Gay Pride: Varsavia al centro del mondo

Proprio nel momento in cui il movimento per i diritti Lgbt è bersaglio in Polonia di una campagna di incitamento all’odio, Varsavia ospiterà oggi la più grande parata dell’orgoglio gay mai vista nell’Europa centrale e dell’est. Come da tradizione, diplomatici americani, canadesi e di altri Paesi occidentali si uniranno alla sfilata in nome del fondamentale diritto all’uguaglianza riconosciuto in molto Paesi del mondo. Per la prima volta, anche il sindaco della capitale polacca parteciperà alla parata. Nei mesi recenti funzionari del partito di destra, al governo, si sono opposti alle richieste del movimento per i diritti Lgbt sull’educazione sessuale nel nome della tolleranza, bollandole come una minaccia per le famiglie ed i bambini. Il leader del partito conservatore Diritto e Giustizia di cui è il cofondatore, nonché ex Primo ministro della Polonia, Jaroslaw Kaczynski ha recentemente definito il movimento per i diritti Lgbt un’importazione straniera che minaccia l’identità della nazione.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *