Archivio Categoria: Napoli città

San Gennaro ed il miracolo: il sangue si è sciolto alle 10,04

Si rinnova il prodigio di San Gennaro. Quest’anno il sangue del santo patrono di Napoli si è sciolto alle 10.04. Consueto lo sventolio del fazzoletto bianco da parte della deputazione. Il cardinale Sepe ha sottolineato: «Gioia per la città di Napoli e per la Campania».

 

 

 

 

 

 

Fonte: IlMattino

“Joan Miró. Il linguaggio dei segni”. Al “Pan” di Napoli il 24 settembre

Mancano solo due settimane all’inaugurazione della grande mostra

“Joan Miró. Il linguaggio dei segni”.

L’esposizione sarà inaugurata dal Ministro della Cultura portoghese, Graça Fonseca, dal Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e dall’Assessore alla Cultura e al Turismo di Napoli, Nino Daniele. 

L’attesa per ammirare le ottanta opere dell’artista catalano provenienti dalla straordinaria collezione di proprietà dello Stato portoghese in deposito alla Fondazione Serralves di Porto sta per terminare: il prossimo 24 settembre sarà inaugurata al PAN Palazzo delle Arti Napoli l’esposizione più importante della stagione autunnale napoletana “Joan Miró. Il linguaggio dei segni”.

Alla luce dell’importanza del progetto, la giornata inaugurale vedrà la presenza del Ministro della Cultura portoghese, Graça Fonseca, che aprirà l’esposizione insieme al Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e all’Assessore alla Cultura e al Turismo di Napoli, Nino Daniele.

Le opere, inserite nel percorso espositivo curato da Robert Lubar Messeri, professore di storia dell’arte all’Institute of Fine Arts della New York University, sotto la preziosa guida di Francesca Villanti, direttore scientifico di C.O.R, ripercorreranno più di sei decenni di attività creativa, dal 1924 al 1981, in cui Miró sviluppa un linguaggio formale che trasforma l’arte del XX secolo.

Una straordinaria opera del 1924, Ballerina, che aprirà il percorso dell’esposizione, ci permetterà di iniziare a conoscere lo straordinario talento dell’artista catalano. L’opera mostra l’inizio dell’iter che Miró ha intrapreso per arrivare al maturo linguaggio dei segni: una linea sostituisce il corpo della ballerina, un semicerchio in alto la testa ed è così che Miró avvia il processo di riduzione e semplificazione della figura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il percorso espositivo ci condurrà fino alle opere degli anni ‘80. In questi ultimi lavori figura e sfondo, segno, superficie e supporto sono equilibrati a tal punto che sembrano dei semplici frammenti di oggetti. La figura si fonde con il suo supporto. Ne è esempio l’opera Senza titolo del 1981 che rappresenta al meglio questa trasformazione.

 

Il progetto è promosso dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, con il supporto del Ministero della Cultura portoghese, il patrocinio dell’Ambasciata del Portogallo in Italia e organizzata dalla Fondazione Serralves di Porto con C.O.R. Creare Organizzare Realizzare.

Addio alla piccola Diana: aspettava da mesi un midollo compatibile

Un’infezione polmonare ha spento il sogno e la speranza di poter salvare la piccola Diana, la bambina di 6 anni affetta da aplasia midollare che come Alex aspettava da mesi un midollo compatibile per un trapianto da eseguire al Bambin Gesù di Roma.

Figlia dell’avvocato napoletano Michele Bisceglia di cui tutti ricordano la forza e la determinazione con cui nei mesi scorsi ha condotto una campagna di sensibilizzazione per trovare tramite i social e manifestazioni in varie piazze di Napoli un donatore compatibile, Diana ha combattuto fino alla fine. La piccola Diana è morta domenica sera all’ospedale Bambin Gesù di Roma dove era appunto in cura e in attesa di trovare un donatore compatibile.

 

 

 

 

 

 

Fonte: IlMattino

GRATIS A TUTTOSPOSI CON LA PRIVILEGE CARD

Le giovani coppie che richiederanno la privilege card tramite i social, oltre ad entrare gratis alla fiera potranno partecipare anche al grande concorso Vieni e Vinci a Tutto Sposi, che darà la possibilità a tutte le coppie di sposi 2020 di vincere tanti prodotti e servizi per il matrimonio senza spendere un euro.

Napoli, 5 settembre 2019Dal 19 al 27 ottobre torna alla Mostra d’Oltremare di Napoli Tuttosposi, l’evento promosso dall’Osservatorio Familiare Italiano (OFI), giunto alla sua 31esima edizione.

Anche quest’anno le giovani coppie in procinto di sposarsi potranno richiedere tramite social la loro  privilege card per entrare gratis in fiera e scegliere il meglio per il grande giorno. Per ottenerla basta collegarsi al link https://card.tuttosposi.it/ o https://www.tuttosposi.it/card-domande-frequenti/.

Inoltrele coppie che si sposeranno entro il 2020 potranno partecipare al concorso a premi Vieni e Vinci a Tutto Sposi, la grande novità da quest’anno. Con il biglietto d’ingresso o con la Privilege Card le coppie compileranno all’ingresso della fiera una cartolina personalizzata con il nome di ciascuno sponsor per cui si candidano a ricevere il premio. Si può tentare la fortuna imbucando più cartoline in giorni diversi della manifestazione per vincere più premi nelle diverse categorieabiti da sposa, location per il ricevimento, una cucina completa, trucco e parrucco, servizio fotografico, viaggio di nozze, auto di lusso per tutta la giornata del matrimonio.

Per maggiori informazioni basta andare su: https://www.tuttosposi.it/vieni-e-vinci-a-tuttosposi/

NOTE SU TUTTOSPOSI. Dal 1988 è in assoluto la fiera dedicata al wedding più visitata in Italia. In 30 anni più di tre milioni di visitatori l’hanno scelta, generando un fatturato complessivo nel reparto matrimonio in Campania di oltre 100 miliardi di Euro. Oggi la manifestazione – che produce per indotto 2000 posti di lavoro – muove un fatturato dell’intera filiera del matrimonio di oltre due miliardi di euro l’anno, che fanno del settore uno di quelli economicamente più produttivi dell’intera regione Campania.  Nel 2018 l’affluenza record è stata di 140.000 visitatori. 

 

Simonetta De Chiara Ruffo

Non fai la differenziata ? Multa da 500 euro

Continuano i controlli sullo sversamento dei rifiuti a Napoli da parte della polizia municipale. Agenti del reparto tutela ambientale, infatti, hanno effettuato, fa sapere una nota, verifiche «sul conferimento dei rifiuti urbani in modalità irregolari, accertando illeciti in via Francesco Saverio Correra e in via Trinità Maggiore a carico di commercianti del settore take away che non avevano effettuato la differenziata conferendo i rifiuti, compresa la frazione dell’umido, in sacchi in plastica neri ormai non più utilizzabili allo scopo perchè non biodegradabili. A loro carico è stata elevata una multa di 500 euro».

 

 

 

 

Fonte: IlMattino

Prende autobus perchè deve partorire ma è senza biglietto: multata dall’ANM

Ha preso il primo bus diretta all’ospedale dopo che le doglie l’hanno sorpresa durante una passeggiata ai colli Aminei, a Napoli. Una volta salita sul mezzo della Anm, l’Azienda napoletana di mobilità, ha ricevuto una multa di 71 euro ed è stata fatta scendere perché sprovvista di biglietto. Questo l’episodio che ha visto protagonista Federica, 28enne napoletana che nonostante la disavventura è riuscita fortunatamente ad arrivare al Cardarelli e a dare alla luce la sua bambina. «Il 24 aprile stavo passeggiando sui colli Aminei a Napoli, ero al nono mese di gravidanza, quando ho avvertito i primi dolori, fortunatamente ero in prossimità di una fermata di un autobus e sono salita subito perché era il modo più veloce per arrivare al pronto soccorso», racconta la neo mamma. «Dopo una fermata è salito il controllore e mi ha verbalizzato la multa nonostante avessi spiegato la situazione di disagio. Mi sono sentita umiliata e non aiutata», spiega ancora Federica che dice di provare ancora «una forte rabbia» per quanto le è accaduto.

Sull’episodio è intervenuto anche il padre della Giancarlo: «Questo pubblico ufficiale ha ritenuto doveroso fare la multa a mia figlia ma non ha compreso la gravità della situazione e il suo comportamento da uomo avrebbe dovuto essere diverso». Il successivo ricorso della donna è stato respinto dall’Anm che ha spiegato che «le circostanze non possono essere motivo di annullamento del verbale».

 

Fonte: IlMattino

 

A Ferragosto a Napoli la notte della Tammorra

La sera del 15 agosto 2019 ci sarà una grande festa  sul lungomare di Napoli alla Rotonda Diaz: la Notte della Tammorra a cura di Carlo Faiello

La grande festa del 15 agosto sarà il grande appuntamento dell’Estate a Napoli 2019 ed avrà come protagonista il maestro Carlo Fajello che curerà la serata assieme al Dipartimento di Musica Popolare di Vallo della Lucania.

Una grande festa all’insegna del ballo e delle tammorre con i bellissimi ritmi incessanti e mediterranei e la bella musica veramente popolare del sud d’Italia.

Ingresso libero, appuntamento dalle ore 19,00.

 

 

 

Fonte: Napolidavivere.it

 

 

Tragedia sfiorata al Parco San Paolo: uomo semina il panico con l’auto in un passaggio pedonale

I vigili dell’Unità operativa Fuorigrotta-Bagnoli, diretti dal capitano Ciro Guadagnino, hanno bloccato in via Fabio Massimo un automobilista, C.U., 46 anni, che poco prima aveva seminato il panico al parco San Paolo: in via  Bakunin si era lanciato a folle velocità in uno stretto passaggio pedonale con una Lancia Y, mettendo a repentaglio la vita di molte persone che erano in strada per lo shopping.

 

 

Nella sua folle corsa travolgeva alcuni motoveicoli in sosta e suppellettili, abbatteva una pesante ringhiera-balaustra di un condominio e dopo un salto di circa due metri si dava alla fuga in direzione Piazzale Tecchio.
La tempestività delle volanti della Polizia Locale ipediva che l’automobilista  provocasse ulteriori danni bloccandone la folle corsa.

Accompagnato presso l’ospedale San Paolo, C.U. è stato sottoposto ad analisi che hanno accertato presenza di cocaina nel sangue ed un altissimo tasso alcolemico. L’uomo è stato denunciato e gli è stata ritirata la patente.

 

 

 

 

Fonte: IlMattino

Agosto: ancora temperature da record a Napoli

Due giorni di fuoco per i napoletani.

Oggi e domani temperature fino a 36 gradi.

I consigli degli esperti: bere acqua e bevande proteiche, non uscire nelle ore calde e cioè dalle 14 alle 17.

Ed ancora: sciacquare i polsi sotto acqua fredda e mangiare frutta.

Temperature al di sopra delle medie,  così come riporta il Mattino, almeno fino a domani alle ore 20,00

Ultim’ora, incendio a Cavalleggeri d’Aosta: famiglie evacuate

Un incendio di vaste proporzioni è divampato stamattina qualche minuto prima delle 6. Ad andare a fuoco il deposito della ditta che produce giocattoli Gerardi & Fortuna in via Caduti di Nassiriya, a Cavalleggeri d’Aosta. Le fiamme si sono propagate nel giro di qualche minuto e la colonna di fumo è arrivata a misurare più di 30 metri. I vigili del fuoco, intervenuti una decina di minuti dopo lo scoppio dell’incendio, stanno lavorando per domare le fiamme, che hanno attaccato anche due palazzine adiacenti prontamente evacuate.

Su 100 persone che hanno lasciato i propri appartamenti, uno solo presentava sintomi di intossicazione che non desterebbero però particolari preoccupazione tra i sanitari. L’odore acre generato dalla plastica in fiamme è molto forte e nella zona manca l’energia elettrica.

Gli sfollati, un centinaio circa, sono stati accolti dalla parrocchia Sacri Cuori di Gesù e Maria. Sul posto personale del 118, vigili del fuoco, carabinieri e polizia municipale a gestire le conseguenze sul traffico in un’arteria dalla viabilità intensa

 

 

 

Fonte: IlMattino

Foto: Napoli Fanpage