Grande successo per l’asta solidale promossa dalla Fondazione Cannavaro-Ferrara

In poche ore la maglia all’asta indossata da Maradona in Italia –
Argentina raggiunge quota 14mila euro, con offerte da tutto il mondo.
Proventi in beneficenza
Grande successo per l’asta solidale promossa dalla Fondazione Cannavaro Ferrara
a favore delle famiglie bisognose di Napoli, con offerte provenienti da tutto il
mondo. Tra i memorabilia più contesi, la maglia di Diego Armando Maradona del
1987.
Ciro Ferrara, i fratelli Fabio e Paolo Cannavaro, insieme a tanti amici calciatori campani,
hanno dato vita, dal 15 aprile scorso, al progetto: “#JeSoVicinoaTe: Uniti per Napoli”.
Un’asta solidale per aiutare le famiglie partenopee più bisognose e le fasce deboli in
emergenza per il coronavirus.
La campagna – diventata virale sui social network grazie alla partecipazione dei suoi
protagonisti – procede a grande ritmo. Il più richiesto è il ‘gioiello’ che Ciro Ferrara ha deciso di
mettere all’asta: la maglia dell’Argentina donatagli da Maradona dopo la gara del suo debutto
in Nazionale il 10 giugno 1987 (Italia – Argentina 3-1).
Anche Diego condivide l’iniziativa, ricordando con affetto l’amico in un post su instagram:
“Caro Ciro, amico e compagno fedele. Ricordo ancora il tuo esordio in Nazionale. Proprio
contro di me, contro la mia Argentina. Sono contento che la maglia che ti regalai 33 anni fa
adesso possa aiutare il nostro popolo in un momento così difficile.
Napoli e i napoletani, la mia seconda casa, la mia gente. Je Sto Vicino A Te! E a tutti voi,
insieme alla Fondazione Cannavaro Ferrara.”
La maglia del pibe de oro è già a quota € 14.000, per un totale di asta complessivo che
raggiunge quasi € 30.000 per offerte che provengono da vari paesi nel mondo tra cui
Cina, Giappone, US, Francia, Irlanda, Polonia oltre all’Italia.
Divise che Uniscono: i giocatori che hanno accettato di partecipare hanno donato alla
Fondazione una maglia dal grande valore affettivo come hanno poi raccontato attraverso dei
video postati ad hoc sui loro profili instagram.
Tra i memorabilia in asta: la maglia del Pocho Lavezzi donata da Paolo Cannavaro (Napoli –
Inter del 2011), quella del Real Madrid di Fabio Cannavaro indossata nel 2006-2007 e le
maglie appartenute a Baiano, Bocchetti, Borriello, Criscito, D’ambrosio, Di Natale,
Donnarumma, Floro Flores, Foggia, Immobile, Insigne, Izzo, Mandragora, Mirante,
Montella, Nocerino, Palladino, Pisacane, Quagliarella, Sepe, Sorrentino, Stendardo e
Taglialatela.

Ma non è tutto: nuovi players si stanno unendo all’iniziativa, seppur non nativi campani, ma
animati da spirito di solidarietà a supporto di questa incantevole terra. Tra le nuove maglie, un
memorabilia appartenuto a Francesco Moriero, centrocampista che ha militato nel Napoli.
Ciro Ferrara e Paolo Cannavaro in un post su Instagram di ieri dichiarano:
“Abbiamo indetto un’asta benefica, ciascuno ha donato una maglia particolarmente
significativa, impregnata di ricordi e di storia. Oltre 20 mila euro raccolti in appena 24 ore,
grazie alle offerte ricevute da ogni parte del mondo. È un risultato formidabile.
In tanti ci avete scritto per contribuire alla causa, e da oggi altre maglie si aggiungeranno a
sostegno della nostra amata terra. “Divise che uniscono” e riempiono di gioia”

La campagna su CharityStars sarà attiva fino al 24 Aprile 2020 al link
www.charitystars.com/JeStoVicinoaTe

JeStoVicinoaTe #DiviseCheUniscono #UnitiPerNapoli #FondazioneCannavaroFerrara

AstaBenefica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *