Archivio Categoria: News

Ray-Ban e Honey Dijon: insieme per il successo

Si chiama Ray Ban Studios e se non ne avete sentito parlare andate subito a dare un’occhiata. Si tratta dell’esclusiva collaborazione che il marchio eyewear ha aperto con gli artisti più interessanti della scena musicale. Solo pochi mesi fa è uscita la capsule della pioniera del suono Peggy Gou e in queste ore Ray Ban Studios ha lanciato i nuovi modelli, tre in tutto, dell’icona dell’house music Honey Dijon. La dj, tra le più note al mondo, è un punto di riferimento per la cultura della dance music, una leggenda nel mondo dell’elettronica grazie a un sound che mescola house, techno e disco, ma anche una producer, un’insegnante e un’attivista per la difesa dei diritti delle persone trasgender.
Le tre nuove montature realizzate dalla DJ per Ray-Ban Studios riflettono la sua capacità di trascendere i confini tra generi ed ere senza perdere di vista originalità e stile.

«Volevo raccontare la storia dei decenni che amo di più: gli anni ‘60 (Ray-Ban Olympian Aviator), un giro di boa imprescindibile per la rivoluzione sociale, i diritti civili e la lotta contro il razzismo; gli anni ‘70, epoca d’oro della disco (Ray-Ban 1973 Square), e l’eccesso decadente degli anni ‘80 (Ray-Ban Wings II).»

La capsule collection è disponibile presso il Dover Street Market di Londra dal 5 ottobre e in tutto il mondo da lunedì 14 ottobre su ray-ban.com e in negozi Ray-Ban selezionati.

 

 

 

 

 

Fonte: Diregiovani.it

Torna Giusy Ferreri: il 18 ottobre esce “Momenti perfetti”

GIUSY FERRERI, con la sua inconfondibile voce, torna con “MOMENTI PERFETTI” (Sony Music Italy), il nuovo attesissimo brano da venerdì 18 ottobre in radio, in digitale e streaming. Da oggi disponibile in pre-save e pre-order.

Pre-save: https://forms.sonymusicfans.com/campaign/giusy-ferreri-momenti-perfetti/

Pre-order: https://itunes.apple.com/it/album/momenti-perfetti-single/1482908889?l=it&ls=1&app=itunes

Momenti perfetti”, scritto da Roberto Casalino e Niccoló Verrienti, prodotto da Francesco Katoo Catitti, è un’esortazione a concentrarsi sul “qui ed ora”, saper cogliere l’attimo e vivere nel presente per apprezzare davvero quelle piccole cose semplici che in realtà costituiscono i “momenti perfetti” della vita.

 

http://giusyferreriofficial.it

https://www.facebook.com/giusyferreri – https://twitter.com/giusyferreri

Scuola di Danza Rita Romanelli-Parla il maestro Attilio Cocco: “Ballare significa sacrificio e passione”

Lo abbiamo incontrato al Saggio estivo  della Scuola Rita Romanelli di Napoli.

La cornice è quella da sogno: Villa Fondi a Piano di Sorrento.

Il maestro, Attilio Cocco, una vita nella danza, si racconta ai nostri microfoni:

Maestro, qual è il segreto per diventare un buon ed una buona ballerina ?

Passione, sacrificio e concentrazione, sono i segreti per crescere e cercare di diventare un buon ballerino. Determinazione  e tecnica fanno il resto”

Ci racconta in poche parole la sua carriera ?

“Mia madre mi iscrisse a mia insaputa a 10 anni alla scuola di danza del San Carlo. Volle inserirmi in gruppo perchè voleva vedermi meno timido. Rimasi affascinato del teatro San Carlo, sembrava una cattedrale straordinaria. Poi dopo poche lezioni ero immerso nella danza. Da lì è nato tutto”

Quale genere musicale preferisce il maestro Cocco ?

“Non ne ho uno in particolare perchè, per fortuna, ho lavorato con molti coreografi. Ho ballato di tutto e di tutti i generi. Quindi mi ritengo un fortunato della danza e amo tutti i generi musicali”

Qual è il consiglio che Lei dà ai giovanissimi ballerini per far si che un giorno possano ballare in un teatro importante come il San Carlo ?

“Determinazione, costanza, passione e mai mollare. Poi ci vuole anche e soprattutto la bravura personale per arrivare in alto. Si lavora affinchè un giorno i miei e le mie ballerine, possano arrivare  a ballare in teatri importanti”

 

 

 

 

Massimiliano Alvino

 

Riproduzione riservata

 

Si prega di citare la fonte www.pinklifemagazine.com in caso di riproduzione

 

 

 

 

Black Eyed Peas: uscito il nuovo singolo “Ritmo”

È il ritorno più atteso degli ultimi tempi: il gruppo vincitore di 6 Grammy BLACK EYED PEAS di nuovo sulla scena musicale con un brano in linea con i loro leggendari successi! È uscito oggi “RITMO (BAD BOYS FOR LIFE)”, il nuovo singolo nato in collaborazione con la superstar del raggaeton J BALVINIl brano fa parte della colonna sonora del film “BAD BOYS FOR LIFE con Will Smith e Martin Lawrence, in uscita nel 2020.

Questo singolo, che segna la prima pubblicazione del gruppo con la nuova etichetta Epic Record, mettendo insieme due titani della musica contemporanea, è destinato a diventare una delle hit del 2019. Dopo due decenni con l’Interscope Records di Jimmy Iovine, i Black Eyed Peas trovano una nuova casa con Sylvia Rhone alla Epic Records, entrando così a far parte di uno dei più iconici roster e di una delle etichette discografiche più prestigiose.

Il video del singolo, realizzato con immagini e sequenze del film “Bad Boys for Life” per la regia di Colin Tilley, è visibile al seguente link: https://youtu.be/EzKkl64rRbM.

Il co-fondatore dei Black Eyed Peas will.i.am ha dichiarato: “Volevo reinterpretare ‘The Rhythm of the Night’ di Corona dandogli un feeling minimale, futurista con sonorità afro-reggaeton. La canzone e il video rispecchiano perfettamente il nuovo immaginario che i Black Eyed Peas intendono esprimere”. 

J Balvin ha aggiunto: “Sono un fan dei Black Eyed Peas da sempre. Sono delle leggende!! È un onore collaborare con loro e far parte della colonna sonora del film ‘Bad Boys for Life“. 

Che emozione unire Bad Boys con i migliori artisti globali come i Black Eyed Peas e J Balvin. Non vedo l’ora di collaborare con Sony Music ed Epic Records per la pubblicazione dei questa straordinaria colonna sonora “, afferma Spring Aspers, Presidente di Sony Motion Picture Group.

La scorsa settimana, i Black Eyed Peas sono partiti per il Brasile per partecipare a RockinRio. Voleranno poi in Australia e Nuova Zelanda per la prossima tappa del loro tour. Saranno inoltre protagonisti della cerimonia di chiusura dei SEA Games, che si svolgerà nelle Filippine l’11 dicembre, con un esibizione di “RITMO (Bad Boys For Life)”.

Tour 2019 dei Black Eyed Peas:

 

5 ottobre RIO DE JANEIRO, BRAZIL – RockInRio

10 ottobre ASUNCIÓN, PARAGUAY – Music Experience 2019

8 novembre PERTH, AUSTRALIA – HBF Park

9 novembre MELBOURNE, AUSTRALIA – Marvel Stadium

10 novembre ADELAIDE, AUSTRALIA –  Adelaide Showground

15 novembre BRISBANE, AUSTRALIA – Brisbane Showgrounds

16 novembre SYDNEY, AUSTRALIA – Giants Stadium

17 novembre AUCKLAND, NEWZEALAND – Western Springs Stadium

11 dicembre PHILIPPINES – SEA Games

Prima i messaggi hot, poi il ricatto: giocatore di calcio denuncia tentata estorsione

Il contesto è sempre lo stesso: conosce il calciatore bello e famoso (titolare nel Vicenza del patron Renzo Rosso in serie C), si scambiano messaggini e WhatsApp anche un po’ hot ed ecco che scatta il progetto criminoso del ricatto.

A metterlo in atto una giovane e avvenente vicentina di 20 anni, il suo fidanzato e un complice bosniaco: il terzetto – secondo la procura – ha  orchestrato il ricatto al centrocampista ed ex capitano delVicenza Antonio Cinelli, 29 anni, centrocampista romano, sposato. La ragazza avrebbe preteso 20mila euro in cambio del suo silenzio sul flirt: «O paghi o raccontiamo della tua affettuosa amicizia a tua moglie».

Cinelli non ci ha pensato un attimo: è corso dai carabinieri e ha sporto subito denuncia. Ora, a tempo di record, il pubblico ministero ha chiuso le indagini a carico dei tre, che potranno farsi interrogare per chiarire la loro posizione; rischiano di finire a processo per tentata estorsione aggravata.

Fonte: IlMattino

Italia-Grecia, Mihajilovic visita il ritiro azzurro

Bella visita ieri nel ritiro della nazionale italiana di calcio che oggi affronterà a Roma la Grecia.

Sinisa Mihajilovic, attuale allenatore del Bologna, grande amico di Mancini, ha salutato il suo ex compagno nella Sampdoria nel ritiro azzurro.

Mihajilovic, come si sa e come abbiamo riportato nelle nostre pagine, sta attraversando un periodo non felice della sua vita.

L’allenatore, infatti, sta svolgendo delle chemio per sconfiggere la leucemia.

Il mondo del calcio, in questi mesi, ha dimostrato solidarietà ed affetto verso un uomo che ha sempre lottato alla grande sui campi di calcio e che ora deve lottare per la partita più importante.

Mihajilovic ha ricevuto in regalo la maglietta della nazionale italiana col suo numero (11)

Lutto nel cinema: addio a Carlo Croccolo

Questa mattina, alle prime luci dell’alba, si è spento a 92 anni l’attore Carlo Croccolo  La notizia della sua scomparsa è stata comunicata sulla pagina Facebook dell’attore dalla sua famiglia. «Questa mattina – viene scritto – alle prime luci dell’alba, si è spento il maestro Carlo Croccolo. Ha vissuto una vita straordinaria come straordinario è stato il suo talento. I funerali si terranno domani, domenica 13 ottobre, alle ore 16, nella Chiesa di San Ferdinando a Piazza Trieste e Trento», a Napoli.

Croccolo, con più di cento film, ha fatto la storia del cinema comico italiano, collaborando, tra gli altri, anche con Totò, Eduardo De Filippo, Peppino De Filippo e Vittorio De Sica. Ha iniziato la carriera nel 1950, interpretando alla radio la commedia “Don Ciccillo si gode il sole”, in teatro “L’Anfiparnaso”, diretto da Mario Soldati e al cinema il film “I cadetti di Guascogna”. Recitò anche al fianco di Totò. Negli anni Cinquanta e Sessanta ha interpretato molti film con alcuni dei più grandi comici italiani, tra cui “47 morto che parla”, “Miseria e nobiltà”, “Totò lascia o raddoppia?” e “Signori si nasce” con Totò, “Ragazze da marito” con Eduardo De Filippo, “Non è vero… ma ci credo” con Peppino De Filippo. Ha vinto il David di Donatello, nel 1989, per la sua interpretazione nel film ‘”O re”.

 

 

 

Fonte: IlRoma

Campus 3S: da oggi alla Rotonda Diaz a Napoli la parola d’obbligo è prevenzione

Sport + Salute + Solidarietà: da questa unione efficace nasce Il Campus3s, una intensa e colorata manifestazione, dedicata all’importanza della Prevenzione e alla centralità del Benessere per tutta la famiglia.

 

Eventi, stand informativi, attività sportive e visite mediche specializzate, con uno spazio dedicato a progetti di Solidarietà, perché lo star bene è un diritto di tutti. 

 

Campus3s si divide in diverse aree dedicate alla prevenzione:  visite mediche generali e specifiche, consulenze, attivita sportive,  fitness, associazionismo sportivo, giochi di squadra, alimentazione naturale, benessere del corpo, promozione dei progetti di impegno sociale, punti ristoro, eventi, incontri, presentazioni, musica dal vivo e tanto altro ancora. 

 

Chi sostiene e visita Campus3s ha la possibilità di scegliere tra queste numerose proposte, in un programma fitto di attività dalla mattina alla sera, pensate per ogni età, bambini, giovani, adulti, e per ogni tipo di compagnia: famiglia, amici, con i colleghi di lavoro e con la scuola. Altrettanto numerosi i vantaggi di chi sceglie Campus3s: essere più informato sulla propria salute, scoprire nuovi sport e progetti interessanti, mangiare sano, divertirsi, soddisfare qualche curiosità e decidere di cambiare in meglio le proprie abitudini.

