Ancora violenze sulle donne: lei lo lascia, lui la violenta

Lei lo lascia, lui la picchia, la stupra e dopo averla filmata in atteggiamenti intimi, quando ancora stavano insieme, invia ai suoi amici le immagini hot. L’uomo è stato bloccato stamane dai carabinieri, dopo un’indagine lampo avviata il 29 marzo, in seguito alla denuncia della vittima. La donna, casertana, aveva lasciato il compagno nell’inverno scorso e da quel momento per è iniziato un incubo. Lui l’ha perseguitata, con telefonate e messaggi su whatsapp, poi l’ha costretta a subire atti sessuali e obbligata a dargli del denaro. Oggetto del ricatto erano quelle foto che ha scattato mentre i due erano insieme a letto. Alcune di quelle foto le ha inviate via chat agli amici della vittima. Immagini che sono state trovate sui cellulari di diversi conoscenti della giovane donna e rispetto alle quali sono in corso indagini che stabiliranno se qualcuno le abbia divulgate in rete.

La tragedia di Tiziana Cantone, che si tolse la vita perché i suoi video privati erano finiti su internet, aleggia su questa vicenda come su tante altre dello stesso tipo. Peraltro a poche settimane dall’approvazione della legge che punisce il revenge porn.  Per adesso, delle violenze risponde solo l’ex compagno della vittima, un trentaduenne, piccolo imprenditore edile residente di Afragola, che è arrestato su richiesta della Procura di Santa Maria Capua Vetere, diretta da Maria Antonietta Troncone. L’uomo è stato ammanettato e rinchiuso a Poggioreale dai Carabinieri della tenenza di Caivano. E’ accusato di violenza sessuale, stalking ed estorsione.

 

 

 

 

 

Fonte: IlMattino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *