Archivio Tag: beauty

QUALI SARANNO LE TENDENZE DEL MAKE UP DI QUESTO AUTUNNO E DEL PROSSIMO INVERNO 2022? SCOPRIAMOLO INSIEME!

a cura di elena sbrescia

Sguardo in primo piano: eyeliner disegnato con linee decise ed allungate e utilizzo di matite waterproof e long lasting.

Dagli smokey colorati e palpebre a pieno colore, ad un trucco luminoso, dall’effetto glow grazie a un incarnato in buona salute dai guizzi delicatamente brillanti. Gli artisti del trucco si sono sbizzarriti dando vita a smokey eyes dal mood grunge, abbinati ad incarnati opachi e labbra nude o, al contrario, bold. Per mettere lo sguardo in primo piano: eyeliner disegnato con linee decise ed allungate e utilizzo di matite waterproof e long lasting. Se vuoi ricreare lo smokey eyes nel tuo beauty case non possono mancare khol, kajal e matite dalla mina morbida ideali per creare sfumature dall’effetto “vissuto”. Make-up occhi: dal classico nero o grigio al blu elettrico, proposto con un ombretto in una versione metallica.

L’ultima tendenza sviluppata è la glitter mania: sulle palpebre o sugli zigomi per un risultato che richiama gli anni Ottanta.

Ricercato è anche il trucco nude, come possiamo vedere dai make-up di Kate Middleton e Meghan Markle: Kate punta tutto sulla semplicità, predilige anche nel giorno del suo matrimonio un color avorio su tutta la palpebra, marrone nella piega e grigio foggy sulla palpebra inferiore. Per avere una pelle radiosa e curata Kate utilizza l’olio di rosa canina. Dunque le parole d’ordine per la Duchessa di Cambridge sono autenticità e naturalezza. Meghan è fan dei look glow, utilizza spesso un tocco di illuminante nell’angolo interno dell’occhio per aprire lo sguardo e far sembrare il viso sempre riposato. Ma che cosa usa per avere sempre la labbra lucide, idratate e rimpolpate? Un ottimo balsamo labbra, per dare lucentezza anche alla parte inferiore del viso. Niente ciglia finta, prediligete un mascara voluminoso e allungante.

Kate Middleton e Meghan Markle insegnano che una pelle flawless, come se fosse struccata, è la carta vincente per passare alla storia come le icone del nomakeup-makeup impeccabile.

Invece, per quanto riguarda le labbra prendiamo spunto dalla tecnica utilizzata da Jennifer Lopez alla sfilata di Dolce & Gabbana: JLo ricorre ad un trucco anni ’90 chiamato overlining , effetto «trompe l’oeil» per rimpolpare le labbra e farle apparire più voluminose; una matita nude che fuoriusciva dai contorni della bocca e un rossetto nude, rendono glamour ed elegante il suo make-up labbra.

Base occhi: come far durare il trucco e quale scegliere

a cura di ilaria teano

Al trucco occhi non si può rinunciare: impreziosisce lo sguardo, ravviva il viso e ci rende più belle. Senza una buona base occhi però, anche il trucco migliore può essere rovinato. Per questo vogliamo svelarvi tutti i piccoli segreti sulla base occhi, spiegarvi come far durare il trucco a lungo e quali prodotti scegliere in base alla propria pelle e ai gusti personali.

PREPARAZIONE BASE TRUCCO OCCHI

Prima di tutto è importante ricordare che la zona del contorno occhi deve essere bene idratata: per cominciare è dunque necessario idratare la zona con un prodotto specifico. In commercio esistono moltissime creme per il contorno occhi, generalmente quelle più corpose, che spesso vengono definite “balsami” si applicano la sera, data la consistenza altamente nutriente, mentre le formule più leggere, che spesso invece sono gel, sono utili a rinfrescare e rendere più elastica la zona durante la giornata, aiutando in questo modo il make up a resistere più a lungo. Dopo avere applicato una buona crema contorno occhi è necessario attendere almeno 5/10 minuti per fare in modo che questa possa penetrare a fondo nei tessuti, e una volta asciutta è possibile cominciare con il trucco vero e proprio.

BASE OCCHI

La base occhi è un prodotto essenziale nel beauty case di ogni donna. Fino a qualche anno fa si utilizzava esclusivamente il correttore, un prodotto cremoso tutt’ora valido, ma che spesso tende a spegnere i colori dell’ombretto e ad andare nelle pieghette rovinando il make up. Per questo le case cosmetiche più all’avanguardia hanno messo a punto delle basi occhi specifiche per far durare il trucco in maniera impeccabile.

QUALE BASE OCCHI SCEGLIERE

In commercio esistono moltissime basi occhi: in crema, liquide, correttive, opache, perlate e molte altre ancora! Ma come si fa a capire qual è adatta alle nostre esigenze? Semplicemente considerando il proprio tipo di pelle della palpebra. Se è grassa l’ideale è una base liquida molto leggera, che riveste il tessuto di un film sottile che lo “sigilla” assicurando una buona tenuta. Mentre chi ha le palpebre tendenzialmente secche si troverà sicuramente meglio con le basi occhi cremose, che regalano comfort e morbidezza agli ombretti. Chi ha palpebre con piccole vene in evidenza e che si arrossano spesso troverà nelle basi correttive un ottimo alleato: queste basi, generalmente di colore tendente al beige chiaro o giallo tenue, coprono le discromie ed illuminano la zona, rendendo immediatamente lo sguardo più sveglio e luminoso. Chi desidera creare look intensi e mat potrà optare per speciali basi opache, che regalano agli ombretti un bellissimo effetto vellutato, mentre chi vuole mettere in evidenza lo sguardo con perlescenze e colori metallici potrà scegliere una base occhi perlata che oltre a fare durare il trucco metta in evidenza i colori shimmer, amplificandone caratteristiche e colore.

COME APPLICARE LA BASE OCCHI

Il modo migliore per applicare la “base occhi” è servendosi dei polpastrelli, e il dito migliore da usare è l’anulare perchè non effettua troppa pressione sulla palpebra, e grazie al suo calore permette alla base, che naturalmente possiamo chiamare anche primer occhi, di aderire meglio alla pelle per un risultato più omogeneo e duraturo.

Le basi occhi sono infatti generalmente a base siliconica, ed applicarle in punta di dita fa si che queste si fissino perfettamente ed in molti casi regalino inoltre un effetto tensore, ottimo per chi ha le palpebre segnate da piccole rughette e segni di espressione che a volte coincidono un l’invecchiamento cutaneo ed altre sono invece di tipo congenito.

Dopo avere fatto asciugare la base occhi che ci assicurerà un make up duraturo, con un’attesa che non dura più di qualche minuto, è possibile procedere fissando bene ed uniformando la palpebra con una spolverata di ombretto di un colore nude o una piccolissima quantità di cipria trasparente. Questa accortezza farà si che i nostri ombretti possano applicarsi e sfumarsi con più facilità.

APPLICAZIONE BASE OCCHI COLORATA

Per rendere il nostro trucco occhi ancora più duraturo ed enfatizzare in maniera davvero sostanziale il colore degli ombretti è possibile inoltre arricchire la nostra base occhi con un prodotto cremoso colorato. L’applicazione di una base occhi colorata è essenziale per chi cerca intensità e brillantezza. I prodotti più indicati a questo scopo sono gli ombretti cremosi o i matitoni ombretto, molto di moda ultimamente e per questo di facile reperibilità, che si applicano in piccole quantità sulla palpebra mobile direttamente dallo stick o con il polpastrello sempre picchiettando. L’utilizzo vincente della base occhi colorata è quella tono su tono che prevede dunque l’applicazione di un prodotto dello stesso colore sulla base cremosa, ma spesso si possono ottenere risultati interessanti utilizzando colori a contrasto per creare make up particolari e d’impatto.

Su questo stile è dunque interessante provare ad utilizzare una base occhi nera in combinazione con un ombretto colorato: l’effetto sarà smoky e molto particolare! Chi invece cerca un effetto di colore puro, può ricorrere ad una base ombretto di colore bianco: il questa nuance è in grado di valorizzare anche gli ombretti meno pigmentati ed i colori più chiari, che in questo modo risaltano per un effetto pop assicurato!

BASE OCCHI PER GLITTER

Sognate un trucco occhi intensissimo per la sera tempestato di glitter scintillanti? L’avanguardia cosmetica viene in nostro aiuto con specifiche basi per occhi che agiscono come delle vere e proprie “colle” assicurando i glitter in polvere libera alla palpebra per un meraviglioso effetto gioiello. Queste basi per occhi però sono specifiche per glitter e pertanto non si applicano sulla palpebra nuda, ma su di un trucco già realizzato, con base e ombretto. Come per il primer occhi classico, questa base si picchietta delicatamente sulla palpebra e poi si fanno aderire i glitter, sempre picchiettando, sul prodotto ancora umido, che asciugandosi fisserà dunque i glitter regalandoci un trucco occhi glitterato a lunga durata!

Speriamo davvero che questa guida sulla base occhi per imparare a far durare il trucco insieme ai nostri consigli sulla scelta del prodotto migliore possano esservi utili. Avete qualche segreto da condividere riguardo la base occhi per un make up a lunga durata? Fateci sapere quale base occhi usate e le vostre opinioni!


NON PERDETE I NOSTRI ALTRI CONSIGLI BEAUTY. LEGGI ANCHE: Maschere viso fai da te naturali: le 12 migliori, veloci da fare


Vuoi ricevere Pink Life Magazine direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti alla Newsletter, ti manderemo due mail al mese con il meglio del nostro Magazine e riceverai subito un regalo! CLICCA QUI E FAI SCROLL FINO IN FONDO ALLA PAGINA PER SAPERNE DI PIÙ!


Trend Unghie: tutte le tendenze Autunno Inverno 2021 2022

A cura di Ilaria Teano

Tutte pronte per questo autunno! Sono tante le tendenze unghie per questo autunno 2021. Scopriamo insieme le nail art da scegliere!
I colori per le nail arts Autunno 2021 prevedono prevalentemente nuance intense e avvolgenti come il classico smalto burgundy e l’incredibile  smalto rosso, ma c’è spazio anche per sfumature più tenui come l’intera gamma dei nude. Immancabili saranno anche gli smalti scurissimi. Che sia nero o marrone, ma anche blu, ottanio, verde. E’ un trend da tenere d’occhio. Colori autunnali, elegantissimi che aspettano soltanto di essere indossati. Anche il malva sarà apprezzatissimo e trend indiscusso.

Manicure monocromatiche?

Saranno sempre di tendenza le classiche manicure monocromatiche, non ci stancano mai. Insieme a loro ci saranno anche le unghie mismatched e tutte quelle decorazioni e quegli smalti dal finish iridescente e metallizzato che luccicano, a partire dai glitter che tutte amiamo follemente.

Per questo autunno vogliamo tanta luce

Abbiamo trascorso due inverni abbastanza spenti. A causa della pandemia, non è stato possible sfoggiare i colori più iridescenti. Ma questo inverno non dobbiamo perderci d’animo, anzi! Dobbiamo affrontare tutto con più luce possibile e si può fare scegliendo il vostro smalto preferito che rispecchi questo desiderio Con un tocco sparkling anche le giornate più grigie ci sembreranno diverse! Optiamo per smalti glitter e perché no, anche per le unghie french 2021.

Gli strass ci piacciono tanto. Finalmente possiamo osare un po’ di più. Abbondiamo sempre con eleganza strass e perline sulle unghie, in particolar modo se si tratta di unghie gel quindi realizzate da professioniste del settore in grado di sbizzarrirsi e di elaborare nail art più strutturate!

Tendenze Autunno Inverno: unghie metalizzate

Le unghie metallizzate per un look super originale. Finalmente si può!  Gli effetti tra cui poter scegliere sono tantissimi, utili per rendere più originale una manicure monocromatica oppure da affiancare a nail art più particolari. Parlando di unghie Autunno Inverno 2021-2022 e di tendenze è bene sottolineare che assisteremo, ancora una volta, a un vero e proprio trionfo delle nail art minimal ed essenziali, a partire da tutte le varianti sul tema che riguardano e stravolgono la french manicure.

Le mani come opere d’arte

Le vostre mani si trasformano in vere opere d’arte. E’ meraviglioso quante cose si possono realizzare sulle nostre unghie. Chi disegna perfino volti sulle unghie, chi altri dettagli, magari ispirandosi al foliage del periodo autunnale. E’ come se fosse un foglio bianco su cui possiamo esprimere tutto il nostro estro e la nostra creatività illuminandole e rendendole più belle possibili. Andranno molto di moda anche le unghie color block, rivisitate in chiave originale come nel caso di questa proposta: le unghie vengono divise in sezioni uguali e colorate con smalti diversi, dai toni contrastanti.

Animalier: tendenza Autunno 2021

Non passeranno mai di moda i motivi animalier, dalle immancabili macchie di leopardo alla fantasia “muccata”.
Unghie simbolo per questo autunno 2021. Per le amanti delle unghie a tema, i colori dell’autunno e della natura saranno una grande fonte di ispirazione. Scegliete di riprodurre sulle unghie il foliage tipico di questo periodo dell’anno oppure optate per una suggestiva nail art effetto fiori pressati per calarvi a pieno nell’atmosfera nostalgica e un po’ decadente dell’autunno!

Il top coat da applicare sempre alla fine della manicure

Va ricordato che per completare la manicure si deve applicare sempre il top coat: questo oltre a regalare un risultato molto più vibrante e perfetto per sigillare lo smalto. In questo modo il lavoro resisterà molto più a lungo, per avere delle unghie sempre impeccabili!


Ti è piaciuto l’articolo? Condividi e resta sempre aggiornato sulle ultime tendenze beauty! Leggi anche: cuticole, come eliminarle e non farle ricrescere più


Creme idratanti per il viso: di quali tipi sono? Come sceglierle? Si possono realizzare in casa?

A cura di Ilaria Teano

Le creme idratanti servono a qualsiasi tipo di pelle, rendendole elastiche e morbide, proteggendole anche da agenti esterni. Ma quanti tipo di creme idratanti esistono? Si possono fare anche in casa?

Le diverse tipologie

Di creme idratanti ce ne sono diverse, ed alcune hanno delle caratteristiche specifiche, ma sono due le formule per cui si possono distinguere:

  • base oleosa, ovvero oli e balsami per il viso, oppure cere ed unguenti, che non solo offrono una buona idratazione, ma possono anche lenire le pelli irritate e riequilibrarle, a seconda del tipo e della composizione;
  • base oleosa ed acquosa, ed in questa categorie rientrano le creme e le lozioni per il viso, e si distinguono per il loro quantitativo di acqua. Nelle lozioni, infatti, c’è più acqua, mentre nelle creme più olio.

Importante è anche saper usare queste creme. Prima di applicarle, bisogna passare sulle zona T del viso e suo collo un detergente o tonico, e poi applicarvi le creme, massaggiandole delicatamente con i polpastrelli. Di giorno, bisogna usarne una quantità moderata, mentre la sera dovrà essere più abbondante.

Creme fai da te

In commercio se ne possono trovare diverse di queste creme, del tutto naturali, che oltre ad idratare e proteggere, possono aiutare anche a contrastare altri problemi, come l’acne, le rughe, le macchie, etc.

Tuttavia, è possibile prepararle anche da soli, con ingredienti casalinghi o acquistati in erboristeria. Un buon olio nutriente, ad esempio, adatto a pelli secche, normali, miste e mature, si può preparare mescolando in un contagocce due cucchiai di olio di jojoba, un cucchiaio di olio di semi di rosa canina, un cucchiaino e tre quarti di olio di vitamina E, sette gocce di olio essenziale alla carota, due gocce di olio essenziale di rosa e tre gocce di olio essenziale di camomilla romana. Si agita tutto ben bene e vi si applicano cinque gocce di questa miscela sul viso, dopo aver passato il tonico o il detergente.

Una crema idrante per la pelle secca, si può preparare lasciando intiepidire due cucchiai di latte e qualche goccia di olio di mandorle dolci o d’olio d’oliva, miscelandoli poi in un flaconcino e agitando tutto bene prima di usarlo. Si passa e si asciugano eventuali residui con un fazzoletto di carta.

Chi cerca un balsamo ringiovanente, per tutti i tipi di pelle, si prepara dosando in un bicchiere graduato due cucchiaini di olio di vinaccioli, due cucchiaini di burro di karité, due cucchiaini di burro di mango ed un cucchiaino e mezzo di cera d’api grattugiata. Si sistema poi il bicchiere in una pentola con qualche centimetri di acqua e si lascia sobollire fino a che gli ingredienti non saranno sciolti. Una volta spento il fuoco, si lascia il bicchiere nell’acqua calda e vi si uniscono quattro cucchiaini di olio di argan, mezzo cucchiaino di olio di vitamina E e sette gocce di olio essenziale alla rosa. Poi si trasferisce il tutto in un recipiente resistente al calore si lascia raffreddare. Al momento dell’uso, si applica dopo il detergente e si massaggia con piccoli movimenti circolari sulla pelle.

Nail Beauty: come eliminare le cuticole e non farle ricrescere più

a cura di Ilaria Teano

In questa semplice ed utile guida vi spieghiamo come rimuovere le cuticole in modo corretto e come curarle per non farle ricrescere più.

COSA SONO LE CUTICOLE

Le cuticole, chiamate comunemente “pellicine”, sono sottili inspessimenti della cute presenti sulla radice delle unghie. Crescono alla base della superficie ungueale come elemento di protezione dell’area di crescita dell’unghia. Generalmente restano aderenti alle unghie ma possono anche sollevarsi e inspessirsi rendendo decisamente anti estetiche le nostre dita. Se non correttamente gestite o eliminate, le cuticole possono creare delle fastidiose e dolorose ferite, che potrebbero dare origine a infezioni. Dopo aver scoperto il significato di cuticola, vediamo come rimuovere nel modo corretto le odiate pellicine.

COME ELIMINARE LE CUTICOLE

Ecco tutti gli step da seguire per eliminare al meglio le nostre cuticole. Prima di iniziare è fondamentale rimuovere accuratamente ogni traccia di smalto dalle unghie e lavarsi le mani.

  • PRIMO STEP: ammollo con acqua tiepida

Riempite una ciotola con dell’acqua tiepida, aggiungendo un cucchiaio di olio di mandorle (o anche d’oliva) e il succo di mezzo limone. Quest’ultimo, è un ottimo “rimedio della nonna” per sbiancare le unghie macchiate e anche per renderle più forti: è più efficace di quanto possiate pensare! Immergete dentro la bacinella con l’acqua le punte delle dita per 5 minuti, lasciando ammorbidire le cuticole.

  • SECONDO STEP: applicare un olio per cuticole

Applicate un olio specifico per cuticole (in assenza si può usare anche una crema mani ma è meno indicata), massaggiandole accuratamente. Questo trattamento ammorbidirà maggiormente le cuticole, rendendone più facile la loro eliminazione.

  • TERZO STEP: spingere indietro le cuticole con un bastoncino di legno d’arancio

Con un bastoncino in legno d’arancio (facilmente reperibile in tutte le profumerie) spingete le pellicine verso la mano, modellandole fino a renderle meno visibili. In alternativa, se le pellicine sono più resistenti, potete utilizzare uno spingicuticole in acciaio. Fate attenzione a non esercitare un’eccessiva pressione altrimenti rischiate di irritare la pelle che circonda l’unghia o, ancora peggio, di provocare sanguinamenti sui bordi.

  • QUARTO STEP (opzionale): rimuovere le cuticole

Bisogna tagliare le cuticole? Si oppure no? Dipende.

  • Se sono minuscole e appena visibili vi consigliamo di non tagliarle mai, né con il tagliaunghie né con le forbicine, per evitare che crescano più resistenti e tenaci di prima. Dovete limitarvi ad utilizzare il bastoncino di legno per renderle invisibili e applicare costantemente l’olio per cuticole.
  • Se invece avete grosse cuticole, molto visibili e sporgenti, allora è indispensabile tagliarle per rimuoverle. In commercio esiste anche un apposito strumento per tagliare le cuticole, chiamato comunemente “taglia cuticole”. Questo strumento va utilizzato con molta attenzione, senza fare troppa pressione altrimenti rischiate di rovinare l’unghia sottostante. Inoltre non dovete mai strappare le pellicine altrimenti rischiate di ferirvi. In commercio si trovano facilmente anche i set cuticole in acciaio inox composti da tronchesino tagliacuticole e spingi cuticole a forma di cucchiaio.

E’ necessario procedere al taglio delle cuticole solo quando la pelle in eccesso è davvero abbondante e non si potrebbe procedere altrimenti. In questi casi si opta per la rimozione completa ma la procedura non viene più ripetuta per le successive manicure. Il consiglio è di iniziare da quel momento un’attenta cura delle cuticole per tenere sotto controllo la loro crescita.

  • QUINTO STEP: risciacquare e asciugare

Per concludere il trattamento, risciacquate le mani con acqua tiepida per sgrassate l’olio dalle unghie ed eliminate ogni residuo, quindi asciugatele con un panno morbido. Questo semplice procedimento che vi abbiamo spiegato viene realizzato comunemente durante la procedura di manicure dalle estetiste ma potete realizzarlo da sole, a casa vostra, in modalità fai da te. Vi basterà dotarvi dei pochi strumenti necessari. Inoltre la procedura può essere eseguita anche sulle cuticole dei piedi, per una perfetta pedicure.

LIMITARE LA RICRESCITA DELLE CUTICOLE USANDO L’OLIO PER CUTICOLE

Le cuticole non smettono mai di crescere. Soprattutto nel caso in cui vengono eliminate completamente, tendono a riformarsi dopo poco tempo. Tuttavia è possibile tenere sotto controllo la loro crescita. Come? Se vogliamo evitare che le cuticole ricrescano a dismisura, l’unica soluzione è curarle costantemente con i giusti prodotti.

L’olio per le cuticole è una sostanza che fornisce idratazione e nutrimento alla pelle e all’unghia. Può essere composto da uno o da più tipi di oli naturali. Quelli più comuni sono l’olio di jojoba e l’olio di ricino, ma molte volte si possono trovare anche l’olio d’oliva e l’olio di mandorle. Spesso si trovano in combinazione tra di loro e possono venire accompagnati da oli essenziali, vitamine e minerali che aiutano la crescita dell’unghia. Perchè è utile? L’olio serve per idratare e ammorbidire le cuticole secche e dure, inoltre agisce anche su tutta l’area che circonda l’unghia. Evita che la pelle si secchi e che si creino piccoli taglietti o aree disidratate oppure cuticole infiammate. Quando applicare l’olio per cuticole? L’olio per le cuticole, per avere effetto, va utilizzato con molta costanza, applicandolo alla base delle unghie, proprio sulla cuticolare, per poi essere massaggiato per bene su ogni singola unghia. Questa operazione va ripetuta dopo ogni manicure. Inoltre se si utilizzano molto saponi e detersivi o ci si lava spesso le mani, è estremamente consigliata l’applicazione dell’olio per le cuticole ogni sera prima di andare a letto o anche più volte al giorno, se le pellicine sono particolarmente secche. Questi prodotti di nail care si trovano facilmente in commercio, anche nelle grandi catene di profumerie, ma si possono realizzare anche a casa, come l’olio per cuticole fai da te.

PRODOTTI SCIOGLI CUTICOLE: PRO E CONTRO

Gli sciogli cuticole sono prodotti che contengono idrossido di potassio o idrossido di sodio e umettanti. Questi agenti permettono la rimozione della cuticola aderente alla lamina ungueale senza comportare un potenziale trauma meccanico da taglio o da sfregamento con la lima. Lo sciogli cuticole si utilizza all’inizio della manicure: serve per ammorbidire il tessuto aderente alla lamina e facilitare la rimozione della pelle morta. Si applica per 5-7 minuti sulle cuticole, poi si immergono le mani in acqua e in seguito si procede con la rimozione delle pellicine mediante gli appositi strumenti. Tra i contro dell’utilizzo degli scioglicuticole ci sono i potenziali rischi per la salute dell’unghia, come l’ammorbidimento eccessivo della lamina ungueale o la rimozione di tessuto in eccesso. Altra potenziale conseguenza è l’insorgere di infezioni batteriche come la paronichia (rossore e gonfiore dell’eponichio sui muri laterali), secondo il testo del Cosmetic Dermatology Products & Procedures di Zoe Diana Draelos.



Speriamo che vi sia stata utile questa guida su come eliminare le cuticole al meglio e su come curarle per avere una manicure sempre perfetta. Seguiteci per tutti i segreti di bellezza!!

Leggi anche: Beauty Routine tutti i consigli a portata di click

Leggi anche: Maschere viso fai da te! Ecco le migliori preparazioni

Leggi anche: Come truccare pelli grasse con pori dilatati, ecco i fondotinta per un make-up perfetto

Leggi anche: Mascherina causa di arrossamenti e imperfezioni, ecco come prevenirle

Maschere viso fai da te naturali: le 12 migliori, veloci da fare

A cura di Ilaria Teano

Voglia di unire creatività e cura della pelle? Ecco le 12 migliori maschere per il viso fai da te da provare a casa per una pelle bellissima! Vi presentiamo le 12 maschere viso fai da te più semplici e veloci da replicare a casa, a base di ingredienti naturali e buonissimi per la pelle!

Bisogna ammetterlo, non è stato facile scegliere le 12 maschere viso naturali fai da te best of in mezzo a tante ricette golose come un dolce! Per riuscirci abbiamo tenuto conto di vari elementi: le esigenze e le problematiche dei diversi tipi di pelle, la reperibilità degli ingredienti, la rapidità di preparazione e la facilità di realizzazione. Per produrre le maschere, vi consigliamo di preferire prodotti biologici o di cui si conosca la provenienza, che sia un negozio di fiducia o, per le più fortunate, l’orto o il giardino di casa!

Possono essere più efficaci delle migliori maschere viso in commercio e di sicuro sono maschere viso naturali divertenti da realizzare. Per ogni prodotto trovate immagini, caratteristiche e informazioni sul procedimento. Apriamo frigorifero e dispensa e mettiamoci all’opera per creare le migliori maschere per il viso fai da te!

MASCHERA VISO FAI DA TE NUTRIENTE PER TUTTI I TIPI DI PELLE

Rimedi casalinghi per risvegliare e tonificare la pelle? Il caffè è gettonatissimo, grazie alle sue proprietà antietà e antiossidanti. Per preparare questa maschera viso fai da te super nutriente servono 3 ingredienti :

  • fondi di caffè;
  • 1 cucchiaio di miele bio;
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle.

Dopo averne gustato una bella tazza fumante, lasciate raffreddare i fondi. Successivamente uniteli all’olio di mandorle, selezionato per il suo potere elasticizzante e addolcente, e al miele, antisettico e nutriente. Mescolate bene gli ingredienti, dalla consistenza molto diversa, e applicate l’impasto sul viso con un pennello. Lasciate agire per 15 minuti e poi risciacquate con acqua tiepida. Siero e/o crema idratante e la pelle è morbida e nutrita!

MASCHERA VISO FAI DA TE PELLE SECCA E MOLTO SECCA

Protagonista di dessert golosissimi e dolcissimi milkshake, la banana può diventare anche un’alleata preziosa nella skincare per le maschere viso fai da te idratanti! Per questo trattamento  servono 4 ingredienti:

  • 1 banana matura;
  • 2 cucchiai di yogurt bianco bio;
  • 2 cucchiaini di miele bio;
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva extra vergine bio.

Riducete a crema la polpa di una banana matura aiutandovi con una forchetta, quindi aggiungete lo yogurt e il miele, dalle proprietà idratanti, nutrienti e antisettiche, così da ottenere un composto corposo ma facile da prelevare. Stendetelo quindi sul viso, aiutandovi se necessario con un pennello. Se la pelle risulta fortemente disidratata, aggiungete anche un cucchiaio di olio d’oliva, ricco di grassi altamente nutrienti per la pelle. Applicate la maschera sul viso asciutto e pulito per 15-20 minuti circa, risciacquate e proseguite con la vostra routine idratante.

MASCHERA VISO FAI DA TE PELLE GRASSA

Tra le migliori maschere purificanti da fare in casa c’è sicuramente la maschera al cetriolo per pelli grasse! Il cetriolo, infatti, è ricco di zolfo e vitamina C, utili per rinfrescare e purificare la cute. Gli ingredienti necessari sono tre:

  • 1 cetriolo piccolo;
  • 1 cucchiaio di yogurt bianco bio;
  • 1 cucchiaio di succo di limone bio.

La preparazione è davvero semplicissima: basta frullare il cetriolo insieme allo yogurt bianco e al succo di limone fino a ottenere un composto cremoso che non coli. Applicatelo quindi sul viso per 10 minuti circa. Per potenziare ulteriormente l’effetto della maschera potete aggiungere alcune gocce di olio essenziale di limone, astringente, oppure di tea tree, dall’azione antisettica. Attenzione però se decidete di fare questa maschera di giorno: il succo di limone è fotosensibilizzante, per cui utilizzate solo prodotti con SPF oppure riducete al minimo l’esposizione al sole per evitare il formarsi di macchie.

MASCHERA VISO FAI DA TE PELLE MISTA

Protagonisti di questa maschera viso fai da te per pelle mista a base di vegetali dal sapore esotico sono l’avocado e l’olio di cocco. Ecco il necessario:

  • 1 cucchiaio di olio di cocco spremuto a freddo;
  • mezzo cucchiaino di noce moscata;
  • un quarto di polpa di avocado maturo.

Per preparare questa maschera viso naturale davvero portentosa schiacciate la polpa dell’avocado coi rebbi di una forchetta, unite l’olio di cocco e la noce moscata e mescolate fino a ottenere una crema omogenea. Applicate sul viso con un leggero massaggio, risciacquate dopo 15 minuti e voilà, la pelle sarà pulita e morbidissima! L’avocado nutre, idrata e combatte i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cutaneo. L’olio di cocco è ricchissimo di acidi antibatterici e antiossidanti, oltre che di vitamine e grassi utili a mantenere il tono e l’elasticità cutanea. La noce moscata, infine, esfolia delicatamente la pelle eliminando le cellule morte.

MASCHERA VISO FAI DA TE ANTIRUGHE

Occorre ridare alla pelle il nutrimento perso e una dose extra di elasticità e turgore? Facciamo di nuovo affidamento sull’avocado per questa maschera per viso fai da te antirughe velocissima da preparare! Servono solo due ingredienti:

  • mezzo avocado molto maturo e morbido;
  • 3 cucchiai di olio di avocado.

Ricco di vitamina E e acidi grassi essenziali dalla forte azione antiossidante, questo frutto aiuta la pelle a sentirsi più tonica, minimizzando rughe e segni d’espressione. Per questa maschera bastano la polpa di mezzo avocado molto maturo (deve risultare molto morbido al tatto) e tre cucchiai di olio di avocado, nutriente ma al contempo leggero sulla pelle. Mescolate il tutto e applicate il composto sul viso per 10 minuti, poi risciacquate con acqua tiepida.

MASCHERA VISO FAI DA TE PER BRUFOLI E PELLE IMPURA

Parola d’ordine: delicatezza! Abbiamo scelto questa tra le maschere viso fai fa te, perchè consente di coccolare la pelle impura con solo tre ingredienti, per trattamento dolce ma risoluto:

  • 1 cucchiaio di miele bio;
  • 1 cucchiaio di curcuma;
  • 1 cucchiaio di yogurt bianco bio o di latte intero bio.

Per trattare la pelle alle prese con punti neri o acne, è necessario ricorrere a ingredienti antibatterici e antisettici come la curcuma e il miele, ma anche idratanti e lenitivi come lo yogurt. Come si procede? Prima di tutto si mescolano miele e curcuma fino a ottenere una crema, poi si aggiungono yogurt o latte a seconda della consistenza desiderata. Il composto va tenuto in posa per un massimo di 30 minuti e si risciacqua con acqua tiepida e delicati movimenti circolari.

MASCHERA VISO FAI DA TE PELLI MISTE E GRASSE

Un solo ingrediente, molteplici benefici! Parliamo dell’uovo, ricco di proteine e di elementi idratanti ed elasticizzanti. Per questa maschera viso a dolcezza modulabile servono:

  • 1 uovo bio;
  • succo di mezzo limone bio;
  • 1 cucchiaio di miele bio.

Se desiderate preparare una maschera per pelli miste e grasse alle prese con impurità localizzate, montate a neve un albume mescolatelo con del succo di limone, lasciando in posa il composto per un massimo di 10 minuti. Ricordatevi di applicare una crema con SPF successivamente, perché il limone è fotosensibilizzante. Se invece la vostra pelle ha bisogno di più dolcezza, sbattete il tuorlo insieme al miele e applicate il mix per 15 minuti sulla pelle. Sciacquate con acqua tiepida eliminando i residui con un dischetto in cotone. Se avete avanzato della maschera nessun problema, potete utilizzarla per una coccola extra ai capelli!

MASCHERA VISO FAI DA TE PELLE LUCIDA CON PORI DILATATI

Il rimedio contro pori dilatati e lucidità della pelle? Due in ingredienti su tre li abbiamo sicuramente già in casa! Ecco cosa serve per questa maschera viso fai da te naturale:

  • 1 cucchiaio di fecola di patate;
  • succo di limone bio;
  • 1 cucchiaio di argilla verde.

Sembra incredibile, ma il succo di limone è davvero uno dei migliori rimedi naturali a cui affidarsi, in caso di pelle lucida o con pori dilatati e visibili, grazie al suo potere astringente! Mescolatene qualche goccia con la fecola di patate, utile ad assorbire l’eccesso di sebo, e con l’argilla verde, per un trattamento opacizzante pronto in pochi minuti. Tenete la maschera in posa finché non la sentite indurirsi e poi sciacquate con acqua tiepida.

MASCHERA VISO FAI DA TE PELLE SENSIBILE

Le pelli sensibili necessitano di ingredienti non aggressivi e lenitivi. Per una maschera di bellezza delicatissima servono:

  • 1 cucchiaio di gel di aloe;
  • 1 cucchiaio di olio di mandorle dolci;
  • 2 gocce di olio essenziale di calendula;
  • latte di mandorle qb;
  • argilla bianca qb.

Iniziate mescolando il gel di aloe, rinfrescante e lenitivo, con l’olio di mandorle dolci, dalle proprietà idratanti ed elasticizzanti, e l’olio essenziale di calendula, utile per la sua azione antinfiammatoria. Ora aggiungete il latte di mandorle, ricco di vitamine e minerali, e infine l’argilla bianca, utilizzata per il delicato potere esfoliante e la capacità di stimolare la rigenerazione cutanea. Mescolate fino a ottenere un composto cremoso e morbido e applicate sul viso per 10-15 minuti. Sciacquate con acqua tiepida e asciugate il viso tamponandolo con un asciugamano, per evitare irritazioni da sfregamento.

MASCHERA VISO FAI DA TE ILLUMINANTE

La coppia miele e limone è uno di quei rimedi della nonna che tutte conosciamo fin dall’infanzia, un toccasana per la gola e contro la tosse. Ma fa bene anche alla pelle! La maschera illuminante da realizzare in casa per una pelle bellissima richiede poco tempo e necessita di:

  • 1 cucchiaio di miele bio;
  • succo di limone bio;
  • 1 cucchiaio di yogurt bianco bio.

Il miele ha proprietà antisettiche e antibatteriche e inoltre stimola la produzione di collagene, mentre il limone purifica e ha un effetto illuminante e schiarente, per spazzare via ombre e incarnato spento. Dopo averli mescolati, aggiungete un cucchiaio di yogurt per rendere il composto più cremoso e idratante per la pelle. Stendetelo sul viso e tenendo in posa per 10-15 minuti.

MASCHERA VISO FAI DA TE DOPOSOLE

Come preservare la bellezza dell’abbronzatura e della pelle dopo una giornata trascorsa all’aria aperta? Con una maschera ricca di ingredienti lenitivi, calmanti e idratanti! Tra le maschere per il viso fai da te naturali abbiamo scelto questa con tre ingredienti:

  • 1 cucchiaio di miele bio;
  • 1 vasetto di yogurt bianco bio;
  • mezza tazza di farina d’avena.

In una ciotola versate la farina d’avena e, lentamente, aggiungete lo yogurt, mescolando per evitare la formazione di grumi. Continuando a mescolare aggiungete anche il miele, fino a ottenere un composto denso da applicare generosamente su viso e decollété. Lasciate agire la maschera per 15 minuti e rimuovetela delicatamente con un panno umido, risciacquando con acqua tiepida.

MASCHERA VISO NATURALE FAI DA TE PELLE SPENTA

Se la pelle è provata da super lavoro, smart working e ritmi stressanti, ecco un aiuto rapidissimo per risvegliarla cancellando i segni di stanchezza. Per questa maschera viso fai da te naturale da fare in poco tempo servono solo due ingredienti, sicuramente già nel frigorifero o in dispensa:

  • 2 cucchiai di birra;
  • 1 cucchiaio di succo di limone bio.

Mescolate la birra e il limone fino a renderli indistinguibili quindi vaporizzate la lozione sul viso oppure picchiettandola con un batuffolo di cotone. Aspettate che sia asciutta, risciacquate e applicate la crema viso.Questa maschera per incarnati spenti è perfetta anche per le pelli degli uomini che vogliono prendersi cura di sè nella maniera più rapida e semplice possibile!

Speriamo che vi sia piaciuta la nostra guida alle maschere viso naturali fai da te e che abbiate trovato le maschere perfette da replicare a casa!

Vi piace dedicarvi al fai da te quando si tratta di bellezza? Quali maschere vi piacerebbe preparare? Fateci sapere le vostre opinioni nei commenti!


Ecco gli altri segreti di bellezza di Ilaria Teano! Leggi anche: Beauty Routine tutti i consigli a portata di click

Leggi anche: Come truccare le pelli grasse e quali fondotinta scegliere per un make-up perfetto

Leggi anche: Mascherina causa di acne e arrossamenti come prevenirli e contrastarli

Come truccare la pelle grassa, con pori dilatati ed eccesso di sebo? Ecco i migliori fondotinta per pelli grasse!

a cura di ilaria teano
fondo tinta make up

Il make up può essere un vero problema per coloro che soffrono di pelle grassa o mista, trovandosi a combattere con quel fastidioso effetto lucido. Come rimediare? Come scegliere tra i migliori fondotinta per pelle grassa? Assolutamente da evitare i prodotti troppo grassi oppure troppo aggressivi, mentre la base trucco può essere una soluzione ideale. Quando si ha la pelle afflitta da un’iper produzione di sebo o con pori dilatati e problemi di acne, scegliere il fondotinta giusto è fondamentale per assicurare la tenuta del make up. La pelle grassa si riconosce dalla ricorrente presenza di imperfezioni come pori visibili, brufoli, punti neri e cicatrici da acne, che le conferiscono una grana irregolare. Al tatto risulta spesso una pelle oleosa, a causa di un’eccessiva produzione di sebo, mentre alla vista appare lucida.

Con questo tipo di pelle è possibile realizzare un’ottima base trucco? Certamente! Il primo aiuto arriva da una corretta skincare routine, con l’uso quotidiano di creme specifiche che affinino la grana della pelle, purificandola e lasciandola respirare. In soccorso al make up ci sono poi un buon primer viso dall’azione opacizzante, che aiuti la tenuta del trucco, e uno specifico fondotinta per pelli grasse, capace di normalizzare la produzione di sebo e coprire i segni più evidenti, regalando all’incarnato un effetto naturale.

Make up specifici per la pelle grassa

Meglio scegliere prodotti per make up specifici per il proprio tipo di pelle, che possano opacizzare l’incarnato, come All Mat by Make Up Forever. La sua formula è studiata apposta per assorbire il sebo e permettere maggiore durata del fondotinta. Attenzione a sceglierne uno adatto come quello di Givenchy, Matissime è un fondotinta compatto utile anche da portare in borsa oppure Mat lumiere di Chanel, fondotinta compatto che dà un effetto cipriato i cui pigmenti uniformano l’incarnato.


Leggi anche: Beauty routine, benefici e consigli a portata di click!


Dual Balancing, linea Shiseido

Dual Balancing

Ottimi si presentano anche i prodotti della linea Shiseido, Dual Balancing, la sua formula è priva di olio per cui avrete una pelle meno grassa, dando delicato effetto opaco e garantendo maggiore idratazione.

Mat’Morphose di L’oreal

Mat’Morphose di L’oreal

Fondotinta mirato invece è Mat’Morphose realizzato da L’Oreal con una formula a mousse dalla texture leggera al tatto, semplice da stendere per un effetto che dura 12 h e del tutto naturale.

8 fondotinta perfetti per la pelle grassa

Ed ecco altri 8 fondotinta particolarmente consigliati per chi ha una pelle grassa capaci di garantire un risultato davvero fantastico!

  • Bobbi Brown Skin Long-Wear Weightless.
  • Estée Lauder Double Wear. …
  • Dior Diorskin Forever Perfect Foundation. …
  • MAC Studio Fix Fluid Foundation. …
  • Make Up For Ever Matte Velvet Skin. …
  • Benefit Hello Flawless. …
  • Smashbox Camera Ready BB Cream 35 SPF. …
  • Clinique Stay-Matte Oil-Free Makeup.

Leggi anche: PARIS FASHION WEEK – VALENTINO, IL GRANDE RITORNO A PARIGI

Leggi anche: MILANO FASHION WEEK – PARATA DI STAR IN PASSERELLA PER VERSACE

Leggi anche: PARIS FASHION WEEK – YVES SAINT LAURENT INCANTA PARIGI

Leggi anche: MILANO FASHION WEEK – DOLCE&GABBANA ILLUMINA LA PASSERELLA

Leggi anche: PARIS FASHION WEEK – DIOR , MODA E ARTE SFILANO INSIEME

Leggi anche: MILANO FASHION WEEK – IL GRANDE RITORNO DI ROBERTO CAVALLI

TENDENZE: È LAYLA COSMETICS A DOMINARE LA SCENA BEAUTY PER LA PRIMAVERA ESTATE 2021

Babila Spagnolo, imprenditrice rock, amministratore delegato dello storico brand del beauty Made in Italy, portavoce di innovazione e cambiamento grazie all’ultimissima linea di smalti by Fedez. Tutto e di più nell’intervista a cura di Giulia Asprino


Chi dice donna dice danno?! Sbagliato! Se oggi Layla Cosmetics, la più antica azienda italiana di smalti, ha raggiunto la vetta dell’Olimpo dei beauty brand più seguiti di sempre, per la proposta unghie, è merito di una Donna.

Entusiasmo, intraprendenza, determinazione, lungimiranza. Babila Spagnolo non ha bisogno di presentazioni. È tra le donne italiane che ha scelto di inseguire i propri sogni, di mettere in campo perseveranza e determinazione per raggiungere i propri obiettivi. Oggi Babila Spagnolo è alla guida dell’impero Layla Cosmetics, il nail polish brand diventato punto di riferimento non solo per le donne, ma anche per gli uomini, grazie alla nuovissima collezione (NooN ndr) firmata da Fedez. Mettetevi comodi, mentre date l’ultima limata alle vostre unghie. Giulia Asprino ha incontrato per noi di Pink Life Magazine, Babila Spagnolo e l’intervista è tutta da leggere!


Buongiorno Babila, voglio darti subito del Tu per sciogliere il ghiaccio. Da dove parte il tuo percorso? Da donna a donna, quanto hai dovuto lottare per arrivare a questo traguardo?
Buongiorno, ma certo! Il “tu” è confidenziale, amichevole ed amo usarlo sempre. Il mio percorso parte da una gavetta effettuata, sì, nell’azienda di famiglia ma tutt’altro che facilitata. Da quando ero poco più che maggiorenne fino a pochi anni fa, ho praticamente ricoperto tutti i ruoli. Quel che sono oggi lo devo a quanto fatto nella mia vita, essere stata impiegata in produzione o nel commerciale estero, ad esempio, sono state attività fondamentali per imparare a sopportare e gestire tutto. Il mio ruolo attuale solitamente è ricoperto da una figura maschile ed ho lottato tanto per sentirmi in grado di meritarlo più che per raggiungerlo ma, come dimostrato da mia madre prima di me, niente è precluso quando viene perseguito con passione, determinazione e dedizione. Ciò premesso, ovviamente non si finisce mai di lottare soprattutto se si vive di continui stimoli ed obiettivi.

D: Raccontaci un po’ di Layla. Cosa rappresenta per te questo brand?
R: Layla è la mia vita, è la storia della mia famiglia ma è anche la storia dello smalto in Italia e di un neonato makeup che promette benissimo. Layla è la casa di tutti coloro che lavorano con me a questo sogno e l’amore che mi spinge a fare sempre meglio. Anche quando mi sento stremata, mi basta vedere il “loghino” Layla per sentire
immediatamente nuova linfa dentro di me!

D: NooN è la neonata in casa Layla. Una nuovissima collezione di smalti del tutto innovativa che stravolge il concetto di manicure femminile. Senti di aver contribuito anche tu in questo modo alla lotta contro le differenze di genere?

R: Quando abbiamo pensato a Noon, a nessuno del team è venuto in mente che potesse rappresentare la risposta alle differenze di genere, per noi lo smalto è genderless. Il problema è vissuto da chi lo percepisce come tale ed a quanto pare nel 2021 lo smalto sulle unghie di un uomo desta ancora scetticismo e perplessità. Da questo punto di vista sento effettivamente di aver contribuito in maniera importante alla libertà di espressione, un po’ mi meraviglia ma me sono felice.


Ti potrebbe interessare anche: MANICURE PER LUI?! CI PENSA FEDEZ PER LAYLA COSMETICS


D: Cosa ti ha regalato dal punto di vista umano la collaborazione con Fedez?

R: Domanda difficilissima alla quale rispondere… mi ha regalato talmente tanto! Posso dire semplicemente che a tutt’oggi continua ad emozionarmi?!

D: Si nota e si percepisce tantissimo! E ora parliamo un po’ delle tendenze di quest’estate. Nella nuova collezione di smalti summer edition spicca il colore, come marchio di fabbrica del brand, devo dire che i più particolari sono quelli “ceramic effect”. A cosa si ispirano? E a cosa devono questo nome? Puoi svelarci qualche piccola anticipazione sulle prossime tendenze?

R: Lo smalto classico rappresenta da sempre il nostro cavallo di battaglia ed i ceramic effect sono sicuramente il nostro fiore all’occhiello. Come suggerito già dal nome, ricreano sull’unghia l’effetto extra lucido, resistente, liscio e colorato tipico della ceramica. Per quanto riguarda la prossima tendenza, senza dubbio i colori accesi ed in particolar modo i fluo … non a caso direi! Non posso fornire anticipazioni sulla produzione Layla ma vi assicuro che ne vedrete delle belle.

D: E non vediamo l’ora! Prima di salutarci. Qual è l’abito che ti rappresenta di più? E perché?

R: Gonne lunghe e larghe, scarpe basse e giacche di pelle. Babila è così … casual e comoda ma sempre femminile.


MASCHERINA CAUSA DI ACNE E ARROSSAMENTI? COME PREVENIRLI E CONTRASTARLI

La mascherina, ormai accessorio fondamentale e vitale per noi, a volte potrebbe portare a qualche piccolo inconveniente, soprattutto se viene indossata tutto il giorno. Scopriamo insieme a Ilaria Teano come poter prevenire e curare l’acne e i rossori che può provocare.

Acne e rossore causati dalla mascherina

La mascherina è ormai diventata uno degli accessori dei quali, volente o nolente, non si può più fare a meno, per la nostra sicurezza e per la tutela di chi ci circonda. Ci stiamo rendendo conto di quanto la prevenzione e la cura della persona siano valori da riscoprire e da coltivare ogni giorno e anche se questo significa cambiare un pò le nostre abitudini, non ci faremo trovare impreparati.

Come ogni novità, anche l’uso della mascherina porta con se qualche inconveniente, soprattutto a chi, per motivi di lavoro o altro, deve indossarla tutto il giorno, incorrendo così in irritazioni che possono arrivare anche ad una forma di acne, nota come Maskne (acne da mascherina). Il tipo e la gravità di reazione cutanea dipende dal tipo di pelle più o meno delicata, ma l’insorgere di arrossamenti è comune a tante persone e diverse sono le cause che li provocano.


Leggi anche: Skincare, pori dilatati addio! Cinque rimedi a prova di sebo


Primo tra tutti lo sfregamento continuo di un materiale (TNT Tessuto Non Tessuto) su zone del viso che sono tendenzialmente sempre scoperte o che al massimo ripariamo con una morbida sciarpa in lana o pile nelle fredde giornate invernali. Altra causa dell’arrossamento da mascherina è da ricercare nella mancanza di ricambio d’aria e l’aumento dell’umidità generata con la respirazione, che non favoriscono il normale ricambio del sebo e quindi la rigenerazione della pelle. Tutti questi inconvenienti uniti all’aumento della temperatura sotto la mascherina e alla conseguente chiusura dei pori, possono portare in alcuni casi alla formazione anche di brufoli e acne rosacea.

Rimedi e consigli utili per proteggere la nostra pelle

Skin care quotidiana: una buona routine giornaliera di cura della pelle del viso, è fondamentale soprattutto quando insorgono problemi di arrossamenti e acne. La detersione al mattino, con detergenti non aggressivi e a base di acido salicilico, aiuta ed eliminare le impurità e il sebo in eccesso e favorisce la respirazione della pelle. A seguire una crema idratante non eccessivamente grassa, garantisce la protezione della pelle senza andare ad ostruire i pori. Durante la giornata si può ricorrere più volte all’acqua termale in spray che, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie migliora l’ossigenazione e la microcircolazione dei tessuti.


Potrebbe interessarti: Beauty Routine benefici e consigli a portata di click


Alla sera, quando sarà finalmente possibile togliere la mascherina, lavare accuratamente il viso con acqua micellare e prodotti dai principi attivi calmanti. Una volta a settimana prevedere una pulizia del viso un po più profonda con vapore per l’apertura e pulizia dei pori, peeling specifici non aggressivi, maschera nutriente ed idratante (maschere naturali, a base di avocado, miele, avena e crusca), per dare nuova vita alla pelle del viso. E’ consigliato inoltre l’utilizzo di porta mascherina in cotone, a tasca, che contiene al suo interno la mascherina chirurgica di protezione per assicurare un contatto più delicato e meno irritante con la nostra pelle.

A cura di Ilaria Teano

SKINCARE: PORI DILATATI ADDIO! CINQUE RIMEDI PER UNA PELLE A PROVA DI SEBO

Che tu sia uomo o donna i pori del viso quando si dilatatano diventano un vero problema. A tutti infatti è capitato almeno una volta di confrontarsi con questo inestetismo. Ma come risolvere il problema? Quali prodotti sono indicati? Tutti i  rimedi più efficaci per contrastare i pori del viso dilatati nella rubrica beauty di Pink Life Magazine a cura di Ilaria Teano

pori dilatati sul viso sono un problema alquanto diffuso. Essendo dei minuscoli sbocchi di ghiandole sebacee della pelle, la loro presenza è sicuramente normale, ma quando i pori si dilatano diventano un vero problema.

La prima cosa da fare è capire che tipo di pelle si ha: molto secca, secca, reattiva, disidratata, normale, mista, mista-grassa, grassa o impura. Dopodiché si devono usare quotidianamente detergenti e creme specifiche, studiate per il proprio tipo di pelle.

Rimedi utili contro i pori dilatati

Per combattere i pori dilatati esistono tantissimi rimedi e regole da poter seguire; vediamo insieme quali sono quelli più efficaci e semplici da utilizzare. Ecco a voi alcuni consigli utili:


Leggi anche: BEAUTY ROUTINE, BENEFICI E CONSIGLI A PORTATA DI CLICK


  1. – Dopo aver struccato con latte detergente il viso, è bene fare sempre un ultimo piccolo risciacquo del viso con un gel detergente. Ciò, dà modo di eliminare non solo i residui eventuali di trucco ed impurità, ma soprattutto i residui di latte detergente. Per chi soffre di pori dilatati è assolutamente vietato usare tonici con alcool.
  2. – Al mattino detergere il viso con un gel o mousse detergenti specifici per il proprio tipo di pelle. Dopo usare un tonico meno emolliente rispetto al proprio tipo di pelle e più o meno astringente e senza alcool.
  3. – Non usare creme-viso troppo corpose rispetto al proprio tipo di pelle, ma ovviamente il giusto per non avere la sensazione di pelle che tira.
  4. – Lasciare sempre asciugare minimo qualche minuto la crema-viso e tamponarsi il volto con velina prima di truccarsi.
  5. – Va evitato l’uso delle ciprie con talco messe senza fondotinta sotto.

A cura di Ilaria Teano