 

Gli obiettivi che si propone il Progetto “CampuS3S” sono quelli rivolti alla divulgazione e promozione dei Valori e della Importanza della”PREVENZIONE”, nonché alla Raccolta Fondi per finanziare “PROGETTI DI PREVENZIONE A RICADUTA SOCIALE” proposti da ASSOCIAZIONI ONLUS che operano sul territorio CAMPANO.

 

Campus3s si divide in diverse aree tematiche  a cui corrispondono specifiche attivita:

 

  • AREA PREVENZIONE AMBIENTALE
  • AREA EVENTI
  • AREA MEDICA
  • AREA SPONSOR/PARTNER
  • AREA SPORT PREVENZIONE
  • AREA GIOVANI
  • AREA BIMBI
  • AREA AIMENTARE
  • AREA AMICI A 4 ZAMPE

Napoli, Corso Umberto: commercianti protestano per la strada poco illuminata

Il corso Umberto al buio, protestano i commercianti e spengono per mezz’ora le luci dei negozi. Ieri sera alle 19,30, la passeggiata dello shopping al Rettifilo è rimasta al buio per 30 minuti. Cento i negozi che hanno spento le insegne e i fari per mostrare in quale oscurità piomba la strada quando i negozi chiudono. Il buio la sera favorisce rapine e furti, soprattutto tra piazza Garibaldi e piazza Nicola Amore. « Manca una adeguata illuminazione – annuncia Loredana Scialò, responsabile del comitato Rettifilo shopping associato a Confcommercio – e ciò crea grandi disagi legati alla sicurezza e alla promozione di una zona da troppo tempo abbandonata al proprio destino». I commercianti temono l’avvicinarsi dell’inverno e le giornate più brevi. « L’avvicinarsi del passaggio all’ora solare non potrà che aggravare disagi e pericoli » accusano.

I negozianti raccontano di un corso Umberto abbandonato al degrado e all’incuria. «La strada è di solito isolata dopo le 8 di sera – racconta il gioielliere Rino Sorrentino – quando spegniamo le nostre insegne qui è buio pesto. L’illuminazione andrebbe rimodernata, lo chiediamo da tempo al Comune ma ci rispondono sempre le stesse cose e non agiscono mai » . In questa situazione, crescono anche rapine e furti. «Gli episodi sono costanti – conclude Sorrentino – ci sono bande che rubano telefonini, portafogli. Dal lato di piazza Garibaldi, dove mi trovo, è un continuo». «La situazione peggiora di mese in mese – spiega Giovanni Martone, titolare dello storico negozio del Rettifilo – cerchiamo di farci notare e attirare l’attenzione su una strada importante ma siamo stati abbandonati dal Comune, nessuno interviene ». I negozianti chiedono più pali della luce o lampade più potenti: « quelle a Led ora in uso hanno una resa molto bassa – prosegue Martone – il risultato è che la sicurezza è molto peggiorata in questi ultimi tempi.

 

Fonte: Repubblica

Pista da sci su termovalorizzatore, a Copenaghen si può…

Si è aperta finalmente al pubblico la pista da sci sintetica del nuovo termovalorizzatore, nel cuore della capitale danese, disegnato dall’archistar Bjarke Ingels. Non c’è stato il tradizionale taglio del nastro: un tasto ha fatto azionare una sirena, mentre tutti guardavano in alto il fumo bianco e pulito che usciva dai camini del termovalorizzatore.

Un progetto unico al mondo che scrive una pagina importante nella storia della tecnologia applicata alla sostenibilità, al design e alla cultura sportiva.

Amager Bakke è stato ribattezzato Copenhill che significa collina di Copenaghen. Perché questo è di fatto Copenhill: un termovalorizzatore ultramoderno, ma anche una montagna di quasi 90 metri di altezza dove si potrà sciare 365 giorni all’anno.

Chi ha particolarmente apprezzato neve e location è stato Kristian Ghedina, portavoce e ambassador della Fondazione Cortina 2021. “E’ pazzesco sciare sul tetto di un termovalorizzatore, sicuramente lo ski resort più singolare che abbia mai visto”

 

 

 

Fonte: Sky Sport