Il 2020 si aprirà con “Tolo Tolo”, il nuovo film di Checco Zalone

Il 2020 cinematografico italiano inizierà subito con il botto. Con Tolo Tolo di Checco Zalone, che uscirà al cinema il 1° gennaio distribuito da Medusa.

Le attese al botteghino sono quelle degli eventi: il suo ultimo film Quo vado? (2016) è il secondo miglior incasso di sempre nella storia del cinema in Italia (oltre 65 milioni di euro), alle spalle soltanto di Avatar.
E il suo film precedente, Sole a catinelle (2013), è sul podio, terzo, davanti a Titanic (una sfida continua tra Checco e James Cameron). E cosa segue Titanic? Al quinto posto c’è Che bella giornata, sempre pieno della comicità dissacrante di Checco Zalone, nome d’arte di Luca Medici.

La produzione è stata attenta a rilasciare poco informazioni su Tolo Tolo, per lasciare alte le attese. Ecco cosa sappiamo finora.

Checco Zalone per la prima volta alla regia

Questa volta non c’è più Gennaro Nunziante alla regia, né a scrivere soggetto e sceneggiatura insieme al comico pugliese. La fortunata coppia artistica Checco Zalone e Gennaro Nunziante è scoppiata. Qualche divergenza economica con il produttore Pietro Valsecchi, la nuova storia da raccontare che tardava ad arrivare… E i due si sono separati, professionalmente.

Nunziante ha già voltato pagina scrivendo e dirigendo Il vegetale (2018) con Fabio Rovazzi. Checco invece ha preso la regia su di sé e ha firmato la sceneggiatura del suo quinto film insieme a Paolo Virzì.

Come sempre, anche musiche e canzoni sono firmate da Checco, che ha anticipato che la colonna sonora include anche il brano Se t’immigra dentro il cuore.

Il cast

Il protagonista ovviamente è Checco Zalone, urbi et orbi.

Accanto a lui Souleymane Sylla, Manda Touré, Nassor Said Birya, Alexis Michalik, Antonella Attili, Nicola Nocella, Maurizio Bousso, Gianni D’Addario. Con la partecipazione speciale di Barbara Bouchet, Nicola Di Bari e Nichi Vendola, nei panni di se stesso.

Dove si sono svolte le riprese

Il film è stato girato dal Nord Italia all’Africa: prima in Africa, in Kenya, quindi in Puglia, a Gravina, Bari, Acquaviva delle Fonti. E anche a Roma, in Marocco, a Malta e a Trieste, dove è stato dato l’ultimo ciak.

È stato un film difficile da girare perché ha implicato diverse location italiane e internazionali, una troupe numerosa di circa 120 persone e tantissime comparse.

La trama

Pochi i dettagli di trama finora emersi. Checco questa volta interpreta un comico napoletano sotto scorta, minacciato da un boss malavitoso. Volerà in Africa, tra posti meravigliosi e avventure.

 

 

 

 

 

Fonte: panorama.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *