Archivio Categoria: Tv

“Magazzini musicali”: dal 2 gennaio in onda su Rai 2

Magazzini Musicali, il branded content realizzato da Rai Pubblicità, è un format originale che racconta l’attualità musicale nell’integrazione tra il linguaggio televisivo e l’universo digitale e si inserisce nel progetto che la Concessionaria ha intrapreso da tempo per sostenere il mondo della musica. Partendo dal più grande evento canoro della scena italiana, il Festival di Sanremo, fino ai Seat Music Awards, Rai Pubblicità continua infatti a sviluppare con i propri partner progetti di brand integration sempre più innovativi, raccontati attraverso il linguaggio universale della musica.

La linea narrativa del programma, ideato e prodotto da Massimo Bonelli con iCompany, è costruita attorno alla presentazione delle classifiche settimanali FIMI-Gfk che saranno il punto di partenza e il pretesto per una narrazione più ampia del mondo della musica e delle sue connessioni con i linguaggi e le tendenze della società attuale.

Lo svelarsi della classifica verrà intervallato e scandito da esibizioni live, approfondimenti sui temi dell’attualità musicale e da una serie di rubriche tematiche.

A Magazzini Musicali gli artisti si esibiranno rigorosamente dal vivo in presenza o in location esterne dislocate per la penisola.

Gli ospiti di puntata si racconteranno e si confronteranno sui temi della settimana, sia dal punto di vista generazionale che da quello artistico.

Nel salotto di Magazzini Musicali non saranno presenti solo esponenti del mondo della canzone, ma anche personaggi legati alla musica come attori, influencer, produttori ed esperti.

Alla conduzione di Magazzini Musicali ci saranno Melissa Greta Marchetto e Gino Castaldo, già voci di Rai Radio 2, entrambi professionisti accreditati e con due registri complementari che, sommati, sapranno raccontare la musica in modo avvincente, credibile e autorevole.

Il programma verrà realizzato in un magazzino a Roma in un’ambientazione di tipo ‘industrial’ tra strumenti musicali del passato e del futuro.

Rai Pubblicità ha costruito questo progetto di brand integration crossmediale insieme a WINDTRE, in qualità di main sponsor, che punterà sulla vetrina della Top Quality Music. I valori di WINDTRE, perfettamente integrati con quelli del format, rendono il brand di tlc un partner ideale per dare visibilità alla musica come amplificatore delle emozioni e delle relazioni umane. In piena sintonia con il purpose di WINDTRE, questa collaborazione ha l’obiettivo di eliminare le distanze anche tra gli artisti e il pubblico.

Prodotto da iCompany, Magazzini Musicali andrà in onda settimanalmente, a partire da sabato 2 gennaio 2021, nel pomeriggio di Rai 2, oltre che su Radio 2 alla domenica alle 18.00 e su Rai Play.

Magazzini Musicali è stato presentato oggi in una conferenza stampa in streaming inserita all’interno del programma della Milano Music Week.

“Tifo Azzurro”: grande puntata stasera alle 21,10 su Tele A (canale 18 dig.terrestre)

Altra grande puntata stasera su Tele A (canale 18 digitale terrestre) alle ore 21,10 per “Tifo Azzurro”.

Il fortunato programma, condotto da Romina Parisi, vedrà in studio, Gianni Francini e Nicola Mora ex calciatori del Napoli.

Stasera in studio anche il nostro responsabile sito web e giornalista sportivo, Massimiliano Alvino

Lunedì 12 ottobre Torna “Mattina 9”

Torna il morning show più seguito della Campania: a partire da lunedì 12 ottobre alle 11.30 riparte Mattina 9, il format prodotto dalla REC Communication in onda sull’emittente Canale 9 – 7 Gold dell’editrice Carolina Visone diretta da Vincenzo Coppola (canale numero 10 del digitale terrestre).

Dopo il successo dell’edizione precedente, con le puntate realizzate interamente in smartworking a causa del lockdown, Mattina 9 torna in studio con la conduzione di Mariù Adamo, la regia di Giada De Gregorio e tante novità. Un’attenzione particolare sarà dedicata al comparto sanitario con aggiornamenti costanti sul coronavirus, ma anche tanti approfondimenti sulle difficili sfide dell’economia, sull’attualità del territorio campano e sulle numerose realtà che lo popolano, per raccontare al meglio quelli che saranno mesi decisivi per la Campania e per l’Italia. E ancora le storie, lo sport, l’attenzione al sociale, le interviste ai grandi personaggi.

Rinnovato l’appuntamento fisso con le ricette e la cucina in tempo reale targata Md oltre a tante nuove rubriche.

Mattina 9 non si ferma alla Campania e allo schermo televisivo: grazie alla diretta streaming sulla pagina Facebook “Mattina 9” sarà possibile seguire lo show da qualsiasi parte del mondo e con i continui aggiornamenti si potranno rivedere, a poche ore dalla messa in onda, tutti i momenti della puntata del giorno. Sul canale Instagram, invece, sarà possibile “entrare” nel vivo degli studi con gli scatti più belli e i dietro le quinte della trasmissione.

Gomorra 5 sarà l’ultima stagione: si chiude un’epopea televisiva


Siamo all’ultima stagione, l’ultimo pezzo di racconto, l’ultimo tratto di strada. Io e te sempre uno di fianco all’altro, Marco D’Amore: bellezza e malinconia infinita ma tanto, anche alla fine”. Così Salvatore Esposito, il Genny Savastano di Gomorra, annuncia quello che i fan già immaginavano: Gomorra 5 sarà l’ultima stagione della fortunatissima serie tv. Si chiude una lunga epopea televisiva iniziata nel 2014 e che si concluderà nel 2021, quando – secondo indiscrezioni – saranno trasmesse le puntate che saranno girate a breve. 

Le anticipazioni Sky

Primo ciak battuto qualche giorno fa per la quinta stagione di Gomorra, realizzata da un’idea di Roberto Saviano e prodotta da Sky e Cattleya e distribuita da Beta Film. Le riprese dei nuovi episodi si svolgono fra Riga e Napoli e continueranno fino ad aprile 2021. La nuova stagione sarà diretta da Claudio Cupellini, al timone della serie fin dalla prima stagione, e da Marco D’Amore, già regista di parte della quarta e de L’Immortale, il grande successo targato Vision Distribution e Cattleya che fa da ponte fra la quarta e la quinta stagione della serie.“

Fonte: Napoli Today

Torna “Tifo Azzurro”: dal 9 ottobre su Tele A

Tornato il calcio, tornano anche le trasmissioni sportive.

Una delle più seguite in Campania e non solo è “Tifo Azzurro”, condotta magistralmente da Romina Parisi.

Le sue parole ai nostri microfoni: “Siamo pronti per una nuova stagione di Tifo azzurro. Un nuovo anno per raccontare le emozioni azzurre a Tele A. Cominciamo il 9 ottobre e ci saranno come ospiti, nel corso della stagione, tanti giornalisti ed ex giocatori. Il Napoli ? Ogni anno raccontiamo di una squadra forte che ci fa emozionare. Speriamo sia l’anno giusto per una vittoria che manca in città da 30 anni….”

Fonte Sportmagazinenews

“I 4 ELEMENTI, LA NATURA CHE PARLA”, AL VIA SU RAIDUE UN NUOVO PROGRAMMA CON LUIGI PELAZZA

Al via il nuovo programma di intrattenimento su natura e sostenibilità, prodotto da Showlab e realizzato in collaborazione con KIA, CNR e l’Arma dei Carabinieri, condotto da Luigi Pelazza. Una serie di 8 puntate in onda su Rai2 alle 17,40 dal 23 settembre al 2 ottobre. Analizzando lo stato di salute dei 4 elementi nei diversi ambienti naturali ed interpretando i segnali che la natura ci manda, attraverso campionamenti ed esperimenti scientifici spiegati alla gente comune, nel corso del programma verranno suggeriti i comportamenti da mettere in atto per evitare di provocare danni irreparabili all’ambiente in cui viviamo e tentare di riallacciare il rapporto con le altre specie con cui condividiamo il Pianeta. Mostrando i danni causati delle condotte non sostenibili così come gli effetti positivi dei comportamenti responsabili e gli esempi virtuosi di chi si impegna nelle attività più disparate a favore dell’ambiente, il pubblico verrà sensibilizzato e coinvolto, prima che sia troppo tardi, nella rivoluzione ecologica integrale. Al centro del format, il diario dell’esperienza del reporter Luigi Pelazza in giro per l’Italia: dai ghiacciai alpini alla foce del Sarno, il fiume più inquinato d’Europa. Il conduttore si pone una domanda che in molti si fanno: il virus potrebbe essere un’avvertimento della natura? La scienza diventa uno spettacolo quando il protagonista della serie mette insieme una spedizione coinvolgendo un gruppo di amici fidati e viaggia per l’Italia con un piccolo laboratorio mobile e una stazione di montaggio al seguito. Tra i compagni di viaggio alcuni ricercatori del CNR che condivideranno innanzitutto l’esperienza di vita e poi ci aiuteranno a comprendere meglio i segnali della natura. E come in ogni viaggio che si rispetti la cosa più importante saranno gli incontri con tante persone che condividono l’urgenza di fare qualcosa per l’ambiente : dai Carabinieri ai volontari delle più disparate associazioni che operano sul territorio. Un nuovo modo di fare divulgazione scientifica parlando un linguaggio che tutti potranno capire perché non si basa su teorie ma su esperienze pratiche. Ospiti speciali della trasmissione: lo scrittore Mauro Corona e la rockstar Piero Pelù.

Più di 10 milioni di visualizzazioni per “Camerieri Vs Clienti”, altro traguardo super per i The CereBros.

Più di 10 milioni di visualizzazioni per “Camerieri Vs Clienti”, altro traguardo super per i The
CereBros.
A meno di un anno dalla pubblicazione, “Camerieri Vs Clienti”, la video parodia del collettivo romano
sul rapporto (non sempre idilliaco) tra camerieri e clienti dei ristoranti romani, supera le 10 milioni
di visualizzazioni sul profilo facebook ufficiale (https://www.facebook.com/thecerebros)
Scritto e diretto da Berardino Iacovone, con la partecipazione di Gianmarco Esposito, Camilla
Mastrangeli, Luigi Martini e Cristiana Balletta, il video ha “macinato” numeri importanti sul web sin
dalla pubblicazione nel settembre 2019, tornando ciclicamente in hype e attestandosi come uno dei
contenuti più amati dal pubblico social.
Sarà la tematica universale e senza tempo – in fondo, tutti siamo stati almeno una volta clienti
eternamente indecisi, camerieri maldestri o finti intenditori culinari – e sarà la voglia di voler tornare
a vivere la normalità di una cena al ristorante, senza nuove restrizioni ma con le vecchie care
“complicazioni” del caso.
Da CoVmorra 1 e 2 e mezzo (la serie parodia di Gomorra ai tempi del Coronavirus, con la
partecipazione straordinaria di Cristiana dell’Anna) passando per la hit dell’estate 2020 – Covid Jouer
(il tormentone che insegna e diverte, altro grande successo sul web) – diverse le produzioni di
successo dei ragazzi della Social Factory.

A discapito della legge dei social, “Camerieri Vs Clienti” dimostra come un contenuto ben congegnato
e confezionato possa affermarsi nel tempo, anche nel contesto virtuale del tutto e subito.

E voi in chi vi identificate di più? Con il cliente sempre scontento o con il cameriere
che ogni giorno ne vede di cotte e di crude?
Che la battaglia continui!
VIDEO IN DOWNLOAD: https://bit.ly/2CUjsvB
The CereBros è una Social Factory che si occupa di ideare, produrre e distribuire contenuti video virali sui principali social
network e piattaforme multimediali. Il progetto nasce nel 2017 e dopo un esordio di fuoco con un video da oltre 4 milioni
di visualizzazioni, comincia a inanellare un successo dopo l’altro.
I The CereBros si occupano sia di produzione video digital che di formazione. Nel 2019 hanno lanciato “Accademia
Creators”, unica accademia in Italia che forma i creativi del web. L’idea è non solo quella di insegnare il mestiere del
“creator”, ma anche quella di creare una vera e propria fucina di talenti che possa essere un punto di riferimento per
tutti, soprattutto per le aziende che necessitano di creativi e di contenuti di qualità. Grazie alle competenze del direttore
didattico Berardino Iacovone e del CEO Stefano Bacchiocchi, agli aspiranti creators viene offerto un percorso formativo
di livello che consente loro di partire da zero oppure migliorare e ottimizzare quello già avviato. Altro focus dell’accademia
è quello di sensibilizzare all’uso responsabile dei Social Network, attraverso tour e seminari anche nelle scuole.

Richard Gere torna in Tv

A distanza di quasi trent’anni dall’ultima volta Richard Gere torna in tv – per la prima volta da protagonista – in una storia di potere, ambizione, politica e corruzione ma anche di una famiglia (una madre, un padre e un figlio) che non sanno più stare insieme ma che saranno costretti a imparare a farlo. L’8 giugno alle 21.15 su Sky Atlantic e Now Tv arriva MotherFatherSon, un intenso family drama dalle venature thriller targato BBC Studios e scritto da Tom Rob Smith, già dietro il successo di American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace. Nel cast, oltre all’amatissimo attore e attivista statunitense nei panni del glaciale, spietato e ricchissimo magnate Max Finch, anche Billy Howle (Chesil Beach – Il segreto di una notte) nei panni del figlio Caden e Helen McCrory (Peaky Blinders, Harry Potter), nel ruolo di Kathryn Villiers, ex-moglie di Max e madre di Caden.
    Nel cast anche Pippa Bennett-Warner (Gangs of London) nel ruolo di una consulente di Max, Lauren Elgood; Sinéad Cusack (Io ballo da sola) nel ruolo della giornalista Maggie Barns; Danny Sapani (Penny Dreadful) che interpreta Jahan Zakari, il primo Premier musulmano del Regno Unito. E ancora, Paul Ready (Motherland) nel ruolo di un giornalista del National Reporter, Joseph Mawle (The Hallow) che interpreta Scott Ruskin, un uomo vicino a Kathryn, e Sarah Lancashire (Happy Valley) nei panni di Angela Howard.

Fonte: Ansa

Ad “Amici Speciali” spunta un triangolo d’amore

Triangolo amoroso ad Amici Speciali? Dopo la prima puntata del nuovo programma di Maria De Filippi, una maratona benefica per raccogliere fondi da destinare alla lotta al coronavirus, il gossip impazza. Al centro dell’attenzione e delle chiacchiere dei fan c’è Gaia Gozzi, la cantante italo-brasiliana che ha vinto l’ultima edizione di Amici e che fa parte del cast del nuovo show di Canale 5.

La voce di Chega sembra aver rubato il cuore non di uno, ma di ben due colleghi. La 22enne avrebbe infatti un flirt con Alberto Urso, altro talento scoperto dalla De Filippi e che fa parte del gruppo di Amici Speciali. Venerdì sera tra i due ci sono stati scambi di sguardi e battutine maliziose, un’intesa che non è sfuggita a Maria e ai presenti in studio

Fonte: Yahoo

Mia Martini: arriva il docufilm sulla Rai

Venticinque anni fa ci lasciava Mia Martini, per tutti Mimì. La carriera discografica di Mia Martini inizia nel 1962 quando, quindicenne e con il nome di Mimi’ Berte’, incide il singolo ”I miei baci non li puoi scordare”. Perche’ arrivi il successo Mimi’ deve aspettare 10 anni. L’estate del 1972 lancia due giovani stelle: una e’ Marcella Bella con ”Montagne verdi”, l’altra e lei con ”Piccolo uomo”, frutto di una collaborazione con Bruno Lauzi, che si aggiudica il Festivalbar.

L’anno prima Mimi’ Berte’ aveva cambiato nome in Mia Martini e con un brano d’avanguardia, il trasgressivo ”Padre davvero”, tratto dall’album ”Oltre la collina” (tra gli autori c’e’ Claudio Baglioni) e censurato dalla Rai, aveva vinto a sorpresa il primo festival d’Avanguardia di Viareggio. 

La consacrazione giunge nel 1973 con ”Donna sola”, ”Minuetto”, scritta per lei da Califano e ”Inno”. Nel 1974 la critica europea la premia come cantante dell’anno e le hit parade ospitano il suo ‘Donna con te’. Inizia una triennale collaborazione con Charles Aznavour sugellata, nel 1977 da un memorabile concerto all’Opera di Parigi. Poi gli anni difficili, in cui la Martini e’ emarginata dall’ambiente con la fama di menagramo.

A fine 1993, da’ vita con Roberto Murolo a una appassionata intepretazione in dialetto napoletano a ”Cu me” di Enzo Gragnaniello. E’ l’ultimo grande successo commerciale di una cantante che non ha mai derogato dalla ricerca della musica di qualita’ anche a scapito della notorieta’ e della rinuncia alla vetta delle hit parade.

C’e ‘ sempre stato un qualcosa di drammatico attorno alla vicenda umana di Mia Martini. E la sua scomparsa prematura, purtroppo, e’ un evento che sembrava scritto nel destino di un’ artista che con la fortuna e’ sempre stata in largo credito. Mia Martini e’ stata una delle voci migliori della canzone italiana, un’ interprete che solo in qualche occasione ha avuto la possibilita’ di esprimere al meglio il suo talento e che solo di rado ha avuto il successo che meritava. Probabilmente se fosse nata in un Paese dove la musica e’ trattata con meno superficialita’ sarebbe entrata nel novero dei grandi: in Italia, invece, ha dovuto fare i conti con un repertorio quasi mai all’ altezza dei suoi mezzi e con una mentalita’ provinciale che le ha quasi distrutto la carriera.

E su RaiPlay il ricordo di Mia Martini. Un docufilm, una fiction e un programma tv permettono nuovamente agli utenti di apprezzare il talento e l’umanità della grande cantante.

Fonte: Ansa