Trionfa la mascolinità a Pitti Uomo a Firenze dal 7 al 10 gennaio

 La mascolinità è oggi un territorio aperto alla ridefinizione di limiti e interpretazioni. L’abbigliamento è uno degli strumenti più potenti per forzarne i confini. Le aziende presenti a Pitti Uomo 97 hanno lavorato con il valore immaginifico del vestire maschile, per proporre la loro interpretazione di mascolinità.
    Con una nuova consapevolezza che elegge i nuovi codici del vestire con eleganza senza dimenticare praticità e comfort.
    Tanto che una delle tendenze principali è quella della maglieria (Cividini, Navigare, American Vintage, Lardini). L’uomo di Pitti sceglie anche l’eleganza londinese dei gentiluomini dei club (Pignatelli, L.B.M. 1911, Gabriele Pasini), il rigore del classico vestire maschile, in una lettura che sperimenta nuovi equilibri. Conscio della celebrazione del piacere estetico, della legittimità del desiderio d’apparire, dell’attenzione a temi legati all’ambiente, l’uomo di Pitti pensa che siano i capi che abitano l’armadio a permettergli di sperimentare le diverse sfumature della sua mascolinità. Così Landi con la linea L’Impermeabile continua la sua ricerca nei tessuti compatti come il cover originale inglese che reinterpreta nella giacca da pesca con struttura in lana extra battuta. Oppure come il worsted, resiliente e leggero, che restituisce ai capi la versatilità di utilizzo delle lane inglesi. Riproposti capi storici come i modelli Martin, Gilbert, Tony, in tessuti con mani militari e secche, o lanose e ruvide come i black watch britannici originali, e due capsule, in stile rigoroso ma in colori brillanti. Infine, in linea con la tendenza alle economie circolari, dove L’Impermeabile utilizza tessuti di denim riciclato al 95%. Da Chimborazo entra in collezione il nylon riciclato. I sistemi di riscaldamento vengono alimentati da power bank applicati ai capospalla e agli scaldacollo. Anche Blauer Usa punta alla sostenibilità con capi e maglieria che ci catapultano sulle montagne della città di Aspen, in Colorado, il cui corpo forestale ha ispirato la nuova linea di piumini, realizzati in tessuti pesanti come il Taslan light abbinato a eco-pelle

Fonte: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *