Gli appuntamenti imperdibili da oggi fino al 24 novembre

MASSIMO RANIERI AL TEATRO AUGUSTEO

Massimo Ranieri in scena con lo spettacolo Malìa, notti splendenti. Napoli 1950-1960. Uno dei più grandi interpreti della canzone italiana torna al Teatro Augusteo per un concerto unico, dedicato a tutti gli amanti della musica napoletana, colonna sonora delle splendenti e indimenticabili serate anni ’50 e ’60. Accompagnato da una band di superstar del panorama musicale italiano, Massimo Ranieri rivisita le indimenticabili hit di quegli anni, da “Anema e core” a “Tu si’ na cosa grande”, passando per “Luna rossa” e “Torero”. I brani acquistano nuova eleganza grazie alla voce dell’artista, dando vita a un mix ironico e frizzante tipico dell’espressività partenopea, ma al tempo stesso elegante e pieno di sfumature dal sapore americano, risultato ottenuto dagli arrangiamenti di Mauro Pagani.
Teatro Augusteo
Piazzetta Duca D’Aosta, 263
Da venerdì 22 novembre: ore 21
In replica fino all’1 dicembre
Informazioni: 081414243 – 405660 (dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 19.30. La domenica dalle 10.30 alle 13.30).

Another round for five Cristiana Morganti. Ph Claudia Kempf
Another round for five Cristiana Morganti. Ph Claudia Kempf
QUARTIERI DI VITA AL MADRE

Protagonista del Festival Quartieri di vita”  sarà un omaggio dedicato all’icona della danza contemporanea Pina Bausch, a dieci anni dalla scomparsa. Ensembles è il titolo della videoinstallazione sul Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch, a cura della Fondazione Bausch, presentata dalla Fondazione Campania dei Festival e dalla Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, presieduta da Laura Valente, che sarà ospitata al Museo Madre. Nell’ambito della videoinstallazione, dal 20 dicembre al 5 gennaio, i visitatori del museo avranno l’opportunità di partecipare a mini-workshop condotti dalla coreografa Marigia Maggipinto, danzatrice del Tanztheater Wuppertal.
Museo Madre
Via Luigi Settembrini, 79
Venerdì 22 novembre: ore 19

Marino BartolettiBENVENUTI AL BARTOLETTI!

Una mattinata per parlare di musica e sport è quella organizzata dalla associazione culturale Guapanapoli che, nell’ambito del programma di eventi 2019/2020, ha invitato a Napoli il giornalista Marino Bartoletti per l’iniziativa Benvenuti al BARtoletti! L’incontro, preceduto dai saluti di Paolo De Luca presidente della V Municipalità, sarà moderato da Armando Grassitelli, fra i fondatori della associazione Guapanapoli e dal giornalista Michelangelo Iossa. L’occasione permetterà di parlare dei libri della collana “Bar Toletti” editi da Minerva,  che sono una raccolta di riflessioni, ricordi, cronache e storie che il giornalista ha annotato sulla pagina del social network. L’evento è gratuito e libero fino a esaurimento posti.
Sala Silvia Ruotolo della V Municipalità
Via Morghen 84
Sabato 23 novembre: ore 12 

IO SONO… ALFIE AL THE BEGGARS ‘ THEATRE

“Ho pensato di affidare al giovane attore Maurizio Murano il personaggio di Naughton, rendendolo ancora più ambiguo, con un contrappuntistico gioco musicale costruito sui materiali di George Gershwin, Irvin Berling, ecc. Tutto come se si evocasse quell’ambigua solitudine dei quadri di Hopper che ha saputo raccontare un mondo, quello americano, ipocritamente affollato di anime solitarie e condannate a una disperata solitudine”, scrive Mariano Bauduin, che ha curato regia e adattamento di Alfie, pronto ad arrivare in palcoscenico. Con milioni di copie vendute dal 1966, anno della sua prima pubblicazione, Alfie è un classico moderno controverso, che si legge tutto d’un fiato.
The Beggars‘ Theatre
Via Domenico Atripladi 52
Sabato 23 novembre e domenica 24 novembre: ore 21

Locandina Festival dei Diritti UmaniFESTIVAL DEI DIRITTI UMANI ALL’UNIVERSITÀ

Il Festival dei Diritti Umani entra negli spazi dell’Università. Venerdì al Dipartimento di Giurisprudenza (via Porta di Massa – aula 28) dell’Università degli Studi di Napoli Federico II le associazioni Fridays for Future e Teachers for Future di Napoli racconteranno le loro azioni a sostegno dell’ambiente introdotte dal professor Antonio Cavaliere (docente di Diritto Penale – Univ. Federico II), dalle iniziative antinucleari di Padre Alex Zanotelli, dalle riflessioni scientifiche dell’ingegner Giovanni de Paoli dell’ENEA e del professor Michelangelo Russo, Direttore del DIARC della Federico II. Un intervento molto atteso sarà quello di Tiziana Volta, coordinatrice italiana della II Marcia Mondiale per la Pace. Alle 19 a Piazza Forcella sarà la volta dell’India, che riassume in sé gli aspetti più terribili della crisi ambientale legata allo sfruttamento sconsiderato delle risorse naturali. Il film “She built a country” illustrerà l’esempio di lotta delle donne indiane che resistono alle violenze dello sfruttamento delle miniere di carbone e all’uso di questa risorsa energetica altamente inquinante. A parlarne saranno le giornaliste Daniela Bezzi e Maria Tavernini in collegamento con la ricercatrice Eleonora Fanari e con l’aiuto del fotografo Andrea de Franciscis. Sabato 23 novembre si chiude la prima parte del Festival con una mattinata nello stabilimento Whirlpool di Napoli, in crisi, e con le testimonianze di sindacalisti ed esperti provenienti da altri siti dove l’inquinamento e i veleni mettono a dura prova il confronto tra occupazione e salute pubblica. Tra questi testimoni dell’ex-ILVA di Taranto, delle Fonderie Pisano di Salerno e rappresentanti della Fiom Lazio e del mondo dell’associazionismo legato alla Terra dei Fuochi. La sera (ore 18) a Piazza Forcella la ricercatrice universitaria Valentina Ripa dialogherà con il regista Marco Bechis del pericoloso trend, non solo climatico-ambientale, dell’Amazzonia e dell’America Latina con la proiezione de “La terra degli uomini rossi – Birdwatchers” dello stesso Bechis. La chiusura (musicale) della serata sarà affidata a Jovine.
Dipartimento di Giurisprudenza
Via Porta di Massa – Aula 28
Venerdì 22 novembre: ore 9.30
Stabilimento Whirlpool di Napoli
Sabato 23 novembre: ore 9.30

La Sirenetta al Palapartenope
La Sirenetta al Palapartenope
IL MUSICAL LA SIRENETTA APRE LA STAGIONE DEL PALAPARTENOPE

Con il musical La Sirenetta, in debutto nazionale, si inaugura ufficialmente la stagione 2019-2020, del Complesso Palapartenope, che quest’anno propone un progetto nel quale l’universo teatrale e dell’intrattenimento è abbracciato attraverso tutti i suoi generi, in un cartellone che, presenta il teatro a 360°.  Lo spettacolo di apertura La Sirenetta con le musiche di Simone Martino e la regia di Simone Leonardi, rappresenta in pieno il tandem tradizione-innovazione adottato dal Complesso Palapartenope. Ambientazione, infatti, del musical sarà un mare pieno di plastica, dove i buoni la raccolgono e i cattivi la ignorano. Più di venti canzoni inedite e un cast di ottimo livello, tra cui: Martina Bianca Cenere, Lorenzo Tognocchi Claudia Paganelli, Michelangelo Nari, Giovanni De Fillippi, Danilo Ramon Giannini  e Margherita Rebeggiani.
Casa della Musica – FEDERICO I
Via Barbagallo 115
Domenica 24 novembre: ore 18

ElicantropoAUDIZIONI DI CARLO CERCIELLO ALL’ELICANTROPO

Negli spazi del Teatro Elicantropo di Napoli arriva Audizioni, l’originale creazione scenica del regista Carlo Cerciello liberamente ispirata ai testi di Gloria Calderon Kellet, che vedrà interpreti in scena Valentina Dalsigre Cirillo, Mariachiara Falcone, Fabiana Fazio, Ianua Coeli Linhart, Cecilia Lupoli. Presentata da Anonima Romanzi Teatro Elicantropo, ElleDiEffe e La Fabrrica dell’Attore, Audizioni è un rappresentazione irrequieta, complessa, ma profondamente autoironica dell’universo femminile, attraverso i ritratti di donne apparentemente diverse tra loro, ma fortemente accomunate dal fatto di sentirsi incomprese. Sono protagoniste di un disagio esistenziale, che talvolta le contrappone e talvolta le rende schiave del giudizio e del pregiudizio, non solo nei confronti del maschio, temuto, desiderato, conquistato o respinto, ma anche, e soprattutto, delle donne stesse. Allora Dio, in sembianze femminili, scende sulla terra per ascoltare le lamentele, i bisogni, i desideri delle donne, affidando l’interpretazione alle sue assistenti, alla maniera di una perfetta showgirl, e utilizzando le regole dell’attuale società dello spettacolo, che andrà avanti, sempre e comunque, fino alla fine.
Teatro Elicantropo
Vico Gerolomini, 3
Sabato 23 novembre: ore 21
(Repliche fino a domenica 15 dicembre, e poi dal 2 al 12 gennaio 2020) 

SASÀ MENDOZA PROTAGONISTA AL KIND OF BLUE

Al Kind of Blue arriva il Latin Jazz Combo di Sasà Mendoza  un percorso musicale che fonde il jazz con le melodie tradizionali partenopee sino alle sonorità dei ritmi latini e del samba. A salire sul palco, insieme al piano di Sasà Mendoza, anche Peppe Sannino alle percussioni, Gianfranco Campagnoli alla tromba, Cristina Zeta alla voce, Dario Spinelli al basso e Domenico De Marco alla batteria. Mendoza nella sua ricerca ed espressione musicale porta avanti questo progetto da diversi anni, un progetto che si identifica con un genere musicale nuovo, il Latin Jazz Combo. Questa neo proposta musicale nasce dal bisogno sempre più forte dell’integrazione o meglio di concepire la musica come strumento di unione per lo scambio ed il rispetto delle diversità. La tradizione e la freschezza della terra natia, con un raffinato ed elegante linguaggio jazzistico mediterraneo, incontra i ritmi latini e la Saudade” della tradizione brasiliana.
Kind of Blue
Residenza artistica
Via Antiniana
 2 Pozzuoli (presso Camp Academy)
Sabato 23 novembre: ore 21

Red Bull SoundClash
Red Bull SoundClash
RED BULL SOUNDCLASH AL PALAPARTENOPE

2 artisti, 2 palchi, 1 solo vincitore. Carl Brave e Frah Quintale si sfideranno nel Red Bull SoundClash, una battaglia musicale unica nel suo genere in cui i due artisti si troveranno uno di fronte all’altro, con il pubblico nel mezzo. E sarà il pubblico a decretare il vincitore di ognuna delle fasi della sfida, che vedrà gli artisti eseguire i loro brani sia in versione originale che alternativa, ma anche cover dell’amico/avversario (Carl e Frah sono prima amici che rivali), e un brano a testa in compagnia di alcuni secret guest, fino al gran finale a sorpresa.
Teatro Palapartenope
Via Barbagallo 115
Sabato 23 novembre: ore 21

Coco
CoCo al Duel Club
COCO AL DUEL CLUB

Il rapper e cantautore italiano CoCo, protagonista al Duel Club (via Antiniana 2a – Pozzuoli) con un doppio appuntamento (giovedì e venerdì). Sabato 23 novembre ritorna Night Market 80, con la serata brandizzata Pop’s Planet in onore delle Funko Pop, le famose figurine con la testa enorme un corpo piccolo, grandi occhi neri e uno sguardo semplificato. Ciò che le rende ancora più uniche sono i dettagli, affascinanti e coloratissimi: un accessorio, un’acconciatura o un abito caratteristico.

Duel Club
Via Antiniana 2/a Pozzuoli
Venerdì 22 Novembre ore 21
Sabato 23 Novembre ore 21

LO SCARFALIETTO AL TEATRO TOTÒ

In scena al Teatro Totò l’attore e regista Gigi Savoia e la celebre commedia di Eduardo Scarpetta, Lo Scarfalietto  il lavoro scritto nel 1881 dal grande innovatore del teatro napoletano moderno, che porterà in palcoscenico l’essenza di colui che tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, con il suo Felice Sciosciammocca, prese di fatto il posto di Pulcinella. A interpretare i protagonisti della commedia sono oltre allo stesso Gigi Savoia, gli attori Alessandra D’Ambrosio, Renato De Rienzo, Giovanni Allocca, Ivana D’Alisa, Marco Lanzuise, Carmine Iannone, Anna D’Auria, Salvatore Felaco, Gianni Sanseverino, Giusi Ferro, Diego Consiglio, Peppe Miccio. Una compagine di artisti del palcoscenico formata da tanti interpreti di riconosciuta esperienza teatrale per l’occasione in scena insieme ai giovani attori della Compagnia Stabile di Tradizione: giovani e tradizione, punti di forza del progetto teatrale di Gigi Savoia e Renato De Rienzo.
Teatro Totò
Via Frediano Cavara, 12
Sabato 23 novembre: doppio spettacolo ore 17.30-21
Domenica 24 novembre: ore 18

Il tartufo protagonista in tavola
TARTUFO EXPERIENCE A OPERA RESTAURANT

Un autunno inverno ricco di iniziative che uniscono alta cucina, vini delle migliori cantine, cocktail, bollicine, tè ricercati e musica il fine settimana. Da Opera Restaurant, nuovo locale del Vomero, al via le degustazioni dedicate ai prodotti di stagione come la Tartufo Experience e le speciali “Cene con artisti” il fine settimana. In cucina il giovane Chef Raffaele Campagnola, braccio destro dello Chef stellato Gianluca D’Agostino, che ha ideato il nuovo menù, arricchito per questo autunno da una speciale degustazione dedicata al tartufo, dall’antipasto al dolce. Per antipasto uovo poché con fonduta di provola e tartufo, primo tagliolini di pasta fresca con burro di Normandia, per secondo ribes di maiale con purè di patate, friarielli e tartufo e infine per dolce cheesecake al limone e frutti di bosco. I piatti sono studiati nelle cotture e nelle scelte delle materie prime e a gennaio Chef Campagnola guiderà ufficialmente la brigata di Opera. Spiccano le linguine all’astice con rucola e arancia, gli spaghetti al ragù di seppia, i mezzi paccheri con vongole veraci, lupini e broccoli baresi, la ventresca di pesce spada alla puttanesca con insalatina di scarola riccia.  Non mancano i fuori menù con i prodotti del giorno acquistati al mercato, dedicati alla cucina tradizionale e previsti incontri con lo Chef a tavola e cene a quattro mani nel 2020. In programma anche speciali degustazioni con drink list a tema e tè ricercati. Le “Cene con artisti” iniziano con il jazz e il gruppo The Caponi Brothers formato da Domenico Tammaro voce, Giuseppe Di Capua piano, Tommaso Scannapieco contrabbasso.
Opera Restaurant
Via Simone Martini 2
Venerdì 22 novembre: ore 20.30

CapriFUORI NAPOLI // IL NATALE ILLUMINA LA PIAZZETTA DI CAPRI

La piazzetta di Capri accoglierà la ventesima edizione del tradizionale gemellaggio istituzionale tra Capri e la Val di Sole . L’atteso evento, organizzato dalla Città di Capri con l’APT della Val di Sole e la Comunità della Val di Sole rinnoverà, anche quest’anno, il suo significato più profondo di amicizia e simpatia, che accomuna da vent’anni le due comunità, tra mare e montagna. L’evento, come sempre, sarà animato da un gustoso gemellaggio gastronomico che unisce, in maniera particolarmente fantasiosa e ghiotta, la tradizione trentina e la tradizione caprese. Alcuni allievi del Centro di Formazione Professionale Trentino Enaip di Ossana, infatti, incontreranno i loro omologhi dell’Istituto Alberghiero di Capri “Ipseoa Axel Munthe”, dove, insieme, coordinati dai loro docenti, si cimenteranno in cucina nella preparazione di un menù di mare, a base di pesce, servito per il pranzo e quello che sarà proposto, in Piazza, la sera, decisamente sostanzioso e tipicamente trentino, a base di polenta, crauti e “luganeghe”.
Piazza Umberto I° – Capri
Sabato 23 novembre: ore 19

Fonte http://videoinformazioni.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *