La notizia più bella: Noemi è tornata a casa

Stava uscendo da un bar alle cinque del pomeriggio, nella centralissima piazza Nazionale, assieme alla nonna che le aveva comprato le patatine. Gesti normali per una bimba di 4 anni, Noemi, interrotti da uno sparo, da un proiettile che la colpisce al petto, finendo nei polmoni. Condizioni gravissime quando arriva al Santobono, una delicata operazione chirurgica, la respirazione con una macchina di ventilazione e infine la guarigione. Oggi per Noemi la parte più difficile, dopo 40 giorni all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli, è finita: gli ultimi esami hanno dato esito positivo, la tac ha dato il via libera e così la bimba è tornata a casa sua con la mamma e il papà, nel quartiere di Poggioreale. «Finalmente siamo a casa e speriamo di riposare tutti insieme. Non ci sembra vero», commenta il padre che in queste settimane ha lasciato l’attività commerciale che gestisce per vivere al Santobono assieme alla moglie, per stare vicini a Noemi grazie a una foresteria messa a disposizione del nosocomio.

 

 

 

 

Fonte: IlMattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *