedere San Costabile, da cui si può godere di un panorama mozzafiato sul mare e sulle spiagge del Pozzillo e di Santa Maria di Castellabate e del piccolo borgo di San Marco. A tal proposito, Gioacchino Murat, cognato di Napoleone e re di Napoli, affacciandosi dal Belvedere di Castellabate pronunciò la celebre frase “Qui non si muore”, riferendosi allo spettacolo della natura che offre questo panorama pregno di immensa bellezza.

Il mare e la costa che bagna Castellabate sono sotto tutela biologica marina e rappresentano uno dei primi esempi di parco marino in Italia. Il fascino della costa costituita da una successione di falesie, spiagge dorate, insenature, scogliere e promontori ricchi di grotte marine e sorgenti di acqua dolce e la limpidezza delle acque, hanno consentito al territorio di Castellabate, di ottenere la Bandiera Blu, le Quattro Vele e i riconoscimenti di Legambiente. Il golfo tra Punta Licosa e Punta Tresino è uno dei tratti più belli della costiera, in particolare, la baia di Ogliastro Marina e l’isola di Licosa sono tra le zone meglio conservate del Cilento costiero.

Castellabate è un luogo magico, incanta ogni visitatore. La leggenda racconta che questa è la terra che ha visto nascere il mito di “Leucosia”, la sirena dal corpo di donna e con la coda di pesce, capace di ammaliare chiunque la ascoltasse. Un incantevole posto che unisce arte, natura, sport e divertimento che vanno ben oltre le spiagge e il mare, Castellabate è il luogo ideale per una vacanza.


I nostri consigli:

Per trascorrere una piacevole giornata al mare, dovete recarvi all’Aloha Beach, sulla spiaggia del Pozzillo, tra Santa Maria e San Marco di Castellabate. Sarete coccolati dalla cortesia del proprietario Alfredo Rizzo (non lasciatevi ingannare dal suo aspetto burbero, è molto disponibile) dalla straordinaria cucina della sig.ra Luisa, dalla pizza più buona del Cilento, quella che prepara Gianluca Rizzo e dalla bravura e la bellezza delle collaboratrici: Anna, Stella, Ornella e Irma. Se volete sentirvi a casa, l’Aloha Beach è il posto ideale.

Per assaporare un aperitivo al tramonto, direttamente sul mare, c’è il lido “Waikiki” che si trova sempre sulla spiaggia del Pozzillo. Gianmarco Rodio e Marco Romano, grazie alla loro esperienza nel settore, hanno reso il “Waikiki” un beach club dove trascorrere la giornata e sorseggiare un ottimo aperitivo al tramonto, in compagnia di Dj set e una vasta scelta di drink per prolungare il divertimento e restare a ballare fino a tardi.


Per degustare una ottima cena vista mare, Il “Bistrot Belleville” situato al centro di Santa Maria di Castellabate, in Piazza Lucia, non vi deluderà. Lo Chef, Giovanni Estatico, vi farà immergere in profumi e sapori gustosi della sua cucina, sia di mare che di terra. L’accoglienza è affidata a Gianluca Guarnaccia che vi catturerà con la sua simpatia e professionalità.  

Se volete cenare nel borgo di Santa Maria di Castellabate, “Osteria 1861” fa al caso vostro. Potrete gustare la cena dello Chef Antonio Tafuro, nel romantico ed elegante giardino della splendida Residenza d’Epoca 1861. Lo Chef rielabora la cucina tipica cilentana in chiave moderna, mettendo in risalto le materie prime del territorio e il freschissimo pescato locale.


Per trascorrere la notte in un posto silenzioso a due passi dal mare e dal centro del paese, vi consigliamo il B&BInCentro. Nato nel 2020, da una idea di Venusia Baccaro e Mirko Piccirillo, il B&B propone camere arredate con estrema cura ed eleganza in stile moderno, con il gusto e la cultura mediterranei. È aperto tutto l’anno.

Se desiderate dormire a pochissimi metri dal mare, la “Residenza d’epoca Olimpia” è situata nel cuore del borgo marinaro di Santa Maria di Castellabate in un palazzo del ‘600 elegantemente ristrutturato. La struttura affaccia su uno degli scorci più caratteristici della spiaggia di Marina Piccola.


Per chi vuole mantenersi in forma con il tennis e il calcetto, Roberto Lo Schiavo vi accoglierà nel suo Centro Sportivo “Helios” a ridosso del porto di San Marco di Castellabate. La sera il centro sportivo si avvale anche della “Paninoteca da Roberto”. A disposizione panini con una grande varietà di carne e tipi diversi di verdura. Il personale è gentilissimo e simpaticissimo.



Potrebbe interessarti anche: http://opposites-attract-le-nuove-tendenze-moda-estate-10-idee-per-ricreare-un-look-in-stile-versace


MILANO, CONFERMATO ANCHE MIMO DAL 10 AL 13 GIUGNO 2021

L’apertura a fiere e a eventi ha generato un’ondata di entusiasmo. Nel rispetto delle regole e delle norme di sicurezza, anche Milano Monza Motor Show conferma l’edizione 2021 che si svolgerà dal 10 al 13 giugno. “Una decisione presa insieme ai partner istituzionali con i quali è stato messo a punto un format che possa garantire la sicurezza di pubblico e addetti ai lavori che parteciperanno in presenza, oltre alla possibilità di assistere in streaming alla manifestazione per chi non vorrà e potrà muoversi per recarsi a Milano.” Spiega la nota stampa.

MIMO si candida per diventare il più importante motor show in Europa nel 2021, grazie alla presentazione di numerose anteprime e alla sua anima dinamica. Il salone dell’auto si terrà in Italia nelle città di Milano, Monza e all’Autodromo e presenterà le novità delle oltre 50 case automobilistiche presenti. 

Racconta Andrea Levy, Presidente MIMO: “Il contatto costante con le istituzioni, come Regione Lombardia e le due amministrazioni comunali, ci ha permesso di modulare il nostro format in modo da renderlo sicuro e flessibile. MIMO 2021 sarà una grande occasione per tutto il sistema automotive, a partire dalla giornata stampa di giovedì 10 giugno in cui media, istituzioni e brand potranno incontrarsi e discutere future partnership. Sentiamo le case automobilistiche, i giornalisti: c’è una grande voglia di ripartire e noi vogliamo essere il contenitore in cui farlo, garantendo allo stesso tempo la massima sicurezza”.

Il presidente della Regione, Attilio Fontana evidenzia: “La Lombardia si conferma, attraverso i numeri, un territorio importantissimo per quanto riguarda il settore automotive. Costruttori e aziende trainano il mercato e questa edizione di MIMO rappresenta, in un momento particolare come questo, il desiderio di conoscere le novità più interessanti. Il tutto avviene all’insegna della passione e del divertimento, sia per le strade di Milano, sia in pista a Monza“. Anche l’assessore regionale all’Innovazione e Ricerca, il brianzolo Fabrizio Sala, evidenzia che “nonostante la situazione, c’è una grande voglia di ripartire da parte di tutti, addetti e tifosi, sempre in totale sicurezza. Siamo orgogliosi – prosegue Fabrizio Sala – che queste due città possano attirare appassionati e addetti ai lavori per quattro giorni di esposizione e di festa perché la Lombardia è terra di innovazione, ma anche di spettacolo e di attrazione nel magnifico mondo dei motori”.

“Sono soddisfatto che sia stata trovata una soluzione che consenta di vivere in piena sicurezza di persona, ma anche a distanza via streaming, gli appuntamenti del Milano Monza Motor Show 2021 – ha dichiarato il Sindaco di Milano Giuseppe Sala -. Milano saprà essere protagonista di questa manifestazione con l’esposizione dei più innovativi modelli lungo le vie del centro, ma soprattutto grazie al focus sulle auto elettriche e ibride che sarà ospitato in piazza Castello. Il fatto che sempre più aziende costruttrici di veicoli stiano investendo sulla sostenibilità è un segnale molto importante che ci fa sperare per il futuro del settore e della mobilità a Milano e in tutte le città del mondo, un futuro che non può che essere green”.

Un evento vissuto come una ripartenza, come rimarca Angelo Sticchi Damiani, Presidente ACI: ‘’Salutiamo con soddisfazione la ripartenza MIMO, importante segnale di ripresa dalla drammatica pandemia. L’evento ci consegna l’opportunità di uno splendido excursus sullo stato dell’automobile e della mobilità sostenibile, che riaccende la passione degli italiani per l’auto in tutte le sue forme e che offre un’occasione ulteriore per onorare il nostro Autodromo di Monza, epico tempio della velocità nel mondo, sulla via per celebrarne i 100 anni”.

Quattro giorni di evento con esposizione statica dei modelli delle case automobilistiche e motociclistiche per le strade del centro di Milano: accanto alle elettriche 100%, alle ibride, alle citycar e ai suv, i visitatori potranno scoprire anche i prototipi dei carrozzieri e le regine del motorsport, in una passeggiata di quasi 3 chilometri da corso Vittorio Emanuele a piazza Duomo, passando per via Dante, via dei Mercanti, piazza Cordusio e infine piazza del Castello Sforzesco. Proprio in piazza Castello si troverà il Focus Auto elettriche, un approfondimento riservato al pubblico di quella che è la nuova mobilità messa a disposizione attualmente dalle case automobilistiche, con l’esposizione di vetture elettriche e ibride. Gli stessi modelli saranno a disposizione dei test drive per i visitatori che, in questa edizione, potranno anche prenotarli a Milano durante la manifestazione, o richiedere una prova nella propria città, tutto dal sito internet www.milanomonza.com

Sarà proprio il sito internet a diventare il valore aggiunto di MIMO 2021, perché sarà lo strumento attraverso il quale i modelli esposti e gli eventi della manifestazione potranno entrare nelle case di utenti e appassionati impossibilitati a partecipare allo show. Ogni modello esposto avrà una pagina dedicata con foto, video, schede tecniche, approfondimenti, link al configuratore e alle offerte speciali studiate dai brand.

Accanto all’esposizione statica milanese che si inaugura il 10 giugno ci sarà la parte dinamica in pista, all’Autodromo di Monza: venerdì 11 giugno si svolgerà la Journalist Parade, la sfilata dei giornalisti che, a bordo delle novità delle case automobilistiche, uniranno idealmente Milano e Monza con la sfilata che passerà per il centro di Monza e arriverà sul circuito dell’Autodromo. Sabato e domenica sarà il tempo di sfilate e attività in pista per collezionisti e club. Dario Allevi, Sindaco di Monza:La conferma del MIMO a giugno è una iniezione di ottimismo. È l’occasione per riappropriarsi del nostro Autodromo, un’icona di velocità, tecnologia e innovazione riconosciuta in Italia e nel mondo. Monza e la Brianza sono unite da un’unica passione, la velocità. Un «filo rosso» che lega questo comune amore per i motori e il motorsport al «Tempio della Velocità» che l’anno prossimo compirà cent’anni. Il tracciato, uno dei circuiti più antichi e famosi al mondo, è entrato nella leggenda degli sport motoristici, anche grazie alla sua collocazione all’interno del Parco che dà vita ad uno scenario unico. Il Milano Monza Motor Show è una grande occasione sportiva ed economica per far conoscere a un pubblico vasto questo compendio. Nonostante tutte le difficoltà che la pandemia ci ha messo davanti, grazie al gioco di squadra tra istituzioni che in Lombardia in questi anni è diventato un vero e proprio «metodo di lavoro».

A cura di Giulia Asprino

VILLA EDEN, UN WEEKEND ALL’INSEGNA DEL BENESSERE A PROVA DI COVID

Prenotare o non prenotare, è questo il dilemma. Dopo mesi di restrizioni, il venire meno di alcune limitazioni agli spostamenti in Italia e all’estero ha definitivamente riacceso la voglia di fare la valigia e partire per una rigenerante vacanza, o almeno un weekend fuori porta. Ma la situazione sanitaria e l’andamento dei contagi, al momento, rendono difficile pianificare un viaggio con assoluta certezza. A Villa Eden possono accedere solo ospiti con un test coronavirus negativo che può essere effettuato anche all’arrivo in struttura. Con sole 29 suite e immersa in un parco secolare situato nella più esclusiva zona residenziale di Merano, Villa Eden è il primo Covid- Safe hotel a 5 stelle. Ideale per godersi un soggiorno all’insegna della massima tranquillità e del benessere. Una vera oasi di intimità e serenità. I lunghi periodi di lockdown, infatti, hanno causato una serie di disagi csia fisici sia psicosomatici. Possiamo adottare la tecnica dello struzzo, con la testa sotto la sabbia e il resto del corpo esposto alle “intemperie” della vita e di questo periodo, oppure ascoltare attentamente per capire se il nostro organismo ci sta inviando dei segnali d’allarme. In questo caso è molto meglio occuparci del nostro corpo oggi piuttosto che pre occuparci domani.

Ecco che il Longevity Medical Center di Villa Eden Leading Park Retreat di Merano, già il primo a essere dichiarato Covid Safe Hotel, ha messo a punto un piano settimanale dedicato alla prevenzione e al recupero degli effetti negativi per chi è stato affetto da Covid-19. Il programma Covid Immunoplus è il primo in Italia studiato per il recupero di patologie debilitanti, che stimoli il sistema immunitario e antiinfiammatorio, migliorando il microcircolo e apportando multivitaminici complessi in vena.

“Seguire tutte le indicazioni di prevenzione e usare i dispositivi per prevenire la diffusione del Covid-19 talvolta non basta. La medicina integrata può essere d’aiuto per attuare una forte prevenzione e per il recupero della stanchezza e degli effetti negativi dovuti dal virus. Il programma è solo di una settimana, quindi dopo la terapia tradizionale medicale in loco il paziente deve essere guidato per un periodo anche a casa, soprattutto al fine di recuperare davvero. Le nostre non sono soluzioni alternative all’uso della mascherina o al vaccino ma complementari” racconta il dott. De Nobili,  responsabile sanitario del Longevity Medical Center.

Il programma settimanale prevede: una seduta di intestino detox con ozono, due sedute di grandi autoemoterapie con Ossigeno Ozono comprensive di flebo di vitamina C per rafforzare il sistema immunitario, due terapie IV Energy per una ricarica di energia e vitalità (vere e proprie flebo multivitaminiche), ANS Analysis per la misurazione della variabilità cardiaca, due Biofeedback cardiovagale (attraverso un macchinario si va a riequilibrare le funzioni del sistema nervoso attraverso una respirazione coerente, controllata da un programma. Saranno dati inoltre degli esercizi a casa di mantenimento), quattro massaggi drenanti total body (per chi è stato troppo sedentario o costretto a letto), una lezione di allenamento metabolico (a causa del poco movimento mediamente abbiamo avuto un abbassamento del metabolismo basale e occorre risvegliarlo), una lezione di allenamento ipertrofico (con il supporto di un personal trainer si attua un recupero a livello muscolare che andrà a migliorare il forte senso di stanchezza), due terapie per depurare l’organismo dai metalli pesanti (attraverso l’utilizzo di correnti galvaniche ci si depura da tossine e metalli pesanti, come ad esempio i farmaci e in particolare il cortisone, che viene spesso usato nelle terapie).

A cura di Giulia Asprino