Cinema: presentato il cortometraggio “Le mosche”

Presentato in anteprima napoletana alla Fondazione Foqus “LE MOSCHE”, il cortometraggio prodotto da Open Mind di Sergio Panariello e Luca Zingone in collaborazione con la scuola di formazione cinematografica Napoli Film Academy, diretto da Edgardo Pistone e pluripremiato a settembre con i riconoscimenti per la migliore regia alla Settimana internazionale della Critica della 77° Mostra del Cinema di Venezia nella sezione Short Italian Cinema e con il Premio Campania 2020. 

La serata-evento si è conclusa, dopo la proiezione del corto, con un dibattito moderato dal giornalista Enzo Agliardi al quale hanno partecipato per il Comune di Napoli il sindaco Luigi De Magistris, l’assessore alle Politiche sociali Monica Buonanno e il presidente del Consiglio Comunale Sandro Fucito, oltre al regista Edgardo Pistone, ai produttori Sergio Panariello e Luca Zingone della società Open Mind, i ragazzi protagonisti del corto (tutti non professionisti, Roberto Navarra, Ciro Nacca, Luciano Gigante, Antonio Castaldo, Ferdinando Chiaiese, Fabiana Cimino, Brigida Navarra, Tiziana De Laurenzio, Patrizia Di Pinto e Salvatore Striano, unico attore professionista presente nel film con un cameo), Giovanni Laino e Antonio d’Andrea, rispettivamente dell’associazione Quartieri Spagnoli e della cooperativa sociale Assistenza e Territorio che hanno dato vita ad Attivazione, il progetto di formazione e dedicato al sociale finanziato dal Comune di Napoli dal quale è partito il corto.      

“Le mosche” è un poetico racconto in bianco e nero che narra in 15 minuti le vicissitudini e le avventure di un gruppo di ragazzi, abbandonati a sé stessi mentre la vita, placida e sonnacchiosa (almeno in apparenza…) scorre indisturbata. In balia dei demoni della crescita, della loro fantasia e tracotanza, i ragazzi (così come le mosche, animali fastidiosi che disegnano traiettorie inutili ed eleganti ronzando per ‘vocazione’ dal marciume alla seta) si trascineranno verso un epilogo tragico e irreparabile. 

Prodotto dalla società di produzione cinematografica Open Mind Film in collaborazione con la scuola di formazione cinematografica Napoli Film Academy, “Le mosche” è uno dei frutti di un laboratorio di scrittura e regia del progetto Atti_V_Azione finanziato dall’Assessorato alle Politiche Sociali per l’Infanzia e l’Adolescenza del Comune di Napoli e realizzato in ATI in collaborazione con l’Associazione Quartieri Spagnoli Onlus, la Cooperativa Sociale Assistenza e Territorio e l’Associazione Trerrote. I ragazzi coinvolti, fra i 14 e i 18 anni, hanno sviluppato numerose idee relative al film e hanno preso parte a tutte le fasi di creazione del cortometraggio, partendo da laboratori tecnici del campo cinematografico fino al vero e proprio coinvolgimento sul set, vivendone l’esperienza diretta e seguendo i diversi professionisti coinvolti. 

“I riconoscimenti ricevuti sono un importante traguardo per la nostra giovane società – spiegano i produttori Sergio Panariello e Luca Zingone –  che punta sempre a valorizzare una profonda ricerca estetica e l’attenzione verso le tematiche sociali. Abbiamo in cantiere due documentari, un lungometraggio e altri due corti che affrontano proprio attualissime tematiche sociali. In prospettiva vorremmo cimentarci in produzioni di respiro internazionale senza però abbandonare il nostro territorio, puntando allo stesso tempo ad affermarci come produzione esecutiva qui a Napoli”.  

 “Le Mosche” sarà distribuito in Italia e all’estero da Zen Movie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *