Archivio Categoria: calcio

Napoli: un mese da dimenticare, l’Atalanta vince 1-2 al San Paolo

Continua il periodo nero degli azzurri.

Il Napoli ha perso, infatti, 2-1 in casa al San Paolo contro una più cattiva e affamata Atalanta, nonostante avesse chiuso in vantaggio il primo tempo per un gol di Mertens.

Nella ripresa, però, un gol di Zapata e uno di Pasalic hanno capovolto la situazione, complice anche l’ingresso in campo di Ilicic, vera arma in più di Gasperini ora quarto in classifica.

Intanto, ieri sugli spalti della curva B, uno striscione malinconico recitava così: “Sarri, uno di noi”.

 

 

Napoli, addio Europa League. Altra stagione amara per i tifosi azzurri…

Addio Europa League, addio sogni di gloria.

Altra stagione amara per i colori azzurri e soprattutto per i tifosi del Napoli, che anche ieri, in una calda serata di Aprile, hanno riempito il San Paolo.

Il Napoli doveva recuperare il 2-0 dell’andata, serviva l’impresa che purtroppo non è arrivata.

Segna Lacazette al 36mo e la partita di fatto finisce qui.

Fischi ad Insigne nel secondo tempo: termina quest’anno la storia del fenomeno con i colori azzurri ?

Ora testa al campionato, c’è da difendere almeno il secondo posto

 

Napoli-Arsenal alle ore 21,00, agli azzurri serve l’impresa

E’ il giorno del giudizio, o se preferite, solo di una partita di calcio.

Napoli-Arsenal, dentro o fuori dall’Europa League.

All’andata un amaro 2-0 a favore dei gunners,  oggi agli azzurri serve l’impresa.

Un 3-0 porterebbe la squadra di Ancelotti in semifinale di Europa League.

Con un 3-1 passano i londinesi. Il Napoli comunque deve vincere con 3 gol di scarto.

La formazione azzurra ?

Ancelotti sembra intenzionato a inserire in campo dal primo minuto Insigne, Mertens, Callejon e Milik.

Un forza 4 per abbattere i gunners.

Siamo in attesa, il match alle ore 21,00

Il Napoli si prepara al match dell’anno

E’ solo l’andata dei quarti di finale, ma è un match tutto da giocare e soprattutto fondamentale per il passaggio del turno.

E’Arsenal-Napoli, giovedì appuntamento a Londra, quartiere Highubury and Highlington o se preferite zona Emirates Stadium.

Gunners contro azzurri per un match che è una finale anticipata.

Ora, Insigne e compagni non possono più sbagliare, uscire indenni da Londra significherebbe mettere una serie ipoteca per la semifinale ed a quel punto il Napoli se la giocherebbe per la finale di Baku del 29 maggio.

L’Europa League è alla portata del Napoli che, anche in questa stagione, hanno dimostrato in Champions League di potersela giocare con tutte le squadre europee.

Arsenal contro Napoli, giovedì ore 21,00 all’Emirates.

 

 

 

E’ un Napoli meraviglioso: vince 1-4 a Roma e regala spettacolo

Una domenica di lusso per il Napoli e per i suoi tifosi.

Gli azzurri vincono a Roma contro i giallorossi per 1-4 e regalano spettacolo anche all’Olimpico.

Subito in vantaggio con Milik, hanno la possibilità di raddoppiare più volte, ma, invece, subiscono la beffa alla fine del primo tempo.

Perotti pareggia su rigore.

Nel secondo tempo, subito in gol Mertens e la partita si mette in discesa per gli uomini di Ancelotti.

Segna Verdi e chiude il match Younes.

Napoli meraviglioso, Roma alla frutta.

 

Roma-Napoli, Ancelotti in conferenza stampa: “Non pensiamo all’Arsenal”

C’è da difendere il secondo posto ed Ancelotti, mister azzurro, lo fa ai microfoni della conferenza stampa alla vigilia di Roma-Napoli.

 

Ecco, quanto raccolto da PinkLifeMagazine:

Sarà un match difficile quello di domani, loro giocano in casa e sono ben organizzati. Infortunio Insigne ? Tornerà con noi già martedì a Castel Volturno. Non pensiamo all’Arsenal, domani scenderemo in campo concentrati per fare risultato”

Il Manchester United vuole Koulibaly ma ADL lo vende solo per…

La Serie A è in pausa ed allora si ritorna a parlare di calciomercato.

Il Napoli ha un gioiello in casa che può vendere ad una cifra pazzesca e ADL lo sa: Kalidou Koulibaly è richiesto in Inghilterra.

Il presidente De Laurentiis non fa sconti a nessuno ed il Manchester United, che si è fatto sotto per il difensore senegalese, lo ha chiesto in maniera chiara.

Il Daily Express, edizione odierna, scrive di una richiesta del presidente del Napoli di 175 milioni di euro.

Una cifra pazzesca che, se confermata, non si può rifiutare.

A giugno se ne riparlerà

Champions League: notte da favola per la Juventus di Cristiano Ronaldo

Uno, due e tre: la tripletta è servita e Cristiano Ronaldo manda in estasi lo Juventus Stadium.

Atletico Madrid domato, Simeone zittito.

All’andata la Juventus perse per 2-0, serviva quindi un’impresa ieri sera a Torino per ribaltare il risultato ed accedere ai quarti di finale di Champions League.

L’impresa è avvenuta, l’impresa ha un nome e cognome: Cristiano Ronaldo o se preferite semplicemente CR7

 

 

Napoli-Juventus: in 50 mila al San Paolo

Siamo arrivati alla partita che tutti i  napoletani aspettano: Napoli-Juventus, stasera alle 20,30 allo Stadio San Paolo.

In 50 mila cercheranno di spingere la squadra azzurra verso una vittoria che ai fini della classifica non cambierebbe le cose, ma darebbe sfizio e gioia a tutta Napoli e non solo.

Gli azzurri, infatti, sono a meno 13 dai bianconeri ed anche una vittoria non potrebbe cambiare le sorti di questo campionato che sembra scontato con l’ottava vittoria consecutiva dello scudetto da parte della squadra della famiglia Agnelli.

Cristiano Ronaldo presente allo stadio San Paolo per la gioia di tutti i tifosi anche quelli azzurri.

Sempre bello vedere nell’impianto di Fuorigrotta un vero fuoriclasse come lo è il giocatore portoghese.

Ancelotti, solo in mattinata sceglierà se schierare Milik o Mertens in attacco.

Juventus, invece, con CR7 e Bernardeschi in attacco, Dybala verso la panchina ?

Queste le probabili formazioni:

Probabile formazione Napoli (4-4-2): Meret; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Fabiàn Ruiz, Zielinski; Insigne, Milik. All. Ancelotti

Probabile formazione Juventus (4-3-3): Szczesny; Cancelo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Emre Can, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi, Mandzukic, Ronaldo All. Allegri