Tommy Hilfigher annuncia di aver donato 10 mila magliette per situazione Covid-19

 Il marchio di abbigliamento americano Tommy Hilfiger, annuncia in una nota, la donazione di oltre 10.000 T-shirt classiche bianche a supporto dello sforzo sanitario pubblico in Europa e negli Stati Uniti. Il contributo “in natura” è rivolto agli operatori sanitari impegnati nell’assistenza ai pazienti affetti da Covid-19: i loro Dispositivi di Protezione Individuale possono infatti generare un calore tale da spingerli a cambiare fino a tre T-shirt in un turno. Questi aiuti rientrano nell’impegno della società a favore dei soggetti e delle comunità colpite dalla pandemia globale di coronavirus. Hilfiger ha lanciato anche una capsule collection in edizione limitata di T-shirt e felpe bianche, disegnate in collaborazione con il proprio pubblico. I fan del brand possono visitare le pagine Instagram @TommyHilfiger o @TommyJeans e votare i loro modelli preferiti. Le proposte vincenti potranno essere acquistate sul sito tommy.com in alcuni mercati selezionati. Il 100% degli incassi sarà devoluto alla sfida globale contro il Covid-19.
    “Queste circostanze straordinarie chiamano in causa ognuno di noi, perciò rimanere uniti è il modo migliore per andare avanti – ha commentato Tommy Hilfiger -. Anche noi vogliamo dare il nostro contributo e assistere chi ne ha più bisogno. Il nostro spirito d’ottimismo è oggi più presente che mai.
    Incoraggiamo tutti a rimanere a casa per continuare a sostenere coloro che si stanno prendendo cura di noi”.
    Finora, Tommy Hilfiger e la casa madre PVH Corp (nella sua orbita c’è Calvin Klein), attraverso la PVH Foundation, PVH ha donato 2 milioni di dollari al Covid-19 Solidarity Response Fund, così come altri fondi a supporto degli operatori sanitari in prima linea.Per quanto riguarda gli operatori sanitari, PVH ha donato oltre due milioni di camici isolanti, mascherine KN95, mascherine a tre strati e mascherine facciali al Montefiore Health System di New York. A inizio febbraio, PVH ha destinato 2 milioni di renminbi (pari a 275.000 dollari statunitensi) alla Red Cross Society of China.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *