Archivio Categoria: Campania

L’estate 2020 riparte (anche) da Positano. Le più belle dimore nascoste nel regno degli Dei

Se i paradisi tropicali sembrano sempre più lontani riscopriamo le bellezze di casa nostra. L’Italia è uno scrigno di inesauribili meraviglie artistiche, culturali e naturalistiche: città d’arte, incantevoli borghi, spiagge incontaminate bagnate da acque turchesi, cime montuose e suggestivi laghi. A fare da padrona tra le meraviglie delle meraviglie, c’è sicuramente Positano. Il piccolo presepe vivente a picco sul mare, perla della Costiera Amalfitana. Ecco, secondo Pink Life Magazine, le dimore più belle covid-free.

Casa Mia Positano Immersa nella natura, con interni d’epoca, linee di avanguardia e arredi dal sapore saraceno: un tocco di Sicilia nel blu indaco delle maioliche vietresi. Charme è la parola d’ordine per Casa Mia, dimora delle dimore che racchiude il fascino di una storia millenaria. Incastonata nel punto più alto di Positano, riverva ai suoi ospiti un trattamento lusso con giardino e piscina.

Casa La Tartaruga Arte e design (con qualcosa di antico) sulla montagna di Positano. In una scatola dai colori smorzati, per lasciare al panorama il ruolo di protagonista. Casa La Tartaruga è una dimora a metà strada tra cielo e mare. Di ispirazione moderna, la casa ha il suo punto di forza nel suo proiettarsi verso il paesaggio. Dalla facciata color ocra al tetto leggermente curvo, tutto contribuisce a una perfetta fusione con la roccia circostante. Per trascorrere vacanze indimenticabili ma anche la vita intera.

CASA BAKER nella perla più mondana della Costiera Amalfitana, una dimora dove poter vivere sentendosi in vacanza anche tutta la vita. Con corredo di tramonti-spettacolo e meltemi. Casa Baker è una dimora che sa ascoltare i propri abitanti e la natura circostante, affacciata sul mare e sulla quotidiana parabola del sole in località Fornillo. Per chi viene qui, lo spettacolo più ovvio è quello del tramonto. Ci si siede in salotto, in camera, nel patio a guardare il sole che si tuffa in mare, e ogni volta è diverso, perché i colori cambiano a seconda del tempo e della temperatura.

Casa Claudius  La pietra viva dei soffitti si fonde al giardino segreto antistante. Gli interni da sogno di Casa Claudius sono un inno alla vita libera, che si tratti di una scelta per l’estate o per ogni mese dell’anno. Una dimora dal design moderno con interni privati e intimi: pavimenti in cotto e tracce del passato. Un contrasto affascinante.

Casa Hermes arredi turchesi ed eclettismo siciliano, casa Hermes reinventa il moderno positanese con gusto e cultura. Modesta per dimensioni, la sua ambientazione è ciò che la contraddistingue: ubicata al di sopra dei tetti saraceni, la dimora è dotata di una terrazza privata vista mare e di un piccolo giardino con i profumi delle erbe del Mediterraneo. 

Per prenotazioni e info: Positano Plus. Welcome Manager: Carlo Ognissanti Phone: +39 335.15.73.223 Whatapp: +39 335.15.73.223 Email: info@positanoplus.it

Coronavirus: gli spermatozoi designano la mappa del pericolo

Coronavirus e inquinamento: gli spermatozoi disegnano la mappa del pericolo.
Le aree del mondo inquinate e sovraffollate sarebbero quelle maggiormente soggette al contagio e soprattutto alle morti per l’epidemia da Coronavirus e peraltro quelle dove negli ultimi decenni si registra un importante declino della qualità spermatica.  Un quadro che emerge dal lavoro dal titolo “Semen Quality as a Potential Susceptibility Indicator to SARS-CoV-2 Insults in Polluted Areas DOI:10.20944/preprints202006.0314.v2″ per ora in preprint in attesa di fare il suo corso su una rivista internazionale Peer Review.
In esso è stata osservata una sorprendente sovrapposizione fra le aree a piu alto tasso di mortalita’ per Covid-19, con quelle piu inquinate al mondo dove negli ultimi decenni vi è stato un calo importante della qualità spermatica. La prima firma di questo studio che coinvolge ricercatori di diverse Università italiane (Brescia, Varese, Napoli) è del dottor  Luigi Montano, UroAndrologo dell’ASL di Salerno e Presidente della Società Italiana di Riproduzione Umana che sottolinea: “I tassi di incidenza, prevalenza, e mortalità per patologie cronico-degenerative in una determinata area rappresentano indicatori epidemiologici che possono dare la misura di suscettibilità di danno  a livello di popolazione, la stessa informazione potrebbe essere fornita dalla qualità del seme, essendo un precoce ed ottimo indicatore di salute generale di una data popolazione in relazione alle condizioni ambientali di un determinato territorio”.
Lo studio evidenzia inoltre la distribuzione dei contagi e soprattutto l’indice di mortalità che partendo da Wuhan in Cina, Corea del Sud, Iran e Nord Italia è proseguita verso la Spagna, l’Europa e l’area di New York, fra  fra il 30° ed il 50° parallelo dell’emisfero Nord, proprio nella stagione climatica invernale dove si registrano tassi più alti di inquinamento.
L’inquinamento inducendo  stress ossidativo e riducendo le difese dell’organismo, favorisce  l’impatto del Covid-19 e proprio le cellule spermatiche che hanno alta sensibilità agli effetti proossidanti degli inquinanti atmosferici possono per prime risentire ed essere  sentinelle della salute ambientale del territorio anche con potenzialita di predittivita’ di danno ad insulti esterni, compreso il Coronavirus.  In sintesi questa osservazione che deriva dagli studi da tempo in corso con il progetto di ricerca EcoFoodFertility nella definizione dei marcatori precoci di danno come quelli seminali, aprono a nuovi scenari per la valutazione dell’impatto ambientale e per la rilevazione precoce del rischio, rappresentando nel complesso un possibile nuovo approccio metodologico in sanità pubblica. 
D’altronde, conclude Montano,  “Il Seme oltre ad essere un sensibile e precoce indicatore della qualità ambientale è anche un indicatore di salute generale e sempre piu sono gli studi che evidenziano come la scarsa qualità seminale sia fortemente associata al rischio per tutte le malattie cronico-degenerative nella fase adulta”.

NABILAH Beach Club

L’estate 2020 porta novità: cinema pieds dans l’eau, nuove postazioni esclusive in spiaggia, ristorante e cocktail bar dal tramonto.

Il Nabilah, storico beach club campano, riapre la stagione con nuovi allestimenti e proposte. Nuova era, nuovi programmi ma sempre nella direzione di un’offerta esclusiva e di qualità. Per l’estate 2020 il Nabilah sarà beach club, cocktail bar, ristorante e soprattutto cinema sotto le stelle. 

In spiaggia la novità sono i gazebo-isola: eleganti strutture che mescolano la leggerezza dei tendaggi alla solidità dei materiali in legno e ferro. Sono postazioni deluxe progettate nei dettagli e cura del design, con lettone king size, poltroncine e tavolo. Pensate per le coppie e piccoli gruppi, consentono di vivere la giornata al mare in modo riservato ed esclusivo, con servizio bar, bottiglia di prosecco e frutta di benvenuto all’arrivo (disponibili tutti i giorni dal lunedì alla domenica, dalle 10 alle 18.30).

Dal giovedì sera, il beach club diventa ristorante e cocktail bar per celebrare il weekend con un’offerta che coniuga ricercatezza, gusto e atmosfera: dall’aperitivo al tramonto – il più bello di tutta la costa – alla cena in riva al mare. E con la grande novità del cinema opein air. Da giovedì 18 giugno – e per tutti i giovedì sera -, sul costone di roccia tufacea che disegna l’insenatura del Nabilah, sarà di scena il grande cinema con una selezione di pellicole cult degli anni 2000: un maxi telone cinema montato praticamente pied dans l’eau e un sofisticato sistema audio garantiranno una perfetta visione.

Dal giovedì alla domenica i gazebo-isola si trasformano in postazioni riservate per un aperitivo tra amici o una cena à la carte. La cucina contemporanea è di chiara ispirazione mediterranea con piatti costruiti con la consulenza dello chef stellato Pasquale Palamaro e prodotti e pescato del territorio. 

Particolare cura è riservata all’offerta bar che si distingue per la selezione esclusiva di prodotti premium e le ricette esclusive dei bar tender. 

L’entertainment del long weekend, da 15 anni fiore all’occhiello del Nabilah, è affidato a Dj Cerchietto (giovedì, selezioni live) e a Dj Aura che accompagnerà l’ora del tramonto con il suo morbido electro sound, il venerdì, il sabato e la domenica. 

Info, costi e orari:

Beach CLUB: dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 18.30 (Lettino spiaggia 15€ dal lunedì al venerdì e 17€ nei weekend; lettino piscina 20€ dal lunedì al venerdì e 22€ nei weekend; Gazebo isola per 2 persone: 90€ euro dal lunedì al venerdì e 130€ nel weekend).

Cocktail bar: dalle 18.30 

Ristorante e cinema: dalle 21

Bandiera blu: la Campania al top in Italia

La Campania si riconferma terza regione nella classifica generale, dietro a Liguria (32 riconoscimenti) e Toscana (20). Quarte le Marche (con 15). In tutto, l’Italia si aggiudica 407 bandiere, sparse in 195 Comuni (12 in più rispetto all’anno scorso), più 75 approdi turistici. Nessuna località è uscita dalla classifica 2019. “Anche quest’anno  – commenta Claudio Mazza – il trend è positivo e registriamo una significativa e costante crescita del Sud Italia”.

Queste le località premiate in Campania. Primeggia, ancora una volta, la splendida costiera cilentana.

Provincia di Napoli
– Anacapri: Faro, Punta Carena, Gradola, Grotta Azzurra. 
– Massa Lubrense – Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo, Recommone.
– Piano di Sorrento: Marina di Cassano. 
– Sorrento: San Francesco, Marina grande, Riviera di Massa.
– Vico Equense: Bikini, Scrajo Mare, Marina di Vico, Capo La Gala. 

Provincia di Salerno
– Agropoli: Torre San Marco, Trentova, Spiaggia Libera Porto, Lungomare San Marco.
– Ascea: Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea.
 – Casal Velino: Lungomare, Isola, Dominella, torre.
– Castellabate: Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo, San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro. 
 – Capaccio: Licinella, Varolato, La Laura, Casina D’Amato, Torre di Paestum, Foce Acqua dei Ranci.
– Centola – Marinella, Palinuro (Porto, Dune e Saline).
– Ispani: Ortoconte,Capitello .
– Montecorice: San Nicola, Baia Arena, Spiaggia Agnone, Spiaggia Capitello.
– Pisciotta: Ficaiola, Torraca, Gabella, Pietracciaio, Fosso della Marina, Marina Acquabianca.
– Pollica: Acciaroli, Pioppi.
– Positano: Spiaggia Arienzo, Spiaggia Fornillo, Spiaggia Grande.
–  San Mauro Cilento: Mezzatorre.
– Sapri: Cammarelle, San Giorgio.
– Vibonati: torre Villammare, Santa Maria Le Piane, Oliveto.

Questi gli Approdi.

Provincia di Napoli
– Sudcantieri (Pozzuoli)
– Porto Turistico di Capri (Capri)
– Yachting Santa Margherita (Procida)
– Porto degli Aragonesi (Casamicciola, Ischia)

Provincia di Salerno
– Marina d’Arechi (Salerno)
– Porto turistico di Agropoli (Agropoli)
– Marina di Casal Velino (Casal Velino)
– Marina di Acciaroli (Pollica)
– Marina di Camerota (Marina di Camerota)
– Porto turistico di Palinuro (Centola)

Fonte: Repubblica.it

Incontro tra il consigliere Crisci e Assovoce

Stamane presso la provincia di Caserta c’è stato un importante incontro tra il consigliere provinciale

Pasquale Crisci e il direttivo di Assovoce con la Vice presidente Tina Caputo e la consigliera Michela Pirozzi

Assovoce rappresenta 42 associazioni del territorio Casertano, tutte impegnate nel sociale con vari progetti, tra questi  il “buono a rendere”

Ho apprezzato molto l’anima battagliera dell’Assovoce e pertanto sarò in prima linea per portare avanti un tavolo istituzionale per dare una forte mano a questa organizzazione

E’ strano che gli ambiti territoriali non abbiano in alcun modo fatto nessuna azione a favore di Assovoce. Cosi afferma il Consigliere Pasquale Crisci

Chiederò un ulteriore tavolo istituzionale per firmare  fin da subito un protocollo d’intesa con la provincia e la regione per dare man forte a questa realtà che sposa le difficoltà delle famiglie 365 giorni all’anno, non solo con buoni spesa ma con una vera e propria organizzazione con supporto psicologico, legale, educativo e formativo

#CampaniaRestart, il turismo riparte da Napoli

Infoturismonapoli – l’Associazione fondata dai ragazzi di Scampia con il patrocinio del Comune di Napoli e della Regione Campania – è pronta a guidare la fase 2 per la ripresa del turismo in Campania. #CampaniaRestart è il nome dell’iniziativa di rilancio del territorio orientata al turista che prevede il supporto ad ampio respiro, attraverso tutti i canali possibili a: ristoratori, albergatori, tour operator e musei – il Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore, il primo a dare il via.


Quello turistico, infatti, è tra i settori maggiormente colpiti dal coronavirus a livello economico. Sono proprio le località legate ai mesi di punta estivi tra cui Ischia, Capri, Positano, Sorrento in Campania, ad essere penalizzate. Gli hotel a 3 e 4 stelle hanno perso finora un fatturato di circa 2,5 miliardi, mentre si prevede un calo di quasi 20 miliardi di euro nel 2020 rispetto al livello del 2019 e solo nel 2018 il comparto turistico incideva per il 13,2% del PIL nazionale, pari ad un valore economico di 232,2 miliardi di euro.

“Nonostante lo strumento a sostegno introdotto dal Governo sia molto valido, credo che rappresenti ancora una goccia nel mare, soprattutto per la Campania, una regione che, più di ogni altra, vive di turismo” – afferma Fabrizio Ara, Presidente dell’Associazione Infoturismonapoli.


Secondo il nuovo decreto potranno ottenere il bonus vacanze i nuclei familiari con Isee fino a 40.000 euro e l’importo è modulato a seconda della numerosità del nucleo familiare: 500 euro per nucleo composto da 3 o più soggetti; 300 da 2 soggetti; 150 da un soggetto. Il contributo potrà essere speso dal 1 luglio al 31 dicembre 2020 e nell’80% come sconto sul corrispettivo dovuto alla struttura, nel restante 20% come detrazione dall’imposta sul reddito.


“In questo contesto #CampaniaRestart si inserisce per dare un aiuto in più” – prosegue Ara – “Infoturismo vuole agevolare la ripresa turistica nella terra delle Sirene dando modo a tutti di partecipare a una call-to-action virale. #CampaniaRestart è il messaggio che in questi giorni dobbiamo trasmettere: divulghiamo questo hashtag, facciamolo nostro, per far ripartire il turismo da Napoli e dalla Campania, che conta un patrimonio ampelografico semplicemente straordinario formato e conservato in quasi tre millenni, grazie alla sua fondamentale posizione strategica al centro del Mediterraneo.”


Tre le numerose iniziative ci sarà la collaborazione social con Un Blogger per l’Italia e l’introduzione di una tourist-card che comprenderà: vari tour delle isole e della Costiera Amalfitana, biketour, vespatour, spettacoli di musica dal vivo, showcooking, sconti sulle strutture ricettive, visite guidate e avrà validità di un anno. #CampaniaRestart vuole rilanciare la bellezza e la potenza del territorio campano fatto di scorci e di emozioni indimenticabili, prima fra tutti il profumo inebriante dei limoni della Penisola Sorrentina.



“Mai come in questo momento storico Associazione InfoturismoNapoli con #CampaniaRestART vuole dare un messaggio di vicinanza ai turisti e di riconoscenza a tutti gli albergatori, ristoratori, artisti che si troveranno in prima persona a fronteggiare la difficile, ma non impossibile, ripresa” conclude Fabrizio Ara, Presidente di Infotusimonapoli.
 

Carcere Vi.Vo. a sostegno delle famiglie dei detenuti


Il gruppo vincenziano Carcere Vi.Vo., a fronte dell’emergenza Covid-19 che sta versando il nostro Paese in uno stato di allarmismo e precarietà,  ha donato agli istituti penitenziari di Poggioreale,  Secondigliano e Pozzuoli, una somma di denaro pari a 2000 euro a favore dei reclusi non esclusi. La donazione servirà a fronteggiare le spese di beni di prima necessità all’interno delle case circondariali. In un momento delicato come questo è importante stare vicino, in maniera concreta, ai detenuti e soprattutto alle  famiglie che reclamano una difficoltà economica difficile da superare.

Ed è proprio per questo che il sostegno economico è in parte giunto direttamente anche alle famiglie. “Il nostro compito è quello di aiutare chi in questo momento si trova in uno stato di necessità, non solo con la preghiera ma anche con un piccolo gesto”, ha dichiarato Carmine Uccello, presidente Carcere Vi.Vo. con sede a via Andrea d’Isernia 23, Napoli. Da più di trent’anni il gruppo di volontari opera all’interno degli istituti campani attraverso progettualità a favore dei reclusi garantendo anche un sostegno morale. Punto di riferimento di numerose  famiglie che possono contare quotidianamente sull’impegno fattivo e morale dell’associazione. Importanti momenti di aggregazione sono gli incontri con i familiari, a cui viene garantito un piccolo sostegno economico, grazie alla bontà di diversi benefattori e un grande supporto morale, attraverso il confronto e la preghiera; non mancano momenti ludici per i più piccoli, quali tombolata, giochi e gite fuori porta. Una luce nel tunnel per le famiglie e per chi, per un motivo o per un’altro, è costretto a vedere il sole a scacchi. Tanti i progetti futuri in sinergia con le istituzioni.

L’associazione Donare…è amore scende in campo con la spesa sospesa per affrontare l’emergenza Covid-19

L’associazione Dona è….amore, presieduta da Pina Pascarella, in questo periodo di criticità dovuta all’emergenza Covid-19, tende la mano in maniera concreta a tutte le persone che si trovano ad affrontare questo triste momento economico. “Alimentiamo la speranza”, è la raccolta di beni di prima necessità che vengono distribuiti alle fasce più deboli del tessuto sociale. In un momento in cui la priorità è la propria salute e quella degli altri bisogna rispettare le misure di sicurezza anti contagio, per cui sono a rischio molti posti di lavoro già precari prima. Insieme al supermercato To.Gi sito a San Felice a Cancello, si stanno raccogliendo pane, pasta, biscotti, pomodori e tanto altro da devolvere in beneficenza. I prodotti verranno distribuiti personalmente dalla presidente Pascarella che lancia un appello: “Continua ininterrottamente la nostra opera a favore delle famiglie che versano in condizioni assai precarie. Tutti insieme ce la faremo se continueremo a proteggerci come una grande famiglia,  sia rispettando le misure di sicurezza anti contagio, che aiutando le fasce più deboli e sofferenti e per questo mi sembrava doveroso fare questo gesto di solidarietà”. “Aiutateci ad aiutare”, con la spesa sopesa si può, 3337336028.

RESTO A CASA, MA SALVO LA RICERCA

L’Emergenza Coronavirus ci impone di non scendere in piazza il 27, 28 e 29 marzo. AlIL ha

messo al primo posto il senso di responsabilità verso i volontari e verso i pazienti, ex pazienti,

trapiantati che, da immunodepressi, sono particolarmente a rischio per il COVID-19.

Abbiamo deciso di annullare l’appuntamento che da 26 anni colora di solidarietà le nostre piazze

ma questa emergenza potrebbe avere ripercussioni gravi per i pazienti.

Dentro un Uovo di Pasqua AIL c’è molto di più di una semplice sorpresa. C’è il sostegno alla

Ricerca e ad oltre 200 studi scientifici ogni anno, il finanziamento a 116 Centri Ematologici in

tutta Italia, l’assistenza e l’accoglienza gratuita per oltre 7500 pazienti ogni anno. Migliaia di

pazienti rischiano di vedersi ridurre gli accessi a domicilio, i ricercatori e i centri Ematologici di

vedersi tagliare fondi. A pagare le conseguenze non può essere chi combatte un tumore del

sangue.

Per questo contiamo sul vostro aiuto, perché anche restando a casa si può salvare la ricerca. Come?

Contattateci per avere maggiori informazioni sulle prenotazioni.

Donate ad AIL per sostenere la ricerca e l’assistenza per i pazienti ematologici.

INSIEME POSSIAMO SALVARE LE UOVA E SALVARE LA RICERCA.

Maximall Pontecagnano, con “Mondo Convenienza” nuovi posti di lavoro e rilancio dell’indotto

Maximall Pontecagnano continua ad essere un volano importante per l’economia del Salernitano, stavolta grazie alla nuova apertura di Mondo Convenienza che, dopo l’inaugurazione nei mesi scorsi di Sole 365, ha già portato al recupero di centinaia di posti lavoro tra dipendenti diretti e indotto. Grazie all’ attrattività generata da Maximall Pontecagnano, un’altra importante azienda ha scelto di aumentare i propri investimenti in Campania, e in modo particolare a Salerno. Un passo in avanti sia per soddisfare i crescenti desideri della clientela, che per creare nuove opportunità di lavoro utili alla crescita e al benessere della popolazione e allo sviluppo delle potenzialità dell’intera zona. Il tutto, nella consapevolezza di salvaguardare nel concreto il patrimonio sociale e culturale e offrirgli nuova linfa vitale, nel rispetto delle tradizioni locali. Il taglio del nastro, fissato per giovedì 20 febbraio 2020 (ore 9:00) è quello di Mondo Convenienza, azienda specializzata nella grande distribuzione di mobili e complementi d’arredo. Al Maximall Pontecagnano la qualità dello store Mondo Convenienza è declinata in 3.663 metri quadrati di esposizione. In occasione di questa nuova apertura, il punto vendita aggiungerà allo sconto IVA un ulteriore 10% di sconto su tantissimi articoli, per realizzare il proprio sogno di casa